La prima prova delle AirPods Max

La prima prova delle AirPods Max

Le AirPods Max stanno per arrivare sul mercato. Alla loro presentazione siamo rimasti molto colpiti, definendole “un concentrato di tecnologia alle vostre orecchie” sotto l’aspetto tecnico e per i materiali utilizzati, ed “iconiche” per il loro design minimal un pò retrò o frese vintage. Le aspettavamo alla prova dei fatti, perché il prezzo è decisamente elevato. Vi presentiamo quindi il video della prima prova sul campo made in Italy.

La recensione è stata fatta da Andrea Galeazzi, che le ha avute in anteprima (l’uscita è infatti prevista per il 15 dicembre, e contestualmente dovrebbe arrivare anche iOS 14.3, che sblocca alcune impostazioni di questo prodotto.

Partiamo dalle conclusioni di Andrea; se vi potete permettere il loro costo, sarà una spesa di cui non vi pentirete, per varie ragioni:

  • la qualità audio;
  • la tecnologia che è funzionale a rendere l’utilizzo veramente smart;
  • la comodità offerta dai materiali e dalla costruzione tanto evidenziata da Apple nella sua presentazione.

Quindi delle cuffie che possono essere usate molto più a lungo di altre, senza scaldare le orecchie, garantendo comfort e leggerezza.

Tra le note più evidenziate nella prova troviamo una capacità superiore di cancellazione selettiva del rumore, permettendo di cancellare ad esempio il vento mentre si va in bicicletta senza deteriorare l’audio del parlato.

Ma non ci dilunghiamo oltre e vi lasciamo alle immagini e alla voce di Andre Galeazzi.

Aspettiamo adesso una prova che metta a confronto queste AirPods Max con prodotti professonali da studio, per capire se rappresentano un modello consumer alto di gamma o qualcosa di molto valido anche in campo professionale.

Nel frattempo, se volete farvi un “regalino” di Natale, vi informiamo che sono già disponibili su Amazon, ma la consegna è al momento prevista in gennaio.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *