Firenze Wi-Fi - FI WiFiFirenze è la prima città italiana a mettere in pratica quanto sancito dal Decreto del Fare in merito al Wi-Fi, liberando la rete pubblica Firenze Wi-Fi da ogni formalità legata alla registrazione e autenticazione dell’utente. A presenziare il primato fiorentino l’onnipresente Sindaco Matteo Renzi, che ha sottolineato: “Tra le cose importanti del Decreto del Fare c’è la possibilità, finalmente, di navigare su internet senza complicate procedure di registrazione e lunghi iter burocratici. Ora, grazie al lavoro dei nostri servizi informativi, chiunque con il proprio tablet, portatile o smartphone può ‘attaccarsi’ alla rete e navigare. Quello che impediva questo semplice sistema era una legge assurda che il Parlamento ha giustamente cancellato. Oggi Firenze è una città sempre più ‘smart’ che guarda al futuro e non solo al passato”. L’utente è responsabile dell’attività svolta tramite la connessione offerta, ed è tracciato mediante registrazione del cosiddetto Mac Address, ovvero un codice esadecimale che identifica univocamente ogni dispositivo di rete. Questo fattore ha già causato la reazione del Garante della Privacy, che punta il dito sull’articolo 10 del decreto del fare, che non terrebbe conto della Direttiva europea sulla riservatezza e del Codice della Privacy, che identificherebbero il Mac Address tra i dati personali dell’utente. Ciascun dispositivo avrà diritto a 2 ore o 300MB di connessione, grazie alle modalitò di identificazione questi limiti si moltiplicano per il numero di dispositivi a disposizione dell’utente; quindi chi come noi possiede un iPhone, un iPad ed un Mac, potrà godere di 6 ore o 900MB al giorno di connessione gratuita. La rete fiorentina, che comprende ad oggi 530 hot spot localizzati in 200 aree della città, è stata realizzata a costi contenuti, federando vari soggetti come la Provincia, l’Università, i Vigili del Fuoco, Firenze Parcheggi (ed altri sono in arrivo). Vediamo l’elenco completo …

Continue reading »

Gino Lapini liked this post
Tagged with:  

Edison – Apple fa un passo indietro ?

On 29 ottobre 2012, in Apple Store, by admin

Sembra un colpo di scena quello che riguarda la vicenda della libreria Edison di Piazza della Repubblica a Firenze. Dopo le notizie di fine settembre provenienti da Palazzo Vecchio, che indicavano come ormai raggiunto l’accordo con i vertici Apple per l’apertura del tanto atteso Apple Store del centro città, ci sarebbe una svolta dovuta alle tante polemiche suscitate dalla chiusura dell’ennesima libreria cittadina, soprattutto per far posto a prodotti di elettronica di consumo. La svolta arriverebbe da Apple stessa, e sarebbe dovuta ai veti incrociati provenienti dal mondo politico e sindacale sull’ipotizzato cambio di destinazione d’uso dell’immobile, oggi vincolato ad attività culturali, e al clamore della vicenda, che potrebbe avere ripercussioni negative su parte dell’opinione pubblica locale. Il Corriere Fiorentino riporta inoltre che “per i circa mille metri quadrati della libreria si sarebbero fatti avanti altri imprenditori con un nuovo progetto, che garantirebbe anche continuità“. La partita non sarebbe ancora del tutto chiusa, il sindaco Matteo Renzi, preoccupato che il fondo possa rimanere a lungo vuoto e inutilizzato, come accaduto al Cinema Gambrinus fino allo sbarco nella scorsa primavera dell’Hard Rock Cafè, potrebbe fare la differenza nella trattativa. Questo almeno è quanto si è appreso dall’acceso dibattito scaturito al termine dell’evento svoltosi al Mandela Forum in vista delle primarie del Partito Democratico, quando i 36 lavoratori della libreria Edison, che hanno raccolto otlre 20.000 firme per chiedere il mantenimento di una libreria in Piazza della Repubblica, hanno chiesto la firma all’attuale Sindaco fiorentino. Renzi ha dichiarato: “Non firmo una petizione verso me stesso. Tengo a sottolineare che la Edison è anche la mia libreria e a me sta a cuore moltissimo. Però, in quanto amministratore pubblico, se io devo tenere un immobile del genere chiuso per non fare una variante alla destinazione d’uso, sappiate che chiuso non lo tengo“. Approfondiamo la delicata questione …

Continue reading »

Apple Store Piazza della Repubblica, Firenze - Accordo fattoDalla stampa locale e dal Comune di Firenze arriva la conferma a quanto scrivevamo la scorsa settimana. L’accordo tra il Sindaco di Firenze, Feltrinelli (proprietario del fondo occupato dalla Edison) ed i vertici di Cupertino è stato fatto. La libreria Edison chiuderà i battenti entro fine anno e al suo posto aprirà l’Apple Store tanto desiderato da Steve Jobs dai manager Apple, che hanno fortissimamente cercato la location di Piazza della Repubblica. Il Comune avrebbe richiesto ad Apple una prelazione per i 36 dipendenti che rimarranno senza lavoro con la chiusura della Libreria. Tutto fatto quindi ? Quasi, c’è un ultimo scoglio da superare, il vincolo imposto dal Comune che prevede che la destinazione del fondo sia per il 70% libreria e per il 30% attività di ristorazione o altro. L’opportunità occupazionale offerta da Apple, il timore di un nuovo caso Gambrinus, il cui fondo è rimasto desolatamente vuoto per alcuni anni, dovrebbro spianare la strada ad una soluzione politica che permetta di superare l’ostacolo. L’Apple Store di Piazza della Repubblica sarebbe (sarà) il terzo negozio localizzato nel centro storico di una città, dopo Bologna e Torino, che aprirà nelle prossime settimane. Sarebbe anche il primo negozio disposto su tre piani, sempre che Apple non decida di dedicarne soltanto due alla vendita. La superficie complessiva è molto vicina ai 1000 metri quadrati. Le ipotesi di apertura possono solo basarsi sui tempi impiegati da Apple per la realizzazione degli altri negozi, e propendono per l’estate del 2013, magari verso la fine.

Libreria Edison Firenze - Piazza della Repubblica - Nuova location per l'Apple Store ?Mentre domani è in calendario l’inaugurazione dell’undicesimo Apple Store italiano, quello all’interno del centro commerciale Il Leone di Lonato, in provincia di Brescia, la stampa fiorentina torna a parlare dell’ipotesi che il tanto desiderato (da parte della società di Cupertino) Apple Store in Piazza della Repubblica possa diventare realtà. Gli uomini Apple sono alla ricerca della giusta location ormai da alcuni anni, sfumata la prima ipotesi Borsa Merci, davanti alla Loggia del Porcellino, sfumata la seconda ipotesi Cinema Gambrinus, andato al Rock Cafè, l’attenzione degli uomini Apple e Ganter, avvistati proprio nelle scorse settimane in zona, si concentra sul fondo attualmente occupato dalla Libreria Edison. La libreria ha attraversato un momento molto difficile e la società è attualmente in liquidazione; la Feltrinelli, titolare dell’immobile, vanta molti crediti nei confronti della libreria, ed è pronta allo sfratto. Se arriva una proroga di due anni allo sfratto l’attività può andare avanti, altrimenti la chiusura è per fine anno. In questo si inseriscono anche le Istituzioni locali, interessate alle possibilità di ricollocazione dei dipendenti che perderebbero il proprio posto di lavoro. In parte potrebbero essere riassorbiti da Feltrinelli, che aprirà un proprio punto vendita all’interno della Stazione di Santa Maria Novella e non pare quindi interessata a sfruttare l’immobile sotto i portici di Piazza della Repubblica. Se il vicesindaco Dario Nardella afferma “… in ogni caso, dove ora c’è la Edison resterà sempre qualcosa con attività analoghe, come stabilito dai nostri vincoli urbanistici“, il sindaco Matteo Renzi (tra l’altro Apple user di lunga data) sta lavorando anche all’ipotesi Apple Store. (tratto da L’Unità di venerdì 21 settembre, articolo a firma Tommaso Galgani).

Pixar Animation Studios con giglio di FirenzeLa Pixar potrebbe scegliere Firenze come location in cui ambientare uno dei prossimi film di animazione. La notizia arriva a seguito di un incontro tra John Lasseter, direttore creativo della Pixar attualmente in vacanza con la famiglia nel capoluogo toscano, il sindaco Matteo Renzi e l’assessore Giuliano da Empoli, che ha dichiarato: “Lasseter e’ un vero umanista, un genio capace di unire con il suo lavoro arte e tecnologia, esattamente il tipo di persona con cui vorremmo lavorare per aprire Firenze al mondo e darle un respiro ancora piu’ internazionale’‘. Saprete certo tutti che la Pixar è la seconda creatura di Steve Jobs, una società che ha rivoluzionato il cinema di animazione creando capolavori come Toy Story, A Bugs Life, Monsters & Co, Finding Nemo, The Incredibles, Cars, Wall-E, Up e Ratatouille (link iTunes Store USA). Proprio quest’ultimo è stato un capolavoro ambientato in una grande capitale Europea, Parigi. Sarebbe una grande occasione per Firenze poter diventare lo scenario di una nuova storia di animazione targata Pixar, e immaginiamo che Firenze rappresenti una fonte infinita di spunti per chi ha dimostrato di saper far lavorare la fantasia con grande attenzione e rispetto per la realtà, le atmosfere, i colori ed i sapori di una “location” ricca di storia.

Hard Rock Cafè Firenze - Un Apple Store mancato ! - Apertura il 4 luglio 2011Avrebbe potuto essere il primo Apple Store italiano in un centro storico, ed invece sarà un Hark Rock Cafè. Stiamo parlando del negozio che aprirà i battenti il prossimo 4 luglio a Firenze, a due passi da Piazza della Repubblica e Piazza del Duomo. Apple, come vi avevamo raccontato ad agosto dello scorso anno, aveva portato avanti una trattativa per i grandi locali dello storico Cinema Gambrinus, ed oggi riceviamo conferme che l’affare non è andato in porto non per volontà di Apple

Continue reading »

Apple e Firenze, Steve Jobs e Firenze, un rapporto forse speciale. Apple sembra da tempo intenzionata ad aprire un suo Store nella culla del Rinascimento e, stando alla ricerca di personale da pochi giorni avviata, Firenze potrebbe ospitare il primo Store di prestigio, ovvero non posizionato in un centro commerciale, come invece quelli di Lunghezza, Carugate, Grugliasco e Orio. Ripercorriamo la storia di un Apple Store fiorentino con le indiscrezioni che si sono susseguite negli ultimi anni e con qualche curiosità …

Continue reading »

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !

iBlogPro by PageLines