Con l’aperutra delle buste, avvenuta nella giornata di martedì 30 agosto 2011, ha preso il via l’asta per l’assegnazione delle frequenze 4G a 800, 1800, 2000 e 2600MHz. I contententi sono quattro e dai nomi noti, si tratta infatti dei quattro principali operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia. Verranno assegnati in tutto 18 lotti, ma di questi soltanto 6 sono quelli importanti per poter creare una rete con una copertura adeguata, si tratta dei lotti di frequenze a 800MHz, ed occorre ottenerne due. Il conto è presto fatto, non ci sono sufficienti lotti per accontentare tutti e quattro gli operatori, si prevede quindi un’asta particolarmente vivace e che è già partita molto bene per le casse dello Stato, con una base d’asta di 2,3 miliardi di euro. Le frequenze in assegnazione sono quelle liberate grazie al progressivo passaggio al digitale terrestre, e permetteranno di potenziare le reti al fine di evitare la saturazione e ridurre il digital divide, ovvero il divario tra chi ha e chi non ha accesso alla banda larga. Questo secondo punto è particolarmente importante, secondo il regolamento Agcom i gestori che si aggiudicheranno le frequenze saranno obbligati ad offrire una copertura ampia, che si estenda oltre le grandi città fino ad arrivare a comuni di 3.500 abitanti.

Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !