Logo Tethering AppleCome forse saprete è successo di nuovo, Wind e iOS non vanno molto daccordo. Questa volta c’è di mezzo iOS 7.1, l’ultimo aggiornamento rilasciato da Cupertino, che non permette su alcuni iPhone 4, iPhone 4S e iPhone 5 di visualizzare il campo dove inserire l’APN necessario all’HotSpot Personale, con il risultato di impedire lo sfruttamento di una delle funzioni incluse negli abbonamenti dell’operatore. Il problema deriverebbe sempre dal fatto che Wind non è un operatore che distribuisce ufficialmente l’iPhone, non ha nessun rapporto diretto con Apple, e gli iPhone che da qualche settimana ha iniziato ad offrire alla clientela proverrebbero da un distributore (cosa che spiegherebbe i costi elevati a cui viene proposto). All’origine del problema, che già aveva afflitto senza soluzione gli iPhone 3G con iOS 4.2, ci sarebbero le impostazioni base che bloccherebbero l’HotSpot personale, salvo ricevere istruzione contraria dalla Sim di un operatore che permette di sfruttare tale funzionalità. Ma non essendo Wind un distributore ufficiale non esisterebbe nessuno script operatore in grado di compiere il “prodigio”. Il condizionale è d’obbligo, perchè non si spiegherebbe come mai su iPhone 5S e iPhone 5C tutto funzioni regolarmente e le testimonianze degl utenti dei modelli incriminati mostrano una situazione a macchia di leopardo. Al momento quindi, nel dubbio, se avete uno dei modelli indicati, siete clienti Wind ed intendete restarlo, non aggiornate ad iOS 7.1. Vi terremo aggioranti sugli sviluppi della vicenda !

Tagged with:  

iPad 3 con Personal HotSpot attivatoIl nuovo iPad ha la funzionalità Hotspot Personale, ovvero può creare un punto di accesso wireless a cui possono collegarsi altri dispositivi per navigare in internet sfruttando la sua connessione dati. Purtroppo Tim, 3 Italia e Vodafone hanno bloccato questa funzione, mentre soltanto Wind, che non è un partner ufficiale Apple, consente il suo utilizzo. Evidentemente la notevole capacità di banda del nuovo iPad spaventa gli operatori, che temono una veloce saturazione del proprio network. TheAppleLoung ha però pubblicato una piccola guida che permette di attivare il Personal HotSpot grazie all’installazione di uno script operatore modificato. Con 3 ne hanno anche testato il funzionamento, mentre con gli altri operatori ancora no. Trattandosi di un escamotage per aggirare le restrizioni degli operatori non sappiamo se questi siano pronti a prendere contromisure o in grado di riconoscere il tipo di connessione e applicare tariffe separate rispetto ai propri bundle dati. Tutto è spiegato e illustrato molto chiaramente su TheAppleLounge.

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !