Zhike UV Sanitizer, unboxing e prime impressioni

Oggi vi mostriamo il sanificatore Zhike UV Sanitizer, dispositivo in grado di igienizzare tutto quello che si mette al suo interno, grazie a raggi UV ad una specifica frequenza, che sono in grado di generare ozono, e che integra anche un caricabatterie wireless Qi.

Il dispositivo risulta particolarmente interessante in questo periodo di pandemia in cui, al rientro a casa da luogo di lavoro (per i fortunati che hanno avuto la possibilità di proseguire l’attività lavorativa) o dalle commissioni permesse per le esigenze essenziali, è necessario procedere ad un’accurata pulizia e disinfezione delle mani e degli oggetti (mascherine o altro) che avevamo con noi.

Risulterà comunque molto utile anche una volta usciti da questa emergenza sanitaria, in quanto cellulari, chiavi, banconote e monete rappresentano uno dei maggiori ricettacoli di batteri.

Avevamo parlato alcuni giorni fa di questa tipologia di prodotti, scendendo più in dettaglio sotto l’aspetto tecnico di quanto faremo in questo articolo, che è mirato su un prodotto specifico.

Zhike UV Sanitizer è dunque un sanificatore che usa la luce UV per disinfettare le superfici, ma non tutti i sanificatori agiscono allo stesso modo e non tutti usano le stesse frequenze.

La luce UV è in grado di igienizzare soltanto le superfici che vengono direttamente irradiate da essa, ecco che quindi emerge l’importanza della seconda caratteristica di questo prodotto. La frequenza della luce emessa è tale che all’interno del vano si generi ozono, un gas con azione appunto igenizzante, che andando a saturare lo spazio interno riuscirà ad agire sulle superfici direttamente esposte, ma anche su quelle nascoste, ottenendo un risultato ottimale.

Non è finita qui, questo prodotto ha altre due funzioni “accessorie” molto utili:

  • un caricatore wireless per dispositivi Qi (come gli iPhone di Apple);
  • un profumatore

Il caricatore è posto sul coperchio, per cui appoggiando il proprio smartphone sopra si avvierà la ricarica della batteria, ma non sarà possibile ricaricare e igienizxare contemporaneamente lo stesso prodotto.

Il profumatore è invece un piccolo vano in cui vanno inserite, con dei beccucci forniti nella confezione, le essenze preferite (verificate le note che dicono quali tipologie di essenze occorre utilizzare).

Lo Zhike UV Sanitizer è alimentato da una porta USB-C, ma nella confezione viene fornito soltanto il cavo USB-A to USB-C. Occorre quindi scegliere una presa di corrente con porta USB-A che abbia il giusto voltaggio.

Ecco le specifiche:

  • Model: OJD-L03
  • Input: 5V/2A – 9V/2A
  • Wireless output: 10W (Max)
  • UV Light output: 2W (Max)
  • Dimensioni: 21 x 12 x 6,2 cm

Lo trovate in vendita su Amazon al costo di 54,99€, con consegna gratuita.

Lo abbiamo provato per voi.

La qualità costruttiva è buona, così come l’aspetto dei materiali utilizzati. Data la sua leggerezza vi raccomandiamo di posizionarlo in un posto dove possa essere al sicuro da cadute, magari dovute ad urti accidentali.

Non abbiamo ovviamente potuto “misurare” la carica batterica prima e dopo il trattamento, abbiamo però verificato la ricarica, riscontrandola un pò lenta utilizzando il caricabatterie di un vecchio iPad, per questo raccomandiamo di scegliere un alimentatore in grado di ottimizzare il tempo di ricarica.

Ecco la galleria fotografica:


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *