WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

Le videochiamate di gruppo stanno avendo un boom senza precedenti. In questo momento di isolamento sociale sono diventate il miglior surrogato di aperitivi e cene tra parenti, amici e conoscenti. Il numero dei partecipanti è diventato quindi un elemento importante, capace di determinare un cambio di piattaforma. WhatsApp corre ai ripari, estendendo il numero dei partecipanti da 4 ad 8.

Continua a leggere WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

Telegram annuncia importanti novità

Telegram ha raggiunto i 400.000.000 utenti mensili, cento milioni in più rispetto ad un anno fa. Ogni giorno almeno 1.500.000 nuovi utenti si registrano sull’app di messaggistica che ha fatto della sicurezza il proprio cavallo di battaglia, anche a costo di restare “indietro” rispetto alla funzionalità offerte dalla concorrenza, se queste non garantiscono il rispetto degli standard che la società si è imposta. E’ il caso delle videochiamate, che vedranno però presto implementate. In più grande attenzione e investimenti sul fronte Quiz per il settore Educational.

Continua a leggere Telegram annuncia importanti novità

La Commissione Europea raccomanda Signal

La Commissione Europea ha invitato i propri funzionari ad usare Signal come software di messaggistica. Signal è open-source, più trasparente e no profit, e offre un sistema di cifratura end-to-end in grado di garantire maggiore riservatezza e sicurezza contro le intercettazioni rispetto ad esempio a WhatsApp, che ha un codice “chiuso”.

Continua a leggere La Commissione Europea raccomanda Signal

Adobe Creative Suite 5.5 con Subscription Edition

Adobe Creative Suite 5.5Con la Creative Suite 5.5 fa il suo arrivo l’abbonamento, ovvero la possibililtà di utilizzare la suite, oppure un singolo software, pagando un canone mensile. Questo nuovo sistema di pagamento denominato Subscription Editon, rappresenta un’alternativa alla vendita, ed offre una maggior convenienza e flessibilità, andando incontro ad artisti, designer ed imprese grandi e piccole. La convenienza c’è sia nella prima fase, che pemette di provare il prodotto senza richiedere grandi investimenti, che nella gestione della variabilità delle risorse umane necessarie. I piani di abbonamento possono infatti essere mensili o annuali; l’utente può quindi sospendere l’abbonamento in qualunque momento e per il tempo necessario, potendo contare sempre sulla versione più aggiornata disponibile. I costi mensili variano dai 19$ al mese per Dreamweaver, fino a 129$ al mese per la suite Master Collection completa. Scopriamo altri dettagli sul suo funzionamento … Continua a leggere Adobe Creative Suite 5.5 con Subscription Edition