70 milioni di nuovi utenti per Telegram nel giorno del blackout di WhatsApp

Il recente blackout di Facebook, Instagram, Messenger e WhatsApp, ovvero dell’intera piattaforma social di Mark Zuckemberg, ha regalato tanti nuovi utenti a Telegram, principale concorrente a livello globale, che ha registrato nella giornata di lunedí un picco di 70 milioni di nuovi utenti.

Continua a leggere 70 milioni di nuovi utenti per Telegram nel giorno del blackout di WhatsApp

Tutto l’ecosistema social che fa capo a Facebook è down

Tutti i social network che fanno capo a Mark Zuckerberg sono down da poco dopo le 17:30 di oggi. Se Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp non vi funzionano datevi quindi pace, non dipende da voi, dal vostro dispositivo o dalla vostra connessione. I tre servizi di social network risultano irraggiungibili in Italia e in buona parte del resto del mondo da qualsiasi dispositivo e piattaforma.

Continua a leggere Tutto l’ecosistema social che fa capo a Facebook è down

Telegram si aggiorna con tante novità

Telegram cresce, l’ultimo aggiornamento porta con se una serie di novità di rilievo: dirette streaming, inoltro flessibile, passaggio al canale successivo e sticker in primo piano. Vediamole una ad una nel dettaglio.

Continua a leggere Telegram si aggiorna con tante novità

Spostare la cronologia delle chat su Telegram

Telegram, uno dei più diffusi software per la chat ed il primo ad introdurre le chat criptate, sta vivendo un periodo di grande crescita in seguito alla nota vicenda dei nuovi termini sulla privacy di WhatsApp, e per cavalcare il momento gli sviluppatori hanno creato una funzionalità che può risultare vincente, nella gara per conquistare gli utenti in fuga dal leader del settore, o semplicemente in cerca di un’alternativa.

Continua a leggere Spostare la cronologia delle chat su Telegram

Il Garante boccia la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp

Si, lo sappiamo, l’argomento ha forse pure stufato. Parliamo della privacy, croce (senza delizia) di ognuno di noi, privato cittadino o impresa. Però non possiamo non monitorare quel che sta accadendo, è un momento “caldo” a livello internazionale. La novità è che l’Autorità Garante per la Privacy ha bocciato l’informativa che WhatsApp ha chiesto ai propri utenti di approvare entro l’8 febbraio. Scopriamo il perchè.

Continua a leggere Il Garante boccia la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp

Telegram supera i 500 milioni di utenti attivi

La guerra della Silicon Valley, come l’abbiamo chiamata noi di Nonsolomac, ha generato grande interesse verso piattaforme di messaggistica alternative a WhatsApp. Tra di esse Signal e Telegram stanno avendo grande successo, anche per una miglior gestione della privacy degli utenti. Telegram ha diffuso dati ufficiali sul numero dei propri utenti attivi.

Continua a leggere Telegram supera i 500 milioni di utenti attivi

Parler denuncia Amazon

Una nuova puntata si aggiunge a quella che abbiamo chiamato in un nostro recente articolo “la guerra della Silicon Valley“. Parler, eliminato dall’App Store di Apple e dal Play Store di Google, e scaricato dall’hosting AWS (Amazon Web Services), passa al contrattacco nei confronti della società di Jeff Bezos.

Continua a leggere Parler denuncia Amazon

Cosa cambia con i nuovi termini per la privacy di WhatsApp ?

WhatsApp sta aggiornando i termini relativi alla privacy. Gli utenti devono approvarli entro l’8 febbraio, se vogliono continuare ad utilizzare l’app di messaggistica. Un tema molto caldo quello della privacy, ma vediamo di capire se è il caso di preoccuparsi oppure no.

Continua a leggere Cosa cambia con i nuovi termini per la privacy di WhatsApp ?

WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

Le videochiamate di gruppo stanno avendo un boom senza precedenti. In questo momento di isolamento sociale sono diventate il miglior surrogato di aperitivi e cene tra parenti, amici e conoscenti. Il numero dei partecipanti è diventato quindi un elemento importante, capace di determinare un cambio di piattaforma. WhatsApp corre ai ripari, estendendo il numero dei partecipanti da 4 ad 8.

Continua a leggere WhatsApp estende le videochiamate di gruppo a 8 partecipanti

Telegram annuncia importanti novità

Telegram ha raggiunto i 400.000.000 utenti mensili, cento milioni in più rispetto ad un anno fa. Ogni giorno almeno 1.500.000 nuovi utenti si registrano sull’app di messaggistica che ha fatto della sicurezza il proprio cavallo di battaglia, anche a costo di restare “indietro” rispetto alla funzionalità offerte dalla concorrenza, se queste non garantiscono il rispetto degli standard che la società si è imposta. E’ il caso delle videochiamate, che vedranno però presto implementate. In più grande attenzione e investimenti sul fronte Quiz per il settore Educational.

Continua a leggere Telegram annuncia importanti novità

La Commissione Europea raccomanda Signal

La Commissione Europea ha invitato i propri funzionari ad usare Signal come software di messaggistica. Signal è open-source, più trasparente e no profit, e offre un sistema di cifratura end-to-end in grado di garantire maggiore riservatezza e sicurezza contro le intercettazioni rispetto ad esempio a WhatsApp, che ha un codice “chiuso”.

Continua a leggere La Commissione Europea raccomanda Signal

Adobe Creative Suite 5.5 con Subscription Edition

Adobe Creative Suite 5.5Con la Creative Suite 5.5 fa il suo arrivo l’abbonamento, ovvero la possibililtà di utilizzare la suite, oppure un singolo software, pagando un canone mensile. Questo nuovo sistema di pagamento denominato Subscription Editon, rappresenta un’alternativa alla vendita, ed offre una maggior convenienza e flessibilità, andando incontro ad artisti, designer ed imprese grandi e piccole. La convenienza c’è sia nella prima fase, che pemette di provare il prodotto senza richiedere grandi investimenti, che nella gestione della variabilità delle risorse umane necessarie. I piani di abbonamento possono infatti essere mensili o annuali; l’utente può quindi sospendere l’abbonamento in qualunque momento e per il tempo necessario, potendo contare sempre sulla versione più aggiornata disponibile. I costi mensili variano dai 19$ al mese per Dreamweaver, fino a 129$ al mese per la suite Master Collection completa. Scopriamo altri dettagli sul suo funzionamento … Continua a leggere Adobe Creative Suite 5.5 con Subscription Edition