Apprendiamo da un articolo del New York Timesgoogle-plus-logo-2 che ben presto Google potrà utilizzare il nome, l’avatar, giudizi e commenti dei propri utenti Google+ come testimonial nei propri annunci pubblicitari. Questo sarà possibile grazie ai recenti cambiamenti dei termini di servizio, cambiamenti che entreranno in vigore dal prossimo 11 novembre. Saranno gli amici, o gli appartenenti a determinate cerchie, a vedere i messaggi personalizzati, una pubblicità così fatta è stato verificato essere più incisiva e dare migliori risultati, proprio grazie alla presenza di persone conosciute all’interno dell’annuncio stesso. Google però ha servizi molto estesi, che comprendono le attività su Google Maps, i video su YouTube, le immagini su Picasa, e pertanto lo sfruttamento del proprio account a tali fini potrebbe facilemnte travalicare i confini del social network. Se non desiderate che ciò avvenga è bene sapere che c’è la possibilità di escludere questa funzione nelle impsotazioni del propiro account Google+, per fare ciò è necessario collegarsi ad seguire questo link ed eliminare la spunta dal checkbox a fondo pagina, escludendo così proprio loro profilo, completo di immagine e nome, da eventuali messaggi pubblicitari.

Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !