Logo WindNegli ultimi giorni abbiamo avuto tra le mani alcuni iPhone 3G di amici e parenti. Nel cercare di dare una mano nel configurare i dispositivi ci siamo trovati di fronte ad un problema non di poco conto: l’impossibilità di usare il tethering con una combinazione particolare di iPhone, versioone iOS ed operatore di rete. Non è un argomento nuovo, ma cercando su internet si trovano una miriade di informazioni parziali ed è praticamente impossibile farsi un’idea chiara della situazine senza perdere giorni e giorni in test, prove, colloqui con i vari Supporti cliente. L’iPhone 3G è vecchio, ma sono tanti i dispositivi in circolazione, passati dal proprietario originale a mogli, babbi, figli e nonni. Noi abbiamo fatto una ricerca approfondita che vogliamo condividere con i nostri lettori. Le conclusioni ? Brutte, sembra impossibile, ma c’è un “buco nero” che colpisce gli utenti iPhone 3G scrupolosi che hanno aggiornato il proprio dispositivo all’ultima versione disponibile di iOS, la 4.2.1 (probabilmente anche la 4.2) e che al tempo stesso sono clienti Wind. Abbiamo fatto tutte le prove possibili ed immaginabili, abbiamo contattato Apple, visitato un Genius Bar e parlato con alcuni negozi Wind e con il loro servizio clienti, non c’è nulla da fare. Se avete, lo ripetiamo, un iPhone 3G con iOS 4.2 o 4.2.1 ed una Sim Wind dovete rinunciare al tethering. Se non potete o non volete farlo allora le soluzioni sono quattro: fare il jailbreack del dispositivo, fare il downgrade ad iOS 4.1, cambiare telefono o cambiare gestore ! Alcune di queste opzioni sono come immaginerete sconsigliate o addirittura vietate da Apple …

E’ incredibile e secondo la nostra opinione la responsabilità va divisa non necessariamente al 50% tra Apple e Wind, probabilmente Apple avrebbe potuto risolvere la questione se lo avesse voluto.

Ancor più incredibile è che il Genius da noi contattato presso l’Apple Store, due negozi Wind e il servizio clienti Wind non si siano dimostrati a conoscenza della problematica. L’unico riscontro “serio” e “circostanziato” lo abbiamo avuto scrivendo al Supporto Wind sulla relativa pagina Facebook. Dopo una pronta risposta per ottenere il nostro numero di cellulare, ci sono voluti un paio di giorni per essere richiamati. La risposta ha dato conferma a tutte le nostre supposizioni.

All’origine di tutto c’è il mancato accordo per la distribuzione del dispositivo. La gestione del Tethering evidentemente è stata implementata diversamente nelle prime versioni iOS che la supportavano, e necessitava di uno specifica impostazione che iTunes installava nel dispositivo tramite l’aggiornamento dello script operatore. Mancando l’accordo tra le due società manca il supporto in iTunes e quindi la possibilità di installare qualsiasi cosa in virtù della Sim Wind inerita nel dispositivo.

I nostri test ci avevano già portato in quella direzione. Alternando nello stesso dispositivo una Sim di 3 Italia ed una Wind, le apposite voci Tethering di iOS 4.2.1 compaiono e scompaiono, mentre con 4.1 ciò non si verifica. Nessun problema con iOS 5 o superiore, dove evidentemente è cambiato il sistema di gestione Tethering/Operatore, ma purtroppo non è una versione installabile  sull’iPhone 3G, che si ferma ad iOS 4.2.1.

Vi diremo di più, quando l’iPhone 3G con iOS 4.2 o 4.2.1 ha inserita una Sim Wind, non è possibile nemmeno portare a termine l’abbinamento Bluetooth tra telefono e Mac, abbinamento necessario in quanto l’iPhone 3G supporta il tethering soltanto via Bluetooth e USB, non in Wi-Fi.

Vi diremo ancora di più, collegando l’iPhone 3G con Sim Wind tramite un cavetto USB al proprio Mac, nonostante venga riconosciuto correttamente da iTunes per la normale gestione dei contenuti e la sincronizzazione, non sarà comunque utilizzabile per fare tethering. L’iPhone 3G non verrà riconosciuto da OS X come dispositivo di rete, nelle Preferenze Netword vedrete il messaggio “iPhone 3G non collegato”.

Riteniamo tutto questo inaccettabile, se Apple ha rilasciato un aggiornamento (la 4.2/4.2.1) che ha eliminato alcune funzionalità essenziali di iOS, avrebbe dovuto rilasciare un aggiornamento specifico che ripristinasse il tutto, oppure garantire il downgrade al sistema operativo precedente o proporre la sostituzione gratuita (o con modica spesa) con iPhone 3GS.

L’Apple Store invece non prende in considerazione il Jailbreack (ovviamente comprensibile), sconsiglia di provare a fare il downgrade (secondo il Genius con cui abbiamo parlato un fantomatico certificato firmato dal nostro dispositivo impedirebbe di tornare ad una versione precedente di iOS) e propone la sostituzione con l’iPhone 3GS all’inaccettabile costo di 149€, come per qualunque altro utente non afflitto dal problema sopra descritto.

Tagged with:  

One Response to Wind, iPhone 3G, iOS 4.2 ed il Tethering impossibile

  1. […] a cui viene proposto). All’origine del problema, che già aveva afflitto senza soluzione gli iPhone 3G con iOS 4.2, ci sarebbero le impostazioni base che bloccherebbero l’HotSpot personale, salvo ricevere […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua opinione è importante !

Hai idee o suggerimenti per migliorare Nonsolomac ? Facci conoscere la tua opinione, sarà per noi stimolo e spunto per i prossimi sviluppi del sito. Scrivi a

Archivio articoli

Siamo su MyAppleSpace !