Logo MegaDa poche ore è partito MEGA, l’atteso servizio di cloud storage realizzato da Kim Dotcom, padre del famoso Megaupload chiuso esattamente un anno fa. Questa volta il servizio, ancora in fase beta, si basa su un sistema di codifica che crittografa tutti i file caricati e tutti i trasferimenti dati da e verso MEGA, rendendone possibile l’accesso e la decodifica solo a chi ha caricato i file e agli utenti ai quali l’utente ha comunicato la chiave di codifica RSA a 2048 bit. MEGA si dichiara “L’azienda della Privacy“, e chiama il sistema con l’acronimo UCE (Crittografia dell’Utente Controllato). Sul sito si può leggere la seguente dichiarazione: “Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, famiglia, casa o nella sua corrispondenza. Ogni individuo ha diritto alla protezione della legge contro tali interferenze (Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Articolo 12)”. Chiunque si registrerà al servizio otterrà un accounto con ben 50GB di spazio gratuito, espandibile a pagamento da 500GB a 4TB di spazio, con una banda da 1TB a 8TB, ad un costo variabile da 9,99€ a 29,99€ al mese. Il successo è stato tale che nelle prime ore è stato difficile completare la registrazione e caricare anche piccoli file, si parla di 100.000 registrazioni in meno di un’ora e oltre 250.000 nelle prime due ore. Mega consiglia l’utilizzo del browser Google Chrome, l’unico a supportare tutte le caratteristiche del servizio. Prossimamente saranno disponibili specifiche App per il settore mobile e client dedicati a OS X, Windows e Linux. Mega

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !