Processore Intel XeonElectronista pubblica una serie di test effettuati da Tom’s Hardware USA su una versione preliminare dei nuovi processori Intel Xeon E5-2697 V2 a 12 core, che presumibilmente equipaggeranno i nuovi Mac Pro Late 2013. I benchmarks ottenuti mostrano come questo processore Xeon abbia infranto la soglia di 30.000 punti in Geekbench, ed un risultato da due a tre volte superiore nei calcoli multithreading, particolarmente importanti per l’utenza professionale. Nei calcoli in parallelo a thread singolo, come la stampa di un file PDF, una presentazione PowerPoint oppure una codifica audio di iTunes, il quad-core i7-3770 utilizzato negli iMac si è dimostrato invece superiore. Questo perché il singolo thread dei nuovi Xeon gira a 3,5 GHz, beneficiando proprio della potenza multi-threading, mentre negli i7 degli iMac gira a 3,9 GHz. Tom’s Hardware ha testato una componente ancora in fase preliminare, è bene ricordarlo, e su una macchina su cui girava Windows. I dati che si potrebbero generare sul nuovo Mac Pro potrebbero quindi essere molto diversi. I Mac pro 2013 useranno un sistema operativo totalmente differente, schede grafiche e memoria RAM di nuova generazione e dischi PCI-E.

Tagged with:  

iPad 2 facetimeOibò … quelli di Anandtech hanno pubblicato un articolo sorprendente. Dopo il lancio del nuovo iPad (terza generazione), Apple avrebbe aggiornato di soppiatto l’iPad 2, integrando un nuovo processore A5 dual-core prodotto con tecnologia a 32 nm, invece di quella a 45 nm utilizzata precedentemente. La versione del prodotto sarebbe la 2,4, mentre le precedenti versioni Wi-Fi, Wi-Fi + 3G (GSM) e Wi-Fi + 3G (CDMA) sono idetificate come iPad 2,1, iPad 2,2 e iPad 2,3. Con questo nuovo processore Apple sarebbe riuscita ad abbattere i consumi del 20%, portando l’autonomia della navigazione web da 10,1 ore a 11,7 ore, e aumentandola addirittura di 3 ore nell’esecuzione di compiti con grafica 3D. La difficoltà per l’acquirente è riuscire a identificare questa nuova versione in fase di acquisto. A quanto pare non c’è modo di verificare la versione dalle etichette poste sull’esterno della confezione, e sarà quindi necessario accenderlo. Per approfondimenti (in inglese) … Anandtech. Scopri iPad 2 e accessori su Amazon.it.

Tagged with:  

Intel presenta i processori Ivy Bridge

On 26 Aprile 2012, in Processori, by admin

Intel - Processore Ivy BridgeIntel ha ufficialmente presentato gli attesi processori Ivy Bridge, destinati ad essere ospitati all’interno dei Mac di prossima generazione. Realizzati con tecnologia di produzione da 22 nanometri, questi chip usano anche transistor di tipo 3D, più efficienti e parsimoniosi dei processori della serie Sandy Bridge che vanno a sostituire. 13 modelli quad-core in versione Core i5 e Core i7, entro la fine della primavera versioni Core i3 e Core i5 di fascia bassa. I processori Ivy Bridge integrano anche il supporto per la connettività USB 3.0. Un portavoce Intel, durante l’ultimo Intel Developer Forum, ha dichiarato che questi processori sono costruiti per computer con Retina Display, se i produttori sceglieranno di montarli. Il chipset video Intel 4000 integrato, supporta nativamente video fino alla risoluzione 4k, miglioramenti per l’audio e funzioni per la sicurezza. Apple in questo momento ha una gamma che monta processori piuttosto datati, quindi potrebbe immediatamente adottare questi nuovi chip. Opportuno, almento in base ai risultati di un sondaggio che ha indicato il 76% dei potenziali acquirenti in attesa del rilascio di nuovi modelli.

Tagged with:  

Apple A6Nel codice sorgente del compilatore C denominato Clang, basato sul progetto open-source LLVM e compilatore di default del tool di sviluppo Xcode per iOS e OS X, sono state scoperte alcune righe di codice che fanno riferimento ai processsori Marvell Armada XP, processori ARM quad-core indicati come prodotti destinati ad applicazioni di cloud computing a basso consumo. Quali scenari apre questa scoperta ? Vediamo le ipotesi …

Continue reading »

Tagged with:  

Logo SemiAccurateApple avrebbe già pianificato il ritorno ai processori RISC per la propria gamma notebook e per gli iMac. Tutto questo avverrebbe dalla seconda metà del 2013, quando i nuovi processori ARM avranno un core a 64 bit, in grado di competere con i chip x86, ed anche NVidia avrà pronti i chipset grafici dedicati. Le indiscrezioni provengono da SemiAccurate.

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !