Gli USA ridefiniscono il concetto di Banda Larga

On 2 Febbraio 2015, in ADSL, Wired, by admin

Federal Communications CommissionNegli Stati Uniti la banda larga è una cosa seria, così la Federal Communications Commission (FCC) ha ridefinito i parametri sui valori di 25 Mbps in download e 3 Mbps in upload. Tom Wheeler, Commissario della FCC, ha dichiarato: “Con l’80% degli americani che possono avere accesso a velocità di 25/3Mbps, tali cifre sono divenute uno standard“. Scopriamo insieme altri dettagli riferiti agli Stati Uniti ed un confronto col nostro paese …

Mignon Clyburn, altro membro della Commissione, ha aggiunto: “Poiché i clienti adottano e richiedono sempre di più da piattaforme e servizi, la necessità della banda larga è destinata ad aumentare, richiedendo la distribuzione di reti robuste che riescano a tenere il passo“.

Ma il passo fondamentale dell’intervento dell’autorità in materia è questo: “Quello che a me è decisamente chiaro è che le velocità della banda larga di un tempo sono del tutto inadeguate oggi, e lo saranno ancor di più in futuro”.

Il logo della Federal Communications Commission che potete trovare su tutti i dispositivi commercializzati negli USA

Il logo della Federal Communications Commission che potete trovare su tutti i dispositivi commercializzati negli USA

I precedenti parametri per la Banda Larga negli Stati Uniti erano 4Mbps in download e 1Mbps in upload, condizione raggiunta ormai dal 93,7% delle case americane. Con la nuova definizione gli americani che non possono avere accesso alla banda larga sono il 17% della popolazione, localizzati per l’8% in aree urbane e per il 53% in aree rurali. Le nuove definizioni della FCC si pongono come obiettivo quello di indirizzare gli investimenti per lo sviluppo futuro e costringere gli operatori a investire per migliorare le prestazioni e la copertura delle proprie reti.

Sono dati che fanno impallidire tutti gli operatori del nostro paese.

Secondo un report sulla qualità delle connessioni ad internet realizzato da Akamai Technologies, e riferito al 1°trimestre 2014, l’Italia si posizionava al 47° posto a livello mondiale, con una velocità media delle connessioni pari a 5,2Mbps in download, e con un misero 1,6% delle utenze in grado di raggiungere i 15Mbps.

La situazione temiamo non sia migliorata negli ultimi mesi, considerando anche un dato importante citato nel report: nel corso del 1° trimestre 2014 solo il 4,3% delle connessioni viaggiavano oltre i 10 Mbps, con un valore addirittura in declino del 6,4% rispetto al trimestre precedente, anche se in aumento rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !