Disponibile LibreOffice 4.0.0

On 12 Febbraio 2013, in Open Source, Suite, by admin

LibreOffice - Icone delle applicazioni che compongono la suite di produttività open-sopurceLibreOffice, la suite di produttività personale che ha sostituito OpenOffice, ha avuto un importante aggiornamento. Dopo uno sviluppo (con fase beta testing) effettuato da un’ampia base di sviluppatori indipendenti, è stata rilasciata la versione 4.0.0. Le modifiche al codice tendono a facilitare la partecipazione al progetto da parte di altri componenti della comunità di sviluppatori. Florian Effenberger, Chairman del Board of Directors, ha dichiarato che “LibreOffice 4.0 rappresenta una pietra miliare per l’interoperabilità ed una base eccellente per il rinnovamente dell’interfaccia utente. Il nostro progetto non è solamente in grado di attirare regolarmente nuovi sviluppatori, ma crea una piattaforma di collaborazione aperta e trasparente, basata con forza sull’etica Free Software, con volontari e persone pagate dalle aziende per lavorare su LibreOffice che lavorano insieme al raggiungimento del medesimo obiettivo“. Vediamo tutte le novità di questa versione …
Integrazione con i sistemi di content e document management – Alfresco, IBM FileNet P8, Microsoft Sharepoint 2010, Nuxeo, OpenText, SAP NetWeaver Cloud Service e altri – attraverso lo standard CMIS.
Migliore interoperabilità con i documenti DOCX e RTF, grazie a una serie di nuove funzionalità e miglioramenti come la possibilità di importare “ink notes” (scritte a penna su uno schermo touch) e di attaccare i commenti ai campi di testo.
Possibilità di importare i documenti Microsoft Publisher, e miglioramento dei filtri di importazione Visio con l’aggiunta del formato 2013 (appena annunciato da Microsoft).
Ulteriori miglioramenti incrementali all’interfaccia utente, tra cui l’integrazione con Unity (Ubuntu) e il supporto dei Temi (o Persona) Firefox, per conferire a LibreOffice un aspetto personalizzato.
Introduzione della tecnica dei widget per le finestre di dialogo, che semplifica la traduzione, il ridimensionamento, e l’eventuale occultamento, degli elementi della UI, riduce la complessità del codie, e pone le basi per un’interfaccia utente significativamente migliore.
Intestazione e pié di pagina diversi sulla prima pagina di un documento Writer, senza la necessità di intervenire sullo stile della pagina stessa.
Diversi miglioramenti alla prestazioni di Calc, oltre all’esportazione dei grafici come immagini (JPG e PNG) e all’introduzione di nuove funzioni di calcolo definite da ODF OpenFormula.
Prima versione di Impress Remote Control App per Android, supportata solo da alcune distribuzioni Linux (la seconda versione, disponibile nei prossimi mesi, verrà supportata su tutte le piattaforme: Windows, MacOS X e tutte le distro e i binari Linux).
Significativo miglioramento delle prestazioni nel caricamento e nel salvataggio di diversi tipi di documento, e soprattutto nel caso dei fogli elettronici ODS e XLSX di grandi dimensioni, e dei file RTF.
Migliore gestione dei contributi degli sviluppatori grazie a Gerrit: un sistema di revisione web based che semplifica il lavoro dei progetti che usano Git (anche se questo non è specifico di LibreOffice 4.0, è entrato in produzione quando è stato creato il ramo di sviluppo di LibreOffice 4.0).
Il software è disponibile per sistemi operativi Windows, OS X (PPC), OSX (Intel) e Linux x86 e x64 (rpm e deb), scaricabile dalla pagina localizzata in italiano.

Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !