Steve Jobs, Firenze, Apple e l’Apple Store – Una lunga storia

Apple e Firenze, Steve Jobs e Firenze, un rapporto forse speciale. Apple sembra da tempo intenzionata ad aprire un suo Store nella culla del Rinascimento e, stando alla ricerca di personale da pochi giorni avviata, Firenze potrebbe ospitare il primo Store di prestigio, ovvero non posizionato in un centro commerciale, come invece quelli di Lunghezza, Carugate, Grugliasco e Orio. Ripercorriamo la storia di un Apple Store fiorentino con le indiscrezioni che si sono susseguite negli ultimi anni e con qualche curiosità …

La storia di un Apple Store a Firenze inizia alcuni anni fa, in tempi non sospetti, ovvero quando non si avevano ancora forti segnali dell’espansione mondiale del fenomeno costituito dalla catena retail di Cupertino. Erano solo pochi anni fa, ma alcune notizie di interesse locale faticavano ancora ad andare oltre la stampa della città o il TG di qualche piccola TV privata.

Firenze - Palazzo Borsa Merci della Camera di Commercio
Firenze - Palazzo della Borsa Merci della Camera di Commercio

E proprio da una di queste fonti arrivò la prima indiscrezione che porta il nome Apple in riva all’arno. Nel corso di un report televisivo sull’alienazione di parte del Palazzo adibito alla Borsa Merci da parte della Camera di Commercio di Firenze, venimmo a sapere che c’era stato un interessamento da parte della società di Cupertino per questo immobile posto davanti alla famosa Loggia del Porcellino, dove il naso di un piccolo cinghiale di bronzo viene toccato ogni giorno da migliaia e migliaia di mani (rito superstizioso).

Quei locali furono poi aggiudicati a H&M.

Si torna a parlare di Apple a settembre 2009, per iniziativa dei sindaci di Firenze e Scandicci. Matteo Renzi,  ispirandosi all’Apple Store della 5th Avenute di New York, ipotizzò un cubo di cristallo in Piazza della Repubblica che avrebbe dovuto contenere un centro per l’accoglienza dei turisti. Più ardito si fece il sindaco di Scandicci, Gheri, che, in vista della costruzione del nuovo Centro Rogers, arrivò a scrivere a Enzo Biagini, allora AD di Apple Italia, per un tentativo di convincimento ad aprire proprio li un Apple Retail Store, a pochi passi dal polo mondiale del lusso. Obiettivo mancato, la missiva doveva essere inviata molto più lontano.

E siamo alla scorsa estate, quando a Nonsolomac arrivò direttamente la seconda indiscrezione che indicava Apple alla ricerca di un immobile di prestigio nel centro di Firenze, due le ipotesi che ci vennero riferite: l’ex Cinema Gambrinus, a due passi da Piazza della Repubblica, ed una palazzina su uno dei lungarni ma, sottolineò la nostra fonte, nulla era ancora stato definito. Il primo sappiamo che non è andato in porto, nei locali dell’ex cinema Gambrinus aprirà infatti un Hard Rock Cafè, del secondo non abbiamo saputo più nulla, ma …

… ad oggi Apple deve aver già trovato la sua casa, visto che sul suo sito ha già avviato la raccolta di curriculum per tutte le posizioni necessarie per uno Store.

Stiamo indagando e vi terremo aggiornati non appena avremo nuove informazioni !

Firenze ha avuto inoltre un ruolo di primo piano durante uno dei famosi Keynote di Steve Jobs, quello di apertura del MacWorld 2007. Per mostrare le modalità di visualizzazione delle fotografie Steve Jobs mostrò delle foto scattate durante un suo recente viaggio turistico che lo vide a Firenze con tutta la famiglia.

Ecco un estratto dal keynote …

3 commenti su “Steve Jobs, Firenze, Apple e l’Apple Store – Una lunga storia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *