E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo 179 del 18 ottobre 2012, che si occupa dell’ammodernamento di vari ambiti dello stato, della pubblica amministrazione, della sanità e dell’istruzione, ponendo tra le priorità la modernizzazione intesa come digitalizzazione delle attività e delle procedure.  Il DL risulta particolarmente significativo in quanto impone a partire dall’anno scolastico 2013-2014, e dal 2014-2015 per le scuole del primarie, l’obbligo per docenti di adottare esclusivamente testi disponibili in versione digitale o mista, e alla scuola di assicurare la disponibilità dei supporti tecnologici necessari alla fruizione dei contenuti digitali alle famiglie che non fossero in grado di acquistarli autonomamente. Ecco i due estratti più importanti dall’Articolo 11: “Il collegio dei docenti adotta per l’anno scola- stico 2013-2014 e successivi, esclusivamente libri nella versione digitale o mista, costituita da un testo in forma- to digitale o cartaceo e da contenuti digitali integrativi, accessibili o acquistabili in rete anche in modo disgiun- to. Per le scuole del primo ciclo detto obbligo decorre dall’anno scolastico 2014-2015“;  “La scuola assicura la disponibilità dei supporti tecnologici necessari alla fruizione dei contenuti digitali di cui al comma 2, su richiesta delle famiglie e con oneri a carico delle stesse entro lo specifico limite definito con il decreto di cui al comma 3″. Potete consultare il testo integrale sul sito della Gazzetta Ufficiale. Il decreto non parla esplicitamente di quale sia il formato digitale, potrebbe anche essere un semplice CD allegato al libro cartaceo, e quale sia il supporto tecnologico da adottare, ma pare chiaro a tutti che esiste uno strumento ideale per gestire al meglio e in mobilità i testi scolastici digitali che si chiama tablet, dal costo più contenuto di un qualsiasi computer. Apple non solo mette a disposizione più dispositivi adatti a tale scopo, ma con iBooks Author ha reso possibile la creazione facile e alla portata di tutti dei libri multidediali in formato digitale, e con iTunes U ha implementato una piattaforma di scambio di contenuti creati all’interno delle stesse istituzioni scolastiche. In poche parole Apple ha la piattaforma ideale per rendere rapida, veloce ed economica la transizione al digitale delle scuole italiane di ogni ordine e grado !

Il consiglio dell’AGCOM (Autorità per le garanzie delle telecomunicazioni) presieduto da Corrado Calabrò, ha approvato a larghissima maggioranza lo “schema di regolamento in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica”. Sono stati 7 i voti favorevoli, un astenuto (Michele Lauria) ed un voto contrario (Nicola d’Angelo). Il provvedimento sarà ora sottoposto a consultazione pubblica della durata di 60 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, con l’obiettivo di acquisire tutte le proposte e le osservazioni dei soggetti interessati e permettere così il confronto e l’ulteriore miglioramento del testo. Si è fatto un gran parlare in rete di questa scadenza in calendario, con toni forti, facendo molta confusione tra tutela del diritto d’autore e libertà di informazione. Il tam tam è stato incessante ma spesso poco informato, ma come vedrete è il classico caso in cui si può dire “molto rumore per nulla”. Poseguite per leggere i punti chiave e visualizzare il comunicato stampa rilasciato dall’ufficio Comunicazione e Rapporti con i mezzi di Informazione dell’AGCOM ed il testo integrale della Delibera …

Continue reading »

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !