La ricarica a sinistra dei MacBook Pro può surriscaldare il computer

Oggi affrontiamo un argomento più tecnico legato all’alimentazione dei MacBook Pro prodotti dal 2016 in poi, quelli dotati di sole porte Thunderbolt 3 per intenderci, e del legame tra l’alimentazione del computer ed il surriscaldamento della cpu.

Continua a leggere La ricarica a sinistra dei MacBook Pro può surriscaldare il computer

Nuova scheda grafia e kit di ruote per il Mac Pro

Apple ha pensato anche all’utenza Pro, aggiornando le schede video che è possibile scegliere in fase di configurazione del Mac Pro al momento del suo acquisto, e rilasciando un kit di ruote specifico per muovere facilmente il computer.

Continua a leggere Nuova scheda grafia e kit di ruote per il Mac Pro

Il teardown del nuovo MacBook Air by iFixit

iFixit ha già effettuato il teardown del nuovo MacBook Air 2020, appena uscito. L’attenzione va principalmente alla nuova Magic Keyboard caratterizzata da tasti con meccanismo a forbice e 1 mm di escursione, ma sono tante le piccole novità di costruzione e ingegnerizzazione.

Continua a leggere Il teardown del nuovo MacBook Air by iFixit

Ibm: “Con Mac 500$ di risparmio l’anno”

Lontani i tempi in cui IBM rappresentava il “Grande Fratello” da sconfiggere a colpi di martello, come nel famoso spot 1984. Oggi IBM usa una grande quantità di didpositivi Mac OS e iOS, e dichiara dati che rappresentano un potente spot per Cupertino: “Solo il 5% di Mac ha bisogno di assistenza nel suo ciclo di vita, contro il 27% degli altri personal computer, … con i nuovi Mac il flusso di lavoro per installazione e messa in opera dei nuovi sistemi è piú rapido e non richiede personale specifico … grazie all’uso di computer Mac il risparmio per singolo dipendente varia da 273 a 543$ rispetto all’uso di computer basati su Windows”. Fonte: hwupgrade.

Apple quarto produttore di Personal Computer in Italia

Logo Gartner - Società di analisi del mercatoIl mercato dei PC è in forte crisi, e l’Italia non fa eccezione, anzi registra un calo superiore a quello complessivo Europeo. Secondo i dati forniti da Gartner il calo del belpaese per il trimestre di Natale, il più importante dell’anno in termini di vendite, è del 9,7%. Apple però si muove in controtendenza, quasi l’unica, crescendo del 29,9%, performance che gli permette di scalare la classifica e accreditarsi come quarto produttore con l’8,6% di quota di mercato e 102.000 Mac venduti. Davanti troviamo HP con il 23,7% del mercato (ma in calo del 3,8%), Asus con il 16,6% del mercato (in crollo del 23,1%), Acer con il 15,7% del mercato (l’unica a crescere insieme ad Apple, anche se soltanto del 2,5%) e Lenovo che sale dal 7,4% al 7,6% del mercato, ma registrando un calo di unità vendute che gli costa il posto in classifica a favore di Apple. Non si tratta di un episodio, dopo il crollo registrato un anno fa, quando Apple aveva perso in Italia il 41% rispetto al 2011, Apple ha fatto inversione e già il terzo trimestre 2013 aveva fatto registrare una dinamica simile, che le aveva permesso di salire al quinto posto in classifica. In Europa i dati di Apple sono simili, con un incremento del 29,5%, ma in un mercato che perde soltanto il 4,4%. Macity ed altre fonti.

My First Mac was a …

Mac 30th Anniversary - Whitch Mac was yours ?

Il sito dedicato al 30° Anniversario del Mac contiene un sondaggio in corso. In alto a destra potete leggere due voci: Mac Timeline e Your first Mac. Cliccando su quest’ultimo giungerete su una pagina dove Apple dice: “Your First Mac. Maybe you used it in grade school. Maybe your college roommate had one. Or maube your first Mac came with your first job. Tell us how you discovered Mac and how you used it. And see the big, 30-year picture of its place in the world“. Scorrendo la pagina verso il basso potrete vedere, aggiornati in tempo reale e calcolati sulla base di chi si è già espresso, i dati dei primi cinque Mac in classifica, che nel momento in cui scriviamo sono: MacBook Air (2009), Macintosh (1984), Mac mini (2010), MacBook Pro (2011) e MacBook Pro (2012), ma con percentuali molto vicine, è quindi una classifica molto volubile. Queste pagine realizzate da Apple e il relativo sondaggio faranno più presa sugli utenti Mac d’annata piuttosto che sulle ultime leve, quindi i risultati potrebbero essere condizionati da questo fattore. Potete comunque seguire il tutto a questo link. Selezionando ciascun modello dalla Timeline della pagina principale potrete invece avere varie informazioni su ciascun modello, un case-history, le sue peculiarità e gli scopi prevalenti di utilizzo, nonchè dati sulla sua uscita sul mercato ed una bella immagine ad altra risoluzione. Apple però vuole saperne di più, ed invita ad inserire la propria storia personale: “Think back to your Mac. However you discovered the Mac, we’d love to hear about it. Because your story is our story. Add you experience to those of other Mac users around the world, and help chronicle where Mac has been and what it’s been up for the past 30 years” !

In occasione del XXX° Anniversario del Mac arriva una sezione speciale del sito Apple ed un piccolo regalo nascosto !

Apple 30th Anniversary messageIl 24 gennaio del 1984 Apple presentava il Macintosh, sono passati 30 lunghi anni durante i quali la storia e le sorti di Apple hanno attraversato alti e bassi e sono state segnate da una moltitudine di modelli, più o meno indovinati. In occasione del trentennale, Apple ha realizzato una sezione ad-hoc del proprio sito web per celebrare l’anniversario e con esso il modello che per ogni anno trascorso, dal 1984 ad oggi, ha rappresentato un nuovo impulsto capace di aprire nuove strade, nuove frontiere dal punto di vista delle prestazioni, del design, dell’ingegnerizzazione, rivolgendosi ad un’utenza progressivamente sempre più vasta, dall’originale Macintosh 128k fino al nuovo straordinario Mac Pro, che appare come il Mac del XXX° Anniversario. Su tali pagine viene usasto un font per riprodurre l’icona di ogni modello e tale font rappresenta un piccolo regalo nascosto, in quanto scaricabile come file con estensione .ttf, ovvero un font true type composto da 62 caratteri (in realtà icone Mac). Lo ha creato Greg Barbosa, sviluppatore iOS e si chiama mac-icon-standard.ttf. Scaricatelo e come ogni altro font installatelo facendo doppio click sulla sua icona e cliccando il pulsante “Installa Font” nella finestra che si sarà aperta. L’unica differenza è che non sarà utilizzabile come tutti gli altri font tramite la normale digitazione, dovrete aprire Libro Font e da li fare copia e incolla dell’icona (o delle icone) che vi interessano per trasferirle nel testo di altre applicazioni. Di seguito vi mostriamo un’anteprima di tutte le icone presenti … Continua a leggere In occasione del XXX° Anniversario del Mac arriva una sezione speciale del sito Apple ed un piccolo regalo nascosto !

Mac Pro Server Mid 2010 a 1800€

Mac Pro Mid 2010, scatola - boxDopo la segnalazione del Mac Pro dei giorni scorsi abbiamo scovato su Amazon.it alcuni esemplari di Mac Pro Server Mid 2010, ovvero la penultima serie che è rimasta a listino fino a giugno del 2012. Si tratta del modello MC915T/A (Model Number A1289, Model Identifier MacPro5,1), dotato di processore Intel Xeon W3530 (quad-core) da 2.8GHz, 8MB di memoria cache L3, bus di sistema QPI (Intel QuickPath Interconnect), 8GB di Ram PC3-10600E da 1.333MHz (espandibile a 48GB), 1TB di HD, scheda grafica ATI Radeon HD5770 con 1GB di memoria video GDDR5, Wi-Fi 802.11a/b/g/n, Bluetooth 2.1+EDR, 5 porte USB 2.0, 4 Firewire 800, 2 mini DisplayPort e 1 porta DVI dual link. Il suo prezzo fino allo scorso giugno era di 2.899€, Amazon lo propone a soli 1.800€.

Sui nuovi iMac e Mac mini arriva il Fusion Drive

Fusion DriveCome sapete Apple ha rinnovato completamente la gamma dei propri Mac desktop. Le novità principali riguardano l’iMac, ridisegnato per offrire uno schermo di qualità nettamente superiore, con immagini “che bucano il vetro” e con il 75% di riflessi in meno, ma la novità più interessante è rappresentata probabilmente dal Fusion Drive, ovvero un drive logico che abbina una memoria Flash da 128GB con un Hard Disk tradizionale da 1TB o 3 TB di capacità. Cerchiamo di capire di cosa si tratta … Continua a leggere Sui nuovi iMac e Mac mini arriva il Fusion Drive

Apple presenta iPad mini, iPad 4th gen., iMac, Mac mini e MacBook 13″ Retina

iPad mini biancoA little more” scriveva Apple nell’invito per l’evento di questa sera, ed il significato era proprio letterale ed ironico. “Qualcosina” significava uno degli eventi più ricchi di nuovi prodotti della storia Apple. In un colpo solo Tim Cook e Phil Shiller si sono alternati sul palco del bellissimo California Theatre di San Josè per presentare il nuovo MacBook Pro 13″ Retina Display, nuovi potenti Mac mini, nuovi sottilissimi iMac dotati di un innovativo Fusion Drive, un (fino a pochi giorni fa) inatteso iPad di quarta generazione e, alla fine e con mossa ad effetto, il tanto chiaccherato iPad mini. Contemporaneamente sono arrivati iBooks 3 ed una nuova versione di iBooks Author, per entrambi tante novità interessanti. Lasciato a più tardi gli approfondimenti …

iPad 2 Wi-Fi 16GB a 299€ domani da Saturn

Saturn - iPad sottocosto dal 24 maggio 2012 (400 pezzi disponibili)Segnaliamo ai nostri lettori un sottocosto molto interessante relativo all’iPad 2 e ad altri prodotti Apple. La promozione è della catena Saturn, che ha inserito l’iPad 2 Wi-Fi da 16GB nel volantivo valido a partire da domani, 24 maggio 2012, al prezzo di 299€. Si tratta di una ghiottissima occasione e prevediamo una grande folla domattina presso i punti vendita della catena. I pezzi disponibili sono soltanto 400. Oltre all’iPad l’operazione sottocosto riguarda anche la Apple TV, offerta a 99€ (500 pezzi disponibili), l’iPod touch da 8GB, offerto a 169€ (600 pezzi disponibili),  e l’iPhone 4S da 32GB, offerto a 689€ (600 pezzi disponibli). Offerte molto interessanti anche su molti TV LCD e sulle consolle Wii e XBOX. Vedi il volantino completo. Puoi anche scaricare l’applicazione per iOS (gratuita).

OS X 10.8 Mountain Lion – L’elenco dei Mac che perdono il supporto

OS X 10.8 Mountain LionAd ogni nuova versione di OS X una larga fetta di mac user, possessori di Mac non proprio recentissimi, resta a piedi. Nel 2007 Leopard tagliò fuori tutti i Mac dotati di processore con frequenza inferiore agli 867MHz, nel 2009 Snow Leopard ha sollevato polemiche e scontento per aver tagliato il supporto per tutti i Mac con processore PowerPC, mentre nel 2011 Lion ha chiuso la porta ai Mac privi di processore Intel Core 2 Duo non a 64bit, tra cui molti dei Mac Intel di prima generazione. Eccoci a Mountain Lion, appena annunciato e rilasciato in versione beta per gli sviluppatori. Vi forniamo l’elenco dei Mac supportati da Lion ma non da Moutain Lion … Continua a leggere OS X 10.8 Mountain Lion – L’elenco dei Mac che perdono il supporto

Torna in vita Macworld (versione italiana)

Logo MacworldPer un blog che va una rivista che torna. MacWorld (la versione italiana) tornerà in vita, insieme a PC World e Computerworld, grazie all’accordo siglato tra il gruppo editoriale americano IDG e l’editore italiana Play Media Company. Macworld e PC World verranno rilanciate sia nella loro versione cartacea che online, mentre per Computerworld sarà completamente focalizzato su attività online. La responsabilità delle due testate è stata affidata ad Andrea Grassi, publisher dell’area IT di Play Media Company, mentre le attività legate a Computerworld saranno seguite da Paolo Galvani, professionista che per lungo tempo si è dedicato a progetti editoriali nel settore dell’informatica B2B. Il lancio delle due riviste PCWorld e Macworld è previsto per la fine di febbraio. Leggi il comunicato di Play Media Company … Continua a leggere Torna in vita Macworld (versione italiana)

Chiude il blog del POC (Powerbook Owners Club)

POC - Powerbook Owners ClubChiude il blog del POC, il Powerbook Owners Club, ovvero il punto di riferimento per tanti anni dei cosiddetti “nomadi digitali“, coloro che precorrendo i tempi già scorrazzavano armati di palmari (i Newton) e portatili, connessi appena possibile e come possibile alla rete, in tempi in cui tutto ciò non era nemmeno nell’immaginazione di una larga fetta di coloro che oggi vanno giustamente orgogliosi dei propri iDevice. Erano tempi in cui Apple combatteva per sopravvivere, e tanti appassionati in tutto il mondo facevano “evangelismo”. Il POC in Italia era la realtà più attiva ed i membri più anziani della mac-community ricorderanno che anche le nostre mac.night sono nate sotto il nome di MacPocPizza, proprio prendendo spunto dagli amici milanesi, e l’appuntamento fisso del penultimo venerdì di ogni mese è nato proprio per non sovrapporsi ma affiancarsi alle serate organizzate dal Powerbook Owners Club. Scrive Fabrizio Re Garbagnati: “Siamo stati il primo e il più importante AMUG italiano, abbiamo portato internet e cultura digitale, rappresentato le nostre idee e amato la tecnologia che è diventata il futuro che stiamo vivendo. La nostra missione è stata portata a termine. :-) …” Continua a leggere Chiude il blog del POC (Powerbook Owners Club)