Logo 3 ItaliaLa banda larga mobile LTE di 3 Italia parte da Acuto, un piccolo borgo della Ciociaria fino ad ora in “Digital Divide”, che potrà così contare su un collegamento fino a 100Mbps in download e 50Mbps in upload. Alla presenza del ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, del sindaco di Acuto Augusto Agostini e dell’astronauta Umberto Guidoni (originario di Acuto), l’amministratore delegato di 3 Italia Vincenzo Novari ha presentato le caratteristiche del nuovo servizio e le funzionalità dei dispositivi (tablet e chiavette) che verranno attivate in tutta Italia, a partire da Roma e Milano che vedranno l’inzio del servizio il prossimo mese di dicembre. Scopriamo ulteriori dettagli …

Nel corso dell’evento è stata effettuata la prima videochiamata intercontinentale in alta definizione via LTE con il quartier generale di Hutchison Whampoa (HWL), azionista di 3 Italia, che ha permesso al ministro Corrado Passera e al presidente del gruppo HWL Canning Fok, in collegamento da Hong Kong, di confrontarsi sulla strategicità della banda larga mobile per il superamento del digital divide nelle località extra-metropolitane e sui nuovi piani d’investimento della multinazionale cinese in Italia.

Col servizio LTE, 3 Italia raggiunge l’eccellenza nella banda larga mobile”, ha sottolineato Vincenzo Novari. “La nostra scelta è stata quella di partire da un piccolo centro primo di una serie di una quarantina di comuni in digital divide che collegheremo, unitamente alle grandi aree urbane, entro il 2013, proprio per sottolineare la possibilità che questa nuova tecnologia offre di chiudere in tempi rapidi e con investimenti estremamente competitivi il gap di connettività che emargina numerosissime località del nostro Paese”.

3 Italia copre già 3800 comuni, pari all’80% della popolazione, con la propria rete a 42 Mbps, un primato sul mercato italiano. Questo è il risultato del piano biennale (2011-2012) da un miliardo di euro che ha anche permesso a 3 Italia, in collaborazione con il partner tecnologico Ericsson, di completare la trasformazione in full IP (cioè con protocollo Internet) delle dorsali di trasporto e backhauling (la rete fisica di supporto) della propria rete, ottenendone l’ulteriore potenziamento in termini di capacità e di efficienza, oltre che di disporre di una rete LTE ready.

3 Italia ha infine distribuito agli studenti e agli insegnanti delle scuole secondarie di primo grado del paese 95 tablet Samsung Galaxy Tab 8.9” LTE, che saranno utilizzati come sussidi didattici d’avanguardia. Nei tablet saranno caricati i libri di testo, dell’anno scolastico e una serie di applicazioni, come ad esempio un corso di lingua inglese De Agostini, l’applicazione del sito del Municipio e l’antivirus F-Secure Mobile Security, che tra l’altro permette di proteggere i più giovani da contenuti Web inappropriati.

Leggi il comunicato stampa integrate di 3 Italia.

 

7 Responses to 3 Italia lancia i servizi 4G LTE

  1. io ha detto:

    il digital divide che ***** centra ?
    con milano centro napoli centro e roma centro ??

  2. admin ha detto:

    Acuto, dove è stata fatta la presentazione, era un comune in Digital Divide e 3 Italia ha un programma di coprire, come chiaramente scritto nell’articolo, una quarantina di comuni in digital divide entro il 2013 !

    Ah … piano con i termini, qui non sono ammesse parolacce !

  3. io ha detto:

    acuto io o senza vergogna tu che difendi l’indifendibile ? ?

  4. admin ha detto:

    Perdonami … non capisco … cosa difenderei di indifendibile ?

  5. io ha detto:

    l’articolo è lì puoi rileggertelo e se non ci vedi niente di strano va già bene così
    per le parolacce , hai già risolto da solo 🙂

  6. admin ha detto:

    L’ho riletto per la terza volta. Tutto a posto secondo me, poi se tu sei stato ad Acuto e non prendevi 3 Italia allora è una notizia interessante e ci faccio un post dedicato, citandoti e ringraziandoti del feedback. Se invece ti riferisci alla frase: “verrà attivato in tutta italia a partire da Roma e Milano” è ovvio secondo me che si stia parlando del resto dell’Italia, dato che di Acuto si è già detto sopra. A volte le frasi possono essere interpretate in modo sbagliato, se hai una formulazione più chiara puoi tranquillamente suggerirla e modificherò il post. Grazie 🙂

  7. admin ha detto:

    Si, abbi pazienza, lo so che è una parola comune, ma preferisco che i motori di ricerca non la trovino su queste pagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !