Apple AirTags rendering by Jon Prosser

Cosa sono gli AirTags ?

Da tempo si parla degli AirTags, che teoricamente dovrebbero essere dei tag bluetooth che aiutano a non perdere, o a ritrovare, gli oggetti a cui vengon attaccati, del tutto simili ad altri prodotti della stessa tipologia già disponibili sul mercato. Ma Apple ci ha abituato a reinventare i prodotti già esistenti, e confidiamo quindi che l’implementazione pensata dai tecnici di Cupertino li renda veramente efficaci. 

Dal punto di vista hardware gli AirTags dovrebbero avere un chipset Apple R1 ed utilizzerebbero la stessa tecnologia a banda ultra larga presente sugli iPhone 11 al fianco di un chip NFC. Un piccolo altoparlante aiuterebbe nella localizzazione, permettendo di farli suonare in caso di necessità.

Come ce li immaginiamo noi di Nonsolomac ?

  • impermeabili
  • dotati di batteria interna con ricarica wireless
  • in grado di sfruttare l’alta densità di dispositivi Apple per facilitare l’individuazione ed il ritrovamento di oggetti smarriti o rubati, grazie ad un’integrazione a livello di sistema operativo;
  • non eccessivamente costoso.

Se Apple decide di gettarsi, come è ormai certo, in un mercato già ricco di dispositivi dall’utilità limitata, speriamo lo voglia fare reinventando l’esperienza utente e fornendo funzionalità innovative.

Non è certo che gli AirTag facciano parte della presentazione Time Files in calendario per domani, nonostante oggi siano circolati dei rendering realizzati dal leaker Jon Prosser sulla base di esemplari realmente avuti in mano (Li vedete nell’immagine in alto).


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *