Telecom Italia, Vodafone Italia, Wind, 3 Italia e Poste Mobile si sono accordati per sviluppare una piattaforma comune per i pagamenti in mobilità basata sulla tecnologia di connettività senza fili a corto raggio NFC (Near Field Communication). La tecnologia permette di trasformare il telefonino in un vero e proprio borsellino elettronico, consente lo scambio file e documenti semplicemente accostando due telefoni e può interfacciarsi anche con dispositivi di altro genere, come altoparlanti, hi-fi e riproduttori multimediali. La piattaforma viene definita “aperta”, per favorire la partecipazione delle banche, la cui collaborazione è essenziale perché il sistema richiede il rilascio di carte di credito associabili allo smartphone dotato di chip NFC e l’installazione di specifici POS. Dal punto di vista operativo ci sarà un limite di 25€ oltre il quale si renderà necessario digitare un codice PIN. Entro la fine del 2013 è prevista l’installazione di circa 150.000 POS in grado di fornire il servizio di pagamento NFC. Per adesso Apple resta fuori da questa novità, in quanto nessuno dei suoi dispositivi ha mai avuto il chip NFC, ed anzi Cupertino potrebbe smarcarsi con un sistema di pagamento tipo diverso.
Tagged with:  

OpenSignalMaps - ScreenshotDopo il post di ieri, proseguiamo più in concreto a parlare della copertura dei network di telefonia mobile. Recandosi in luoghi di villeggiatura o presso seconde case di famiglia ci si trova spesso con la necessità di verificare preventivamente se potremo contare sul collegamento ad internet tramite uno degli operatori nazionali. L’impresa, come dicevamo, è praticamente impossibile e le informazioni che potrete ricevere sono assolutamente inaffidabili in quanto parziali e approssimative ! Vediamo comunque qualche link utile per farsi un’idea di massima ed i nostri commenti …

Continue reading »

iPad 3 con Personal HotSpot attivatoIl nuovo iPad ha la funzionalità Hotspot Personale, ovvero può creare un punto di accesso wireless a cui possono collegarsi altri dispositivi per navigare in internet sfruttando la sua connessione dati. Purtroppo Tim, 3 Italia e Vodafone hanno bloccato questa funzione, mentre soltanto Wind, che non è un partner ufficiale Apple, consente il suo utilizzo. Evidentemente la notevole capacità di banda del nuovo iPad spaventa gli operatori, che temono una veloce saturazione del proprio network. TheAppleLoung ha però pubblicato una piccola guida che permette di attivare il Personal HotSpot grazie all’installazione di uno script operatore modificato. Con 3 ne hanno anche testato il funzionamento, mentre con gli altri operatori ancora no. Trattandosi di un escamotage per aggirare le restrizioni degli operatori non sappiamo se questi siano pronti a prendere contromisure o in grado di riconoscere il tipo di connessione e applicare tariffe separate rispetto ai propri bundle dati. Tutto è spiegato e illustrato molto chiaramente su TheAppleLounge.

Tagged with:  

ATAF - Firenze - LogoPer le linee del trasporto pubblico urbano gestite dall’ATAF è attivo da oggi il servizio di Mobile Ticketing, realizzato dai quattro principali operatori di telecomunicazioni TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia in collaborazione con Ericsson. Con questo servizio è possibile acquistare il biglietto dell’autobus inviando un semplice SMS ed ottenendo l’addebito direttamente sul proprio credito telefonico. L’ATAF è la prima azienda di trasporto in Italia a mettere a disposizione dei propri passeggeri questo tipo di servizio. Scopriamo tutti i dettagli …

Continue reading »

Tagged with:  

Logo LTE - Long Term Evolution - Telefonia 4GSi è chiusa la gara per l’assegnazione delle frequenze per la telefonia mobile di quarta generazione (4G). Dopo 469 tornate, distribuite in 22 giornate di gara, i quattro operatori nazionali (Telecom, Vodafone, Wind e H3g) si sono aggiudicati le diverse frequenze a disposizione per un incasso totale di 3.945.295.100€. Si tratta di “un risultato straordinario“, come ha affermato il Ministro Romani, “che pone l’Italia in una posizione d’avanguardia rispetto all’Europa. In una situazione di mercato difficile, siamo riusciti ad attrarre una mole ingente di investimenti. L’incasso complessivo va ben oltre le aspettative: ricordo che la legge di stabilità infatti prevedeva un introito di 2,4 miliardi di euro”. Vediamo chi si è aggiudicato che cosa …

Continue reading »

Tagged with:  

Con l’aperutra delle buste, avvenuta nella giornata di martedì 30 agosto 2011, ha preso il via l’asta per l’assegnazione delle frequenze 4G a 800, 1800, 2000 e 2600MHz. I contententi sono quattro e dai nomi noti, si tratta infatti dei quattro principali operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia. Verranno assegnati in tutto 18 lotti, ma di questi soltanto 6 sono quelli importanti per poter creare una rete con una copertura adeguata, si tratta dei lotti di frequenze a 800MHz, ed occorre ottenerne due. Il conto è presto fatto, non ci sono sufficienti lotti per accontentare tutti e quattro gli operatori, si prevede quindi un’asta particolarmente vivace e che è già partita molto bene per le casse dello Stato, con una base d’asta di 2,3 miliardi di euro. Le frequenze in assegnazione sono quelle liberate grazie al progressivo passaggio al digitale terrestre, e permetteranno di potenziare le reti al fine di evitare la saturazione e ridurre il digital divide, ovvero il divario tra chi ha e chi non ha accesso alla banda larga. Questo secondo punto è particolarmente importante, secondo il regolamento Agcom i gestori che si aggiudicheranno le frequenze saranno obbligati ad offrire una copertura ampia, che si estenda oltre le grandi città fino ad arrivare a comuni di 3.500 abitanti.

Tagged with:  

TIM, Vodafone, Wind, 3 Italia, PosteMobile e Fastweb hanno annunciato il lancio di una piattaforma unica condivisa, per il pagamento dei contenuti e dei servizi digitali con un semplice click, utilizzando il proprio credito telefonico. Si tratta di uno standard unico, che trasforma il numero di cellulare nella chiave di autenticazione dei clienti e che rende il telefonino lo strumento di pagamento. L’operazione avviene con un semplice click, o con un tocco, in maniera rapida e sicura, mentre se l’accesso avviene con altri dispositivi (PC o tablet) occorre inserire il proprio numero di cellulare ed una password.

Continue reading »

Tagged with:  

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !