Serie ALo scorso giovedì è stata presentata ufficialmente alla stampa la nuova TV della Serie A TIM che proporrà per ogni weekend la diretta di tre incontri programmati in orari sfalsati tra loro: l’anticipo del sabato alle 18.00, quello delle 12.30 di domenica ed uno degli incontri in programma alle 15.00. La novità principale è che dal prossimo 3 ottobre, terminata l’esclusiva Tim (che propone il canale includendolo nel servizio Premium della propria App Serie A TIM), l’offerta sarà fruibile a pagamento esclusivamente via piattaforma Internet, IPTV o Telefonia Mobile, attraverso piattaforma OTT, mediante Smartphone, Tablet, PC e Smart TV. La distribuzione della TV di Lega Serie A sarà disponibile, a parità di condizioni, a tutti gli operatori interessati. Le partite potranno essere acquistate, grazie ad un’apposita APP, al prezzo consigliato di 2€ a singola partita o 3,99€ per i 3 incontri del turno di campionato …

Continue reading »

Leggere l'iPad prima di dormireUno studio condotto dai ricercatori della Hardvard Medical School ha mostrato che l’uso di dispositivi elettronici che emettono luce, come un tablet, un eReader ed altri dispositivi simili, prima di andare a dormire, può influenzare negativamente la produzione di melatonina, ormone che regola i cicli circadiani, ovvero i ritmi di sonno-veglia, rendendo più difficile addormentarsi, compromettendo la qualità del sonno e rendendo il soggetto più assonnato e meno vigile al risveglio, anche dopo 8 ore di sonno. Scopriamo insieme i dettagli …

Continue reading »

iPad Air – Partenza con sprint !

On 5 novembre 2013, in iPad - News, by admin

iPad AirA distanza di pochi giorni dal lancio dei nuovi iPad, giungono informazioni relative all’andamento delle vendite. In soli 3 giorni l’iPad Air ha raggiunto una diffusione globale dello 0,74% del totale degli iPad venduti fino ad ora. Un dato apparentemente poco significativo, in realtà l’iPad mini aveva raggiunto nello stesso lasso di tempo solo lo 0,21%, mentre l’iPad di quarta generazione soltanto lo 0,15%. Si tratta quindi di un risultato estremamente positivo, confermato anche dai dati relativi all’uso online pari all’1,53% e ai dati diffusi da Ralph De La Vega, Presidente e CEO dell’operatore AT&T Mobility, che ha dichiarato che “Le attivazioni di iPad con AT&T sono aumentate del 200% negli ultimi tre giorni, rispetto al weekend di lancio dello scorso anno, pilotate dall’eccitazione intorno al nuovo iPad Air“.

Tagged with:  

Samsung ATIV con Windows RTNuova tegola per Microsoft, e proprio sul prodotto che dovrebbe lanciarla nel mercato dei tablet. Windows RT e Office installati sul Surface o su altri tablet come il Samsung Ativ Tab o l’Asus VivoTab RT, occupano circa 10/12 GB di memoria, a cui vanno aggiunti 4 GB di partizione di recupero, con il risultato che chi acquista un tablet Surface da 32 GB potrà utilizzarne soltanto 16 GB. Microsoft non è esplicita e trasparente su questo fronte, per questo motivo l’avvocato californiano Andrew Sokolowski denunciato Microsoft per pubblicità ingannevole. La questione potrebbe rapidamente estendersi ad altri paesi, Italia inclusa, dove i tablet con Windows RT a marchio Samsung e Asus sono già in vendita e potrebbero attirare l’attenzione delle associazioni a difesa del consumatore. La questione non è semplice, tutti i dispositivi infatti dichiarano la memoria installata nel prodotto, che non sarà mai totalmente a disposizione dell’utente, non si può quindi parlare di difetto di conformità del prodotto. Solitamente però lo spazio occupato dal sistema operativo e dalle applicazioni di base è comunque limitato, il problema sorge in quanto con Windows RT esce “out of the box” con solo il 50% della memoria installata disponibile all’utente (nel modello da 32GB), e questo se non rappresenterà un problema legale per Microsoft, peserà certamente sulla scelta da parte del cliente correttamente informato. Ecco che sorge l’esigenza di un’informazione trasparente da parte di Microsoft e di tutti i produttori di tablet con sistema operativo Windows RT. Fonte: SeattleTimes

La crisi del mercato PC nelle cifre di IDC e Gartner

On 12 novembre 2012, in PC, by admin

Il mercato delle soluzioni PC sta registrando un periodo di forte difficoltà, questo non rappresenta una novità, ma il calo registrato nel terzo trimestre 2012 dalle indagini di IDC e Gartner è molto consistente, e fotografa una situazione legata a diverse dinamiche in corso, alcune di breve termine ed altre di più ampio respiro. Le cifre fornite dalle due società di analisi sono molto simili, anche se forniscono una classifica diversa proprio nelle prime due posizioni. Sono decimali, ma Gartner indica uno storico sorpasso di Lenovo ad HP, mentre IDC indica HP ancora in vantaggio di 0,2 punti pervenutali. Non è questo però che ci interessa, il dato rilevante è la flessione del mercato globale dell’8,3% per Gartner e 8,6% per IDC, rispetto al terzo trimestre del 2011, con 87,5 milioni di unità vendute per Gartner e 87,8 per IDC, e le dinamiche che lo hanno determinato. Sicuramente ha pesato la forte crisi economica globale, che ha tagliato i budget di spesa di aziende e privati, così come l’attesa dell’uscita di Window 8, ma più di tutto ad incidere negativamente sulle vendite è stato il grande successo dei tablet, che registrano una domanda in costante ascesa e che rappresentano sempre più un’alternativa al PC, nel senso che si tende a mantenere il PC esistente e anzichè rinnovarlo si sposta il budget sull’acquisto di un tablet. Che sia l’inizio dell’era Post PC è difficile dirlo, in un certo senso ci siamo già dentro, ma alcune operazioni basilari come la gestione di un archivio fotografico, tanto per parlare di un qualcosa che riguardi indifferentemente utenze private e professionali, con esigenze di base o evolute, difficilmente prescinde oggi dall’uso di un PC, notebook o desktop che sia.

IDC – Mercato tablet nel 3° trimestre 2012

On 12 novembre 2012, in Tablet, by admin

Logo IDCIDC, società specializzata in analisi di mercato, ha diffuso i dati dell’ultimo trimestre 2012 relativi alle vendite di tablet. Le unità vendute sono state 27,8 milioni, con una crescita complessiva del 49,5% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente e del 6,7% rispetto al secondo trimestre 2012. Il mercato è quindi in crescita continua, e nel trimestre esaminato Apple ha perso quote di mercato a vantaggio di Andorid, con Samsung ed Amazon in forte crescita. Tom Mainelli, Research Director di IDC, ha dichiarato che “Dopo un secondo trimestre molto forte, Apple ha visto una crescita più lenta a causa di una flessione nelle consegne sia per il mercato consumer, sia per il mercato commercial, con le indiscrezioni sull’arrivo di un nuovo iPad mini. Pensiamo che una buona percentuale di consumatori interessati all’acquisto di un tablet Apple abbiano saltato il terzo trimestre in attesa dell’annuncio di iPad mini. Ora che il nuovo mini e l’iPad di quarta generazione sono disponibili ci aspettiamo che Apple possa conseguire un buon quarto trimestre”. Nonostante le previsioni positive per Apple, il prezzo di partenza per l’iPad mini di 329$, considerato troppo elevato, lascerà secondo IDC molto spazio ai tablet Android …

Continue reading »

Tagged with:  

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo 179 del 18 ottobre 2012, che si occupa dell’ammodernamento di vari ambiti dello stato, della pubblica amministrazione, della sanità e dell’istruzione, ponendo tra le priorità la modernizzazione intesa come digitalizzazione delle attività e delle procedure.  Il DL risulta particolarmente significativo in quanto impone a partire dall’anno scolastico 2013-2014, e dal 2014-2015 per le scuole del primarie, l’obbligo per docenti di adottare esclusivamente testi disponibili in versione digitale o mista, e alla scuola di assicurare la disponibilità dei supporti tecnologici necessari alla fruizione dei contenuti digitali alle famiglie che non fossero in grado di acquistarli autonomamente. Ecco i due estratti più importanti dall’Articolo 11: “Il collegio dei docenti adotta per l’anno scola- stico 2013-2014 e successivi, esclusivamente libri nella versione digitale o mista, costituita da un testo in forma- to digitale o cartaceo e da contenuti digitali integrativi, accessibili o acquistabili in rete anche in modo disgiun- to. Per le scuole del primo ciclo detto obbligo decorre dall’anno scolastico 2014-2015“;  “La scuola assicura la disponibilità dei supporti tecnologici necessari alla fruizione dei contenuti digitali di cui al comma 2, su richiesta delle famiglie e con oneri a carico delle stesse entro lo specifico limite definito con il decreto di cui al comma 3″. Potete consultare il testo integrale sul sito della Gazzetta Ufficiale. Il decreto non parla esplicitamente di quale sia il formato digitale, potrebbe anche essere un semplice CD allegato al libro cartaceo, e quale sia il supporto tecnologico da adottare, ma pare chiaro a tutti che esiste uno strumento ideale per gestire al meglio e in mobilità i testi scolastici digitali che si chiama tablet, dal costo più contenuto di un qualsiasi computer. Apple non solo mette a disposizione più dispositivi adatti a tale scopo, ma con iBooks Author ha reso possibile la creazione facile e alla portata di tutti dei libri multidediali in formato digitale, e con iTunes U ha implementato una piattaforma di scambio di contenuti creati all’interno delle stesse istituzioni scolastiche. In poche parole Apple ha la piattaforma ideale per rendere rapida, veloce ed economica la transizione al digitale delle scuole italiane di ogni ordine e grado !

Disponibili Kindle Fire e Kindle Fire HD

On 28 ottobre 2012, in Tablet, by admin

Kindle Fire HDAmazon.it ha annunciato la disponibilità per l’Italia dei nuovo Kindle Fire e Kindle Fire HD. La versione HD, che più si avvicina alle caratteristiche dell’iPad mini, è dotata di display IPS (In-plane switching) da 7″ con risoluzione da 1280×800 pixel, filtro di polarizzazione Advanced True Wide e sensore touch laminato, progettato appositamente per ridurre i riflessi del 25%. Il cuore di questo tablet è il processore OMAP 4460 dual-core da 1.2GHz, abbinato alla GPU Imagination PowerVR 3D. Questo Kinlde e in grado di riprodurre  video in formato 720p, è dotato di fotocamera anteriore HD, Bluetooth, Micro-HDMI, USB 2.0, WiFi 802.11 a/b/g/n dual-antenna (MIMO), jack audio da 3.5 mm stereo e altoparlanti stereo Dolby Audio dual-driver. Kindle Fire HD è disponibile disponibile in tagli da 16GB e 32GB rispettivamente ad un prezzo di 199€ e 249€. Ricordiamo che sono già ordinabili i nuovi Kindle Paperwhite e Paperwhite 3G, dal costo di 129€ e 189€, e l’originale Kindle a soli 79€.

Tagged with:  

Chitika - Quote di mercato smartphoneApple e Samsung si danno battaglia sia nei tribunali che sul mercato, ma al di là delle vendite è interessante capire che tipo di utilizzo fanno poi gli utenti del dispositivo scelto. Da un’indagine effettuata negli Stati Uniti da Chitika, network pubblicitario che analizza i flussi di traffico, emerge che, nonostante la più alta percentuale di mercato dei terminali Android (52%), di cui quelli Samsung rappresentano una bella fetta, la piattaforma più presente sul web è di fatto iOS, addirittura il 48,67% del traffico web generato da smartphone e tablet proviene da terminali iOS, mentre solo il 17% da smartphone Samsung, e Android complessivamente si ferma al 48,27%. Spostando l’attenzione sui due smartphone top di gamma delle due case, l’iPhone 5 ed il Galaxy S3, scopriamo che in nemmeno un mese l’iPhone ha già raggiunto il 3% di presenza, superando il Galaxy, presente sul mercato dalla scorsa estate, e che si ferma al 2%.

Tagged with:  

Amazon pronta a debuttare con un proprio smartphone ?Nella lotta tra giganti per il predominio del settore dei dispositivi personali, smartphone e tablet, la battaglia sembra ormai a due contendenti: Apple e Google (Android), qualcuno dice tre, scommettendo sulla crescita di Windows Phone, ma c’è un altro colosso del mercato che potrebbe entrare nella mischia per ritagliarsi una sua fetta di tutto rispetto, stiamo parlando di Amazon. Dopo aver lanciato lo scorso anno il tablet Kindle Fire, grande successo di vendite negli Stati Uniti, Amazon sembra intenzionata ora ad entrare nel mercato degli smartphone con un proprio prodotto in grado di competere con l’iPhone. Foxconn avrebbe già in mano le commesse per la produzione, almeno secondo quanto riportato da Bloomberg, e Amazon punterebbe come arma principale sulla propria posizione privilegiata nel mercato dell’editoria e dei contenuti multimediali. Nessun dettaglio è stato diffuso per quanto riguarda l’aspetto tecnico del dispositivo. Hwupgrade

Tagged with:  

HP TouchPad con WebOS 3.0Il Touch Pad di HP è il secondo tablet più venduto nel 2011. Avete letto bene, il tablet basato su Web OS, il promettente ed elegante sistema operativo che HP ha letteralmente “buttato alle ortiche”, ha fatto registrare i migliori risultati di vendite dopo l’iPad sul mercato americano. Certo, complice in tutto questo è il prezzo, drasticamente ridotto fino a 99$ dopo il grande flop commerciale che aveva lasciato centinaia di migliaia di pezzi nei negozi delle catene di distribuzione americane, operazione che ha richiesto il “rastrellamento” di ben 100 milioni di dollari presso gli azionisti per finanziare un rimborso su larga scala. Per questi motivi fatichiamo a comprendere i toni di entusiasmo dei vertici HP all’indomani del sold out del prodotto, ma così stanno le cose e HP pare ancora non avere le idee chiare su cosa fare “da grande” nel segmento tablet. Vediamo i numeri: dopo l’iPad, che guida saldamente il mercato, troviamo HP con il 17%, Samsung con il 16%, Asus al 10%, Motorola con il 9% e Acer al 9%, numeri tutt’altro che assestati, settore in grande fermento, perchè nonostante le dichiarazioni dei vertici Microsoft di qualche settimana fa, che ricordano i musicisti sul ponte del Titanic, siamo di fatto già entrati nell’era post-PC ! (Dati di NPD Group)

Tagged with:  

Logo HPHP, probabilmente ne sarete a conscenza, nell’aprile del 2010 ha rilevato Palm e con essa la promettente piattaforma WebOS che avrebbe dovuto garantire il rilancio della società. Dopo i fasti del Palm Treo la società aveva attraversato una situazione molto difficile, l’accoppiata Palm Pre e WebOS avrebbero dovuto rappresntare il rilancio, ma così non è stato. Palm è finita nelle mani di HP che puntava al rilancio nel settore telefonico e a fare la propria parte nel segmento tablet. A poco più di un anno dall’acquisizione costata 1,2 miliardi di $ arriva la notizia che HP non produrrà più dispositivi WebOS ma continuerà lo sviluppo della piattaforma con l’obiettivo concedere WebOS in licenza. Approfondiamo …

Continue reading »

Tagged with:  

ACER Iconia TabAcer ha tagliato le stime sulle consegne dei propri tablet per l’anno in corso del 60%, ed ha rivisto al ribasso anche le consegne dei notebook. E’ il terzo trimestre consecutivo che Acer non centra le proprie previsioni, ed ha visto la partenza di Gianfranco Lanci, Amministratore delegato in carica fino ad ora, proprio a causa di diversità di vedute su come affrontare la difficile sfida del mercato. La notizia è di particolare interesse per analizzare le dinamiche del mercato, che vede la crescita dell’iPad e la concorrenza che arranca invece che iniziare la rincorsa. Acer tra l’altro è, insieme a Samsung, uno dei marchi più lanciati con la serie Iconia Tab, per la quale sta investendo grandi risorse in campo pubblicitario,  e appena 7 mesi fa aveva rilasciato dichiarazioni battagliere, annunciando il superamento di Apple nel giro di due o tre anni. Evidentemente le cose non stanno procedendo come da previsioni …

Continue reading »

Tagged with:  

Asus Eee Pad TransformerCon l’iPad Apple ha creato un nuovo mercato. Tutti i principali produttori, visto il successo di Cupertino, hanno quindi intrapreso la lunga strada da percorrere per colmare il gap tecnologico, strada che passa per Android ed ora, forse, da WebOS, al momento non si vede altro sul mercato. Samsung sembrerebbe la società maggiormente lanciata nell’inseguimento, ma Digitimes riferisce che il più grosso marchio alternativo ad iPad nel segmento tablet è Asus Computer, con 400.000 unità vendute nella prima metà del 2011. Il prezzo di ingresso di 399$, relativo all’Asus Eee Pad Transformer (360€ su Amazon.it), sarebbe l’elemento chiave del “successo”, le virgolette sono d’obbligo vista la differenza con i numeri generati dall’iPad. Il prezzo sarebbe stato possibile grazie ai bassi margini di profitto sul costo del dispositivo. Asus sta lavorando alla seconda generazione, che si baserà su SoC Tegra 3 quad-core e sulla prossima versione del sistema operativo Android di Google conosciuto con il nome in codice di Ice Cream Sandwich. Il lancio è previsto per ottobre 2011. Hwupgrade – Scopri gli Accessori per iPad su Amazon.it.

Tagged with:  

Samsung è il principale competitor di Apple, sia nel comparto smartphone che in quello dei tablet. Samsung sta attuando una politica diversa da Apple, portando avanti dispositivi basati su Android, su Windows Phone 7 e sul proprio sistema operativo Bada per quanto riguarda gli smartphone, e sul solo Android per l’unico tablet al momento sviluppato, il  Galaxy Tab. Per promuovere qust’ultimo il colosso Coreano ha appena lanciato un bello spot pubblicitario, ben realizzato, chiaro, efficace nel messaggio che vuole trasmettere. Lo spot prende di mira iOS riteniamo nell’unico punto “debole”, ovvero il mancato supporto a Flash. Le virgolette sono d’obbligo, perchè il mercato ha già sancito che esistono alternative più valide di Flash per la visualizzazione di filmati, animazioni e contenuti multimediali, ma ad oggi esistono ancora una grande quantità di siti web, anche aziendali, che fanno ampio uso della tecnologia flash e che risultano spesso non navigabili dagli iDevice sviluppati da Cupertino. Eccovi lo spot, attendiamo i Vostri commenti …

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !