LBip Mobile MVNOa vicenda di BIP Mobile si fa molto complicata, arricchita da comunicati stampa, smentite e diffide (se interessati leggete l’articolo di Telefonino.net). Non è neanche un argomento particolarmente interessante, salvo per i clienti dell’operatore virtuale di telefonia mobile attivo tramite Telogic su rete h3g. La società è in concordato preventivo e si attendono gli sviluppi del caso. Nel frattempo si è tenuta una riunione presso l’AGCOM a seguito della quale 3 Italia ha confermato la disponibilità a riconoscere ai clienti Bip Mobile acquisiti in MNP (mobile number portability) un credidto telefonico pari a quella acquistato e presente sul loro conto Bip Mobile, nonostante l’assensa di obblighi legali in tal senso. Per approfondimenti leggi quest’altro articolo di Telefonino.net.

Tagged with:  

Upgrade rete 3 Italia a 900Mhz

On 25 novembre 2013, in Nonsolotre, Telefonia - News, by admin

Logo 3 ItaliaCome forse saprete il passaggio su rete a 900Mhz è estremamente importante per 3 Italia, che vede il proprio segnale 3G a 2100Mhz indebolirsi ed a volte sparire quando ci si reca all’interno di certi edifici, di capannoni industriali o centri commerciali, rendendo impossibile ai propri clienti l’uso di internet e di tutti i servizi ad esso legati. Sul sito del Dipartimento delle Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico è possibile leggere il Piano per la Razionalizzazione dei diritti d’uso della banda a 900Mhz, che prevede l’ultimo step per dicembre 2013. In pratica dal primo gennaio 2014 dovrebbero essere libere tutte le frequenze assegnate al nuovo operatore sulla banda in quesitone, appunto 3 Italia. E’ facile ipoteizzare un determinato numero di ponti immediatamente pronto a lavorare sulla nuova frequenza e una gran parte che verrà pronto nel giro di qualche mese, conseguentemente ai piani di investimento previsti dall’operatore. Estrapoliamo alcune importanti informazioni …

Le date di disponibilità dello spettro a 900MHZ sono state le seguenti:

16 novembre 2011:
1. Belluno
2. Bolzano
3. Gorizia
4. Matera
5. Pordenone
6. Potenza
7. Sondrio
8. Trento
9. Trieste
10. Udine

16 novembre 2012:
1. Aosta
2. Ascoli Piceno
3. Campobasso
4. Chieti
5. Enna
6. Grosseto
7. Imperia
8. Isernia
9. L’Aquila
10. Macerata
11. Nuoro
12. Oristano
13. Pescara
14. Rieti
15. Sassari
16. Siena
17. Teramo
18. Terni
19. Verbania
20. Viterbo

L’ultimo step, quello che ci interessa in questo momento, è il seguente:
31 dicembre 2013:
il resto d’Italia

FONTE : http://www.sviluppoeconomico.gov.it/…blicazione.pdf

Tagged with:  

Logo 3 arancioneDopo il fallimento della trattativa con Telecom Italia, 3 Italia avrebbe rivolto le proprie attenzioni su Wind. La trattativa sarebbe in fase avanzazta e secondo le indiscrezioni riportate da Il Messaggero, all’interno della sezione economica del sito web del quotidiano, potrebbe esserci addirittura l’annuncio della fusione tra le due società già entro la fine del 2013.  A conferma di ciò arrivano le parole di Marco Patuano, attuale AD di Telecom Italia, riportate dal quotidiano romano: “E’ un segreto di Pulcinella che Wind e Hutchinson sono di nuovo in trattativa“.

Tagged with:  

iPad mini con retina display3 Italia ha annunciato la disponibilità del nuovo iPad Mini con display Retina in versione WiFi + Cellular, abbinato con il piano postpagato Tre.Dati Plus, che prevede 1 GB di traffico giornaliero al costo di 20€ al mese. Sono previsti i seguenti upfront:
- iPad Mini Retina Display 16 GB a 139 €;
- iPad Mini Retina Display 32 GB a 239 €;
- iPad Mini Retina Display 64 GB a 339 €.
E’ possibile scegliere tra l’acquisto a rate oppure il finanziamento Compass.
Maggiori informazioni su http://www.tre.it/tablet-pc/apple.

Logo 3 ItaliaI clienti dell’operatore 3 Italia che si recano all’estero accoglieranno con piacere la novità chiamata  Internet Pass, opzione che dal 17 novembre ha sostituito la Internet Daily Pass. L’opzione permette di collegarsi alla rete internet con la propria scheda H3G all’estero, sfruttando gli operatori partner di h3g presenti adesso in Europa, Nord America e Asia. Internet Pass ha una soglia di 100MB valida 72 ore al costo di 5€. Nelle note troviamo cheL’opzione e’ valida dalla ricezione dell’SMS di attivazione fino alle 23,59 (ora italiana) del terzo giorno successivo all’attivazione e il traffico eccedente la soglia e’ tariffato a 50c€/MB con tariffazione a scatti di 1KB. La soglia di 100MB non include il traffico per Videomessaggi/MMS e la navigazione delle pagine di App&Store. Tutti i costi indicati sono IVA inclusa“. Per attivarla occorre chiamare il 4077 dall’Italia (gratuito), il +393933934077 (gratuito da Sim 3), tramite l’Area Clienti 3 (a pagamento se si è già all’estero) o tramite l’App del proprio smartphone. L’opzione è riattivabile a scandenza, ma non vi è rinnovo automatico. Prosegui per vedere l’elenco dei paesi e degli operatori partner …

Segue l’elenco completo con, in grassetto, i nuovi paesi coperti:

Arabia Saudita (Etisalat);
Belgio (Kpn Group Belgium NV/SA, Mobistar S.A. (Orange);
Bulgaria (Globul T-mobile);
Croazia (tutti gli operatori);
Estonia (tutti gli operatori);
Finlandia (DNA Networks Ltd. );
Francia (tutti gli operatori);
Germania (tutti gli operatori);
Grecia (tutti gli operatori).
Indonesia (Hutchison)
Israele (Pelephone);
Lettonia (Tele2);
Liechtnestein (Orange, Swisscom Mobile Ltd);
Lituania (Tele 2);
Lussemburgo (Orange S.A.)
Macao (Hutchison);
Malta ( tutti gli operatori);
Paesi Bassi (tutti gli operatori);
Norvegia (Mobile norway);
Polonia (P4 Poland, PTK Centertel (Orange), T-Mobile);
Portogallo (Optimus);
Romania (tutti gli operatori);
Russia (Vimpelcom);
Repubblica Ceca (tutti gli operatori);
Repubblica slovacca (tutti gli operatori);
Slovenia (tutti gli operatori);
Spagna (tutti gli operatori)
Sri Lanka (Hutchison);
Svizzera (Orange Communications S.A, Swisscom Mobile Ltd);
Ungheria (tutti gli operatori);
USA (tutti gli operatori).

Maggiori informazioni sul sito 3 Italia.

Tagged with:  

Vodafone attiva il roaming 4G

On 8 novembre 2013, in Nonsolotre, Telefonia - News, by admin

Vodafone LTE 4GVodafone ha annunciato il servizio roaming 4G in Grecia, Romania, Spagna e Portogallo. Le offerte si chiamano Vodafone Smart Passport e Vodafone Internet Passport, la prima offre 50′ di chiamate (25′ in ingresso e 25′ in uscita), 50 SMS (entrambi illimitati per chi ha un piano Vodafone Relax, Relax semplice, Relax mini o Relax Family) e traffico internet illimitato (a piena velocità i primi 500MB, oltre la velocità scende a 32 Kbps) con 3€ al giorno (addebitato solo in caso di utilizzo), la seconda offre navigazione illimitata al costo di 6€ al giorno (fino a 1GB di traffico). Già da inizio 2014 si aggiungeranno altri paesi. Maggiori dettagli sul sito Vodafone.

Tagged with:  

H3G ha diffuso un video realizzato per celebrare i 10 anni di 3 Italia, dalle origini all’attuale asset. Un video che sottolinea tutti i passi importanti fatti dall’azienda, passi che hanno avuto un forte impatto sul mercato della telefonia mobile. Dalle parole dei manager emerge la filosofia aziendale, concentrata nello slogan: “Avevamo in mente un sogno… 10 anni di 3“. A voi le immagini …

Tagged with:  

Logo LTE (Long Term Evolution)Telecom espande ulteriormente la propria banda ultralarga mobile, portando i servizi su rete LTE (Long Term Evolution) in un totale di 300 comuni. Tra gli ultimi aggiunti troviamo Catania, Reggio Calabria, Busto Arsizio, Reggio Emilia, Pavia, Pozzuoli, Siena e Viareggio. La copertura LTE ha raggiunto il 37% della popolazione ed è previsto che salga al 60% entro il 2015. Ricordiamo che l’LTE è una tecnologia che permette una velocità teorica di 100Mbit/s in download e 50MB/s in upload. Dei 300 comuni coperti, 69 sono città di grandi e medie dimensioni come Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna, Genova, Venezia, Cagliari, Palermo, Trento, Bari, Pisa, Brescia, Trieste, Lecce, Parma, Perugia e Taranto.

Tagged with:  

Nokia & MicrosoftLa notizia dell’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft è ancora fresca, ma secondo indiscrezioni raccolte dal New York Times, le motivazioni che hanno spitno la società di Redmond nell’operazione potrebbero non essere quelle che tutti immaginavamo …

Microsoft deve l’80% della sua quota di mercato riferita a Windows Phone ai terminali sviluppati da Nokia, che rappresenta l’unico produttore ad offrire nel segmento smartphone esclusivamente dispositivi con il sistema operativo della società di Redmond.

Questo avviene in virtù di un accordo tra le due società, stipulato nel 2011, in un momento in cui entrambe vedevano le rispettive quote di mercato crollare vertiginosamente.

Tra gli addetti ai lavori circolava già da tempo la voce che un ramo di Nokia stesse elaborando un piano B, ovvero una seconda strada sviluppata parallelemente e da adottare nel caso in cui l’accoppiata Nokia/Windows Phone non avesse prodotto gli effetti sperati, in termini di fatturato, di utili e di quote di mercato.

Nel 2014, se non ci fosse stata l’acquisizione annunciata nelle scorse settimane, l’accordo sarebbe giunto al termine e la società finlandese avrebbe potuto abbandonare l’esclusiva, affiancando terminali Lumia basati su altre piattaforme. Probabilmente questa sarebbe stata la strada più probabile, una strada molto penalizzante per Microsoft, che avrebbe sofferto una concorrenza “in casa” probabilmente troppo forte.

Secondo il New York Times Nokia aveva dispositivi della serie Lumia basati su Android già pronti e funzionanti, e stava inoltre sviluppando alcuni progetti chiamati AOL (Asha on Linux), che miravano a sviluppare dispositivi di fascia bassa, un progetto basato su Android che avrebbe dato vita ad una nuova piattaforma. I dirigenti Microsoft erano comunque a conoscenza dell’esistenza di questo progetto, e non è escluso che la possibilità di un’acquisizione fosse stata già messa in conto precedentemente.

Alla luce di tutto questo, il sospetto che Microsoft abbia acquisito la società finlandese come ultima spiaggia, al fine garantirsi un futuro commerciale per il proprio sistema operativo, sono più che legittimi.

NewYorkTimes

Tagged with:  

Logo 3 Italia3 Italia ha lanciato un nuovo piano tariffario internet per ricaricabli, ovvero l’aggiornamento di un piano esistente, si tratta della Super Web New. L’attuale tariffa Super Web prevedeva un costo di 0,20€ ogni 10MB, mentre con la nuova si hanno 100MB al costo di 0,50€, corrispondenti a 5€ per 1GB di traffico. E’ una tariffa che si allinea ai costi extra soglia dei piani abbonamento. La tariffazione del traffico dati in roaming GPRS resta invariata a 0,60€ al MB, con tariffazione a KB, così come quella degli SMS a 0,15€ cad. Le chiamate voce invece non sono abilitate su questo tipo di Sim. La nuova tariffa non è ancora presente sul sito 3 Italia, ma le nostre fonti attendibili la danno per certa ed in vigore già dal 2 settembre 2013. Aggiornata dal 1° settembre anche la tariffazione extra soglia sotto rete 3 dell’opzione Super Internet 3GB (quella per iPad, cosiddetta SuperInternet Old, che oggi è inclusa nelle Sim per iPad). Anche questa si aggiorna da 0,20€ per 10MB a 0,50€ per 100MB (tariffazione a scatti anticipati di 100MB).

Tagged with:  

Microsoft - Accelerating GrowthAvrebbe potuto essere una notizia bomba, lo sarebbe stata qualche anno fa, ed invece tutti ormai ce l’aspettavamo … prima o poi. Microsoft ha comprato Nokia per 5,44 miliardi di euro in contanti, e si lancia (almeno questo è il piano) all’inseguimento dei due leader fino ad ora incontrastati del mercato: Android e iOS. La cifra è così composta: 3,79 miliardi di euro per la quasi totalità della divisione “Devices & Services” e 1,65 miliardi di euro per la licenza dei brevetti Nokia. L’operazione dovrebbe chiudersi nel primo trimestre del 2014, dopo l’approvazione degli azionisti. Un’assemblea straordinaria è prevista per il prossimo ​​19 Novembre. Scopriamo tutti i dettagli di questa grande operazione …

Partiamo con le dichiarazioni.

Risto Siilasmaa, presidente del Consiglio di Amministrazione di Nokia e da ora anche CEO ad interim della società ha dichiarato: “Dopo una valutazione approfondita su come massimizzare il valore per gli azionisti, tenendo conto anche di una serie di alternative, crediamo che questa operazione sia la miglior strada da seguire per Nokia e dei suoi azionisti“.

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, ha dichiarato: “E’ un passo nel futuro, vantaggioso per i dipendenti, gli azionisti e i clienti di ambedue le società. Oltre all’innovazione e alla forza nei telefoni, Nokia porta con sé una dimostrata capacità e talento in aree cruciali quali il design dell’hardware, il management della manifattura e degli approvvigionamenti, le vendite di hardware, il marketing e la distribuzione”.

Secondo le ultime indiscrezioni, l’attuale CEO di Nokia Elop potrebbe essere candidato a sostituire Steve Ballmer, l’amministratore delegato di Microsoft che ha annunciato l’addio alla società entro 12 mesi.

Ed ora un pó di note …

Passereanno a Microsoft diversi dirigenti Nokia, tra i quali Jo Harlow, Juha Putkiranta, Timo Toikkanen e Chris Weber.

Microsoft rileverà anche il marchio Lumia e l’uso dei servizi mappe HERE di Nokia.

I dipendenti Nokia passeranno a Microsoft. Si tratta di 32.000 persone circa, delle quali 4.700 sono in Finlandia e 18.300 sono coinvolte direttamente nella produzione e nell’assemblaggio dei prodotti in tutto il mondo.

Le attività della divisione acquisita dalla società di Redmond hanno generato nel 2012 14,9 miliardi di euro, circa il 50% delle vendite nette di Nokia per l’intero anno.

Microsoft acquisterà il marchio Asha e avrà in licenza il marchio Nokia, che manterrà il proprio portafoglio brevetti e garantirà a Microsoft una licenza di dieci anni su di essi.

Microsoft renderà immediatamente disponibile per Nokia un finanziamento da 1,5 miliardi di euro in tre tranche da 500 milioni di euro di obbligazioni convertibili.

La Finlandia sarà la base per il nuovo data center Microsoft dedicato ai clienti europei. La società di Redmond investirà nei prossimi anni oltre 250 milioni di dollari per la sua gestione.

Microsoft, con il suo Windows Phone, rappresenta ormai la terza piattaforma della telefonia mobile, ben distanziata da Android di Google e iOS di Apple. Nokia rappresentava comunque il futuro, essendo il principale produttore di smartphone basati su tale sistema operativo, ed in molti ci aspettavamo prima o poi un’acquisizione o una fusione.

La novità sarà certamente in grado di rafforzare la presenza dei prodotti Nokia sul mercato e darà impulso per cercare di rosicchiare quote di mercato ai due attuali dominatori incontrastati.

Tagged with:  

ParlamentoPossibili novità all’orizzonte nella telefonia mobile, è stato infatti firmato ieri un Ordine del Giorno relativo al decreto legge del “Fare” con il quale è stato preso un impegno relativo all’abolizione della Tassa di Concessione Governativa (TCG) che grava su ogni abbonamento o ricaricabile di utenza business (12,91€) e privata (5,16€). L’approvazione è avvenuta per iniziativa della Lega Nord, ed ha ottenuto il voto favorevole del Popolo della Libertà e di Grandi Autonomie e Libertà (gruppo di dieci senatori del centrodestra fra cui ex esponenti di PdL, Lega Nord, MpA e Grande Sud). L’Ansa riporta una dichiarazione del senatore Jonny Crosio, che ha affermato: “Quella sui cellulari e’ una tassa assurda nata negli anni ’90 come imposta di lusso, mentre oggi i telefonini sono uno strumento di lavoro e un bene di largo consumo“. Ultimamente gli operatori si sono attivati per agevolare gli utenti offrendo il rimborso della TCG con determinate offerte relative prevalentemente all’acquisizione di nuova clientela o al mantenimento della propria a scadenza del vincolo contrattuale, tuttavia l’onere della tassa continua a gravare sull’utente o sull’operatore e si ripercuote quindi comunque sulle tariffe finali applicate al cliente. L’iter per l’approvazione dell’OdG è ancora lungo, l’emendamento deve fare il percorso Parlamentare e passare in entrambe le Camere, superando lo scoglio della copertura finanziaria. BusinessMagazine

Logo LTE (Long Term Evolution)La copertura dei servizi LTE (Long Term Evolution) si espandono ulteriormente ad opera di Tim, l’operatore al momento più avanti per quanto riguarda la copertura di questa nuova tecnologia che permette velocità fino a 100Mb/s in download e 50Mb/s in upload. Le nuove località raggiunte sono 49, in varie regioni d’Italia: Firenze e Scandicci in Toscana; Cagliari, Sassari, Olbia, Baia Sardinia, Monserrato e Selargius in Sardegna; Agrigento e Messina in Sicilia; Torre Annunziata, Portici, Trecase, Somma Vesuviana e San Giorgio a Cremano in Campania; Monza, Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Pero, Bovezzo, San Martino Siccomario e Travacò Siccomario in Lombardia; Civitavecchia, Tivoli, Ladispoli, Anzio, Tarquinia, Pomezia e Montalto di Castro nel Lazio, ed ancora Alessandria, Vercelli, Moretta, Orvieto, Spello, Foggia, Andria, Bitonto, Parma, Ferrara, Cesena, Imola, Castelguelfo, Riva del Garda, Rovereto, Isera, Nago-Torbole, Arcade, Marcon e Vigonza. Telecom Italia ha investito oltre 1,2 miliardi di euro per l’acquisto delle frequenze 4G ed altri 500 milioni di investimenti sono programmati nell’arco di tre anni per l’ampliamento della connettività LTE su tutto il territorio nazionale. Sul sito TIM è possibile scoprire le offerte della società per poter utilizzare le reti LTE sul proprio smartphone e tablet.

Giacomo Zucchi Mannocci liked this post
Tagged with:  

Foto subacquea realizzata con una fotocamera Panasonic Lumix DMC FT-2

I nostri lettori si saranno chiesti cosa è successo negli ultimi 20 giorni. Niente di grave, abbiamo soltanto staccato la spina per un breve periodo di riposo e relax, come dimostra la foto a lato, scattata con fotocamera subacquea Panasonic Lumix DMC FT-2 (ma voi eventualmente scegliete un’altra marca !). Una volta rientrati, gli impegni e gli arretrati ci hanno un pò ingolfato, ma contiamo di riprendere la pubblicazione di news ed articoli nelle prossime ore. Sono successe tante cose in questo mese di giugno, a cominciare dalla WWDC 2013, sulle cui novità sarete ormai informatissimi e pubblicheremo pertanto solo qualche curiosità. A più tardi con notizie fresche !

Logo VodafoneVodafone ha presentato una nuova tariffa denominata “Vodafone Unlimited” e destinata alle ricaricabili. La tariffa propone al costo di 11,90 al mese SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali e Internet illimitato (ma con velocità massima di 42.2Mbit/s soltanto per il primo GB di traffico dati, oltre la velocità crolla a 32Kbit/s). Consente inoltre di accedere ogni giorno ad una specie di piano voce che per 1€ al giorno permette di effettuare 200 minuti di chiamate verso tutti. Il costo verrà scalato dal credito residuo al momento della prima chiamata uscente. Chi ha già un piano voce potrà continuare ad utilizzarlo senza variazioni di costi. Per monitorare il traficco internet sviluppato e gli sms inviati può essere utilizzata l’app gratuita My 190 oppure il sito web Vodafone. Vodafone mette a disposizione dei clienti Vodafone Unlimited una chat gratuita, mentre chi ha esigenze più specifiche dovrà richiedere l’aiuto di operatori esperti al costo di 1 euro.

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !