WiMi, la rete wireless libera del Comune di Milano

Logo MiWiParte oggi a Milano il servizio WiMi, che fornirà al centro di Milano connessione Wi-Fi gratuita. Al momento è coperta la zona che va da San Babila a Cairoli, passando per la zona del Duomo, ma entro l’estate il servizio verrà esteso alla zona di San Siro, successivamente arriverà a Villa Scheibler e, presumibilmente in autunno, arriverà sui Navigli. Il progetto del Comune di Milano è stato affidato all’azienda del trasporto pubblico meneghino, l’ATM. In questa prima fase gli utenti potranno accedere per un’ora al giorno ad internet (con accesso anche non continuativo), ed avranno accesso illimitato al portale del servizio WiMi. La procedura prevede la richiesta d’accesso tramite il proprio cellulare, un SMS fornirà la password di accessso, ma se la Sim non è italiana occorrerà recarsi presso l’ATM Point “Duomo” e registrarsi fornendo un documneto di identità valido. MiWiCopertura

Accessori Apple scontati del 6%

Fnac propone una vasta serie di accessori Apple scontati del 6%. Si va dall’Airport Extreme Base Station al Magic Mouse, dalla Apple Wireless Keyboard agli adattatori video. Tutto quello che può servire a corredo del proprio Mac ad un prezzo inferiore a quello proposto da Apple stessa, spedito in 24/48 ore a casa vostra. FNAC.it – Accessori Apple scontati !

Scuole italiane in Wi-Fi entro il 2012

Logo Wi-FiScuole in WiFi è l’iniziativa interministeriale su cui sono impegnati i Ministri Renato Brunetta (Pubblica Amministrazione e Innovazione) e Maria Stella Gelmini (Istruzione, Università e Ricerca). L’obiettivo del progetto rientra nel più ampio programma per la digitalizzazione della pubblica amministrazione, con lo scopo di offrire migliori servizi e contemporaneamente abbattere gli attuali costi di una burocrazia basata in gran parte sulla carta. Approfondiamo insieme l’argomento … Continua a leggere Scuole italiane in Wi-Fi entro il 2012

USB 3.0 e Thunderbolt nei chipset Intel dal 2012

Intel Developers Forum 2011 - Pechino - LogoDall’Intel Developer Forum Spring 2011 di Pechino arrivano notizie interessanti per la gestione delle periferiche, Intel implementerà  i controller USB 3.0 e Thunderbolt nei propri chipset a partire dal 2012, si tratterà di soluzione compatibili con i processori della famiglia Ivy Bridge. Con Thunderbolt sarà possibile trasferire un interno film in HD in circa 30 secondi, grazie alla banda di 10Gbps, ma soprattutto uno stesso cavo potrà gestire più flussi dati simultaneamente. Hwupgrade

Intel rilascia un kit di sviluppo per Thunderbolt

Connettori ThunderboltIntel ha annunciato il rilascio di un kit di sviluppo per periferiche Thunderbolt, con l’obiettivo di stimolare ed incentivare i produttori di periferiche a implementare il nuovo formato di connessione ad altissima velocità, fino ad doppio della velocità della USB 3.0. Al momento tra i produttori di computer soltanto Apple lo ha implementato nella propria gamma, per la precisione negli ultimi MacBook Pro Early 2011, mentre nel campo dei dispositivi di memorizzazione sono già state annunciate alcune soluzioni a marchio LaCie, Promise e Western Digital, a cui si sono aggiunte AJA, Blackmagic e Matrox, che hanno presentato novità al NAB in corso a Las Vegas. Ricordiamo che Thunderbolt supporta le tecnologia PCI Express e DisplayPort con un’unica porta, e rappresenta un’ottima soluzione per ridurre il numero di porte e connettori necessari per collegare periferiche video e hard disk esterni. Il supporto a PCI Express rende facile il suo inserimento su buona parte dei prdotti attualmente sul mercato basati sugli ultimi chipset Intel. Vi ripresentiamo il video dimostrativo delle potenzialità dell’interfaccia … Continua a leggere Intel rilascia un kit di sviluppo per Thunderbolt

Apple brevetta connettore ibrido USB 3.0/DisplayPort

Apple - Brevetto connettore ibrido USB 3/DisplayPort/ThunderboltL’ufficio marchi e brevetti degli Stati Uniti (US Patent and Trademark Office) ha pubbilcato 8 nuovi brevetti rilasciati ad Apple. Tra questi spicca quello relativo ad un connettore ad altra velocità che combina le porte USB 3.0 e DisplayPort. Questo connettore estremamente sottile lavorerà con tutti i dispositivi iOS, ed è quindi destinato a sostituire il connettore Dock. A fianco una delle immagini che accompagnano il brevetto. PatentlyApple.com

Fon for Japan – Accesso libero a tutti i Fon Hot Spot

Fon for Japan - Fon apre gli hot spot per il giapponeFon scende in campo per il Giappone, per aiutare le persone che stanno cercando di comunicare con familiari ed amici, per facilitare le comunicazioni, in un momento in cui moti network cellulari non stanno funzionando. Lo fa offrendo a tutti libero accesso ai 500.000 Fon HotSpot presenti nel paese, semplicemente disabilitando il log-in. Chiunque lo desideri può collegarsi ad un FON_FREE_INTERNET e collegarsi ad internet. Tutti gli utenti FON giapponesi sono inviatati a tenere i propri Fon Spot attivi. Fon

Thunderbolt – Arriva il supporto di Canon

Logo Thunderbolt (LightPeak)La tecnologia Thunderbolt, sviluppata in collaborazione da Intel ed Apple e presente nell’ultima generazione di MacBook Pro, guadagna un nuovo importante partner, si tratta di Canon. Nessun comunicato stampa fino ad ora, soltanto le dichiarazioni di Hiroo Edakubo, Group Executive of Canon’s Video Products Group: “We are excited about Thunderbolt technology and feel it will bring new levels of performance and simplicity to the video creation market“. Pochi dubbi sul fatto che vedremo Thunderbolt su fotocamere e videocamere di prossima generazione, ma al momento nessuna informazione su prodotti e tempi. Intel

Una demo di Thunderbolt by Intel

Logo Thunderbolt (LightPeak)Nel corso della presentazione ufficiale della nuova tecnologia di trasferimento dati ad alta velocità Thunderbolt, progettata da Intel in con la collaborazione con Apple, e presente per la prima volta sui MacBook Pro appena annunciati (Early 2011), i tecnici Intel hanno fatto una dimostrazione delle sue potenzialità nel trasferimento dati e nelle applicazioni video con un MacBook Pro collegato al NAS Promise Pegasus, di cui vi abbiamo parlato ieri, e in cascata ad un Apple Cinema Display.  Il video mostra un primo test che ragigunge una velocità di trasferimento dati di 700/750 MB/s ed un secondo test nel quale 4 differenti video ad alta definizione vengono trasferiti dal NAS al MacBook Pro e contemporaneamente da quest’ultimo al monitor eesterno, il tutto attraverso l’unico collegamento a cascata che vi abbiamo descritto sopra. Puoi approfondire le caratteristiche di Thunderbolt attraverso questo nostro articolo. Prosegui per vedere il video dimostrativo … Continua a leggere Una demo di Thunderbolt by Intel

Alla scoperta di Thunderbolt

Thunderbolt - IconaThunderbolt nasce negli Intel Labs da un’idea molto semplice: creare una tecnologia di I/O velocissima e compatibile con pressochè qualsiasi cosa. Intel ha contribuito a sviluppare tecnologie come USB e PCI Express, due protocolli ampiamente usati per il trasferimento dati, Apple ha inventato la tecnologia Firewire ed ha avuto un ruolo centrale nella diffusione della USB. Thunderbolt nasce quindi dalla collaborazione di due aziende con un grande bagaglio di esperienza, che hanno fatto sì che questa nuova tencologia sia il più potente e versatile sistema di Input/Output mai visto su un personal computer. Thunderbolt fa il suo debutto sui MacBook Pro, permettendo il collegamento di monitor ad alta definizione e periferiche ad alta velocità attraverso un’unica piccola porta. Scopriamo altri dettagli … Continua a leggere Alla scoperta di Thunderbolt

LightPeak su Mac entro metà 2011

CNET ha annunciato che Apple supporterà la connessione LightPeak entro la prima metà di quest’anno. Si tratterà della versione basata su cavi in rame e non dell’originale tecnologia in fibra ottica, che arriverà successivamente. Non è chiaro se i MacBook Pro di imminente presentazione saranno i primi prodotti ad essere dotati di questa tecnologia sviluppata da Intel, anche se presumibilmente Apple la ribattezzerà. Ricordiamo ai nostri lettori di cosa si tratta; LightPeak  rappresenta una soluzione che andrà a sostituire la miriade di porte che connettono monitor, drive esterni, scanner, stampanti ed ogni altro dispositivo che necessiti di collegamento ad un computer. Light Peak è significativamnete più veloce della USB 3.0, trasportando dati a 10 gigabit al secondo in entrambe le direzioni contemporaneamente. La scelta di basarsi inizialmente sul rame non limiterà la velocità indicata. Oltre ad Apple anche Sony è attesa tra i cosiddetti “early adopters”. CNET

Fon raggiunge i 3.000.000 di Hot Spot

Fon Explosion - 3.000.000 di hot spotFON, la rete di HotSpot gratuiti basata sulla condivisione della propria connessione ad internet da parte degli utenti stessi, ha raggiunto (e presumiamo superato) la soglia di 3 milioni di punti di accesso Wi-Fi. La rete Fon è triplicata nel corso dell’ultimo anno. Smartphone, iPad e netbook sono sempre più presenti e con loro la richiesta di accesso internet senza fili in mobilità. Il recente decadimento del decreto Pisanu dovrebbe ulteriormente incentivare i titolari di una connessione flat a condividere parte della propria banda, ottenendo così il diritto di sfruttare gratuitamente tutti gli hot-spot presenti nel mondo. Il numero di hotspot Fon, stando a quanto riportato sul blog italiano della società, supera di 6 volte quello di Boingo, T-mobile e iPass sommati insieme. FON

Indirizzi IP in esaurimento, IPV6 in arrivo

Un logo IPV6Da anni ormai è noto come la crescita del numero degli utenti connessi a Internet potrebbe portare ad un blocco della Rete, al suo crollo dovuto anche al progressivo esaurimento degli indirizzi IP su cui avviene la connessione dei nostri computer, dei nostri smart-phone e tablet. Quel giorno è purtroppo più vicino di quanto previsto anche dagli addetti ai lavori fino a qualche tempo fa. Gli utenti connessi sono oramai oltre due miliardi secondo i dati diffusi dall’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT), con una crescita vertiginosa negli ultimi anni favorita non solo dalla progressiva diffusione del computer anche in ambito domestico oltre che in quello lavorativo, ma anche dal successo senza precedenti dei vari smartphone e tablet che hanno consentito di portare Internet dovunque. Un successo che sta portando all’esaurimento degli indirizzi IP disponibili, che secondo i calcoli dell’azienda Hurricane Electric 1 si esauriranno alle 4 del mattino del 2 febbraio, quando gli ultimi 30 milioni di indirizzi disponibili saranno stati assegnati ad altrettanti device connessi per quella data. Approfondiamo l’argomento … Continua a leggere Indirizzi IP in esaurimento, IPV6 in arrivo

Wi-Fi libero al nuovo Saturn di Milano

Logo SaturnLeggiamo su Setteb.it e riportiamo che Saturn, catena commerciale di elettronica di consumo del gruppo Mediaworld, offrirà la connessione ad internet libera a tutti i propri clienti e visitatori del nuovo negozio che aprirà i battenti domani a Milano. Non ci sono per ora dettagli sulle modalità operative, non sappiamo se la rete sarà completamente aperta o se ci sarà qualche procedura da fare. Dopo la caduta del decreto Pisanu la situazione italiana è completamente cambiata, e Saturn sembra essere il primo segno di questo cambiamento. Tutti gli esercizi commerciali come alberghi, bar, ristoranti, musei e negozi in genere, possono oggi sfruttare l’offerta web libera per attirare nuovi clienti, senza le procedure burocratiche richieste fino a fine 2010. L’obbligo di chiedere il permesso alla Questura permane, ma solo per le attività che hanno nella fornitura d’accesso ad intenret, la loro principale attività; quindi gli Internet point. Setteb.it – Chi avesse notizie relative ad altri centri del gruppo, sotto le insegne Saturn o Mediaworld, può inviarci una segnalazione.

Un’esperienza di digital divide in due screenshot

Si fa un gran parlare del cosiddetto “digital divide”, ovvero la differenza che c’è tra le diverse zone della nostra penisola per quanto riguarda l’infrastruttura necessaria alle telecomunicazioni, stiamo parlando di cavi, fibra ottica e centrali che devono, o dovrebbero, portare la banda larga nelle nostre abitaizoni. Il problema italiano è legato alle caratteristiche geografiche e morfologiche del territorio e, soprattutto, ai postumi di un monopilio durato troppo a lungo, e nei fatti mai completamente eliminato, che ha penalizzato lo sviluppo. Ma in pratica in cosa si traduce questo digital divide ? Vi proponiamo due screenshot ripresi a distanza di breve tempo in provincia di Firenze, nello specifico Firenze città e un piccolo Borgo del Mugello solo recentemente raggiunto dalla ADSL, durante il download dell’ultimo aggiornamento a Mac OS X. Forse si tratta di una situazione limite, ma la dice lunga sul divario di prestazioni che è possibile riscontrare in certi momenti. Valutate voi … Continua a leggere Un’esperienza di digital divide in due screenshot