Chip Qualcomm MDM6600 nel nuovo iPhone 4 CDMA di Verizon WirelessiFixit è famosa per eseguire il teardown di ogni nuovo prodotto, alla ricerca dei segreti relativi ai componenti interni e alla sua ingegnerizzazione. Un recente teardown eseguito sull’iPhone 4 CDMA ha svelato un chip Qualcomm MDM6600, lo stesso utilizzato anche sul Motorola Droid Pro, che supporta entrambe le tecnologie di comunicazione GSM e CDMA. Si tratta di una novità di grande rilievo che permetterà ad Apple di sviluppare un unico prodotto, in grado di operare su tutte le reti, con grande risparmio di costi. Unica nota da comprendere meglio è il fattore Sim Card, l’iPhone 4 CDMA non ha infatti lo sportellino per la Sim Card, la rete CDMA infatti non lo richiede. In quest’ottica assumono un diverso significato le voci di alcuni mesi fa che vedevano Apple in trattativa (o in contrasto) con molti operatori, proprio per la volontà di eliminare la Sim Card nei prodotti di prossima generazione. iFixit

Tagged with:  

2 Responses to L’iPhone 4 di Verizon nasconde un chip dual mode CDMA/GSM

  1. salvatore ha detto:

    ma allora come si può trasformare un iphone 4 cdma in gsm? basta collegargli un ripetitore di segnale gsm via bluetooth o wireless? o smontandolo si trova l’alloggiamento della sim?

  2. admin ha detto:

    Mah … la notizia allora era importante perchè prefigurava un futuro iPhone unico per tutto il globo. Di fatto, il chip dual mode dovrebbe essere inutilizzabile senza un alloggiamento per la Sim, ma evidentemente in Apple si erano portati avanti integrando già un chip dual-mode. Per un iPhone CDMA quindi le possibilità di connessione restano legate alla Wi-Fi, magari anche tramite un hot spot di quelli portatili (tascabili) che lavorano come fa l’iPhone con la funzione hot-spot personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !