Vulnerabilità in WordPress

Centinaia di migliaia di siti WordPress sono a rischio a causa di vulnerabilità scoperte in tre diffusi plug-in: InfiniteWP, WP Time Capsule e WP Database Reset. I tre plugin WordPress sono integrati in circa 400.000 installazioni. Sono già disponibili gli aggiornamenti che chiudono le falle, quindi chi li sta utilizzando deve immediatamente aggiornarli. Per approfondimenti vai all’articolo di PuntoInformatico.

WordPress – Disabilitare tutti i plug-in senza avere accesso alla Bacheca

wordpress-logo-fondo-biancoCi occupiamo poco di WordPress, piattaforma sulla quale abbiamo costruito l’attuale Nonsolomac, ma questa volta vogliamo condividere con voi una nozione molto utile in caso di problemi. Sappiate che è possibile disabilitare tutti i plug-in installati in una volta sola, anche nel caso in cui non abbiate accesso alla bacheca di amministratore. Questo caso può verificarsi dopo un aggiornamento, e generalmente la causa è da ricondurre proprio ad un plug-in incompatibile. Disabilitarli tutti può permettere poi, una volta raggiunta nuovamente la bacheca, la riattivazione graduale, utile all’identificazione del responsabile. Ci sono due modalità: via FTP o tramite il databaseContinua a leggere WordPress – Disabilitare tutti i plug-in senza avere accesso alla Bacheca

iWeb to WordPress, per gli orfani di iWeb

iWeb to WordPress - IconaiWeb non viene più aggiornato da tempo e con la futura chiusura dei servizi MobileMe tutti i blog con esso realizzati potrebbero perdere i commenti e le funzionalità di ricerca. E’ giunto il momento di passare ad altra piattaforma, e quale scelta migliore di WordPress ? Per aiutarvi dell’operazione Rage Software ha sviluppato iWeb to WordPress, un’applicazione che promette di convertire i post ed i commenti in modo che essi possano essere importati in WordPress, mantenendo anche le date e gli username. Compatibile con Mac OS X 10.5 e successivi, iWeb to WordPress è uno shareware da 49,95$ disponibile per il download su MacUpdate.

Apple rilascia iWeb 3.0.4

Icona iWebiWeb, indicato dai più come un software giunto al termine della sua vita, non più strategico per Apple o, lo speriamo, prossimo ad un profondo rinnovamento, ottiene un aggiornamento che lo porta alla versione 3.0.4. Poche informazioni in proposito, Apple dice soltanto: “Questo aggiornamento migliora la stabilità complessiva e risolve una serie di problemi minori. L’aggiornamento è consigliato a tutti gli utenti di iWeb 3“. Disponibile, come sempre, tramite Aggiornamento Software di Mac OS X.

Adobe annuncia la Creative Suite 5.5

Adobe Creative Suite 5.5Adobe ha annunciato a sorpresa la Creative Suite 5.5, versione che permette di lavorare con strumenti orientati verso l’ampia diffusione di dispositivi mobili, permettendo di sviluppaare applicazioni interattive multimediali per Android™, BlackBerry® e iOS, progettare contenuti accattivanti in HTML5 e create riviste digitali coinvolgenti. La nuova offerta Creative Suite 5.5 si compone di quattro pacchetti: Creative Suite 5.5 Master Collection, Creative Suite 5.5 Design Premium, Creative Suite 5.5 Web Premium, Creative Suite 5.5 Production Premium e Creative Suite 5.5 Design Standard. Sono previste anche versioni con sconti per i possessori di applicazioni singole come: After Effects, Dreamweaver, Flash Professional, Illustrator, InDesign, Photoshop, Photoshop Extended e Premiere Pro. Dave Burkett, vice presidnete e general manager di Adobe Creative Suite ha dichiarato: “Abbiamo deciso di cambiare lo scheduling per il rilascio delle Creative Suite con la CS 5.5 per aiutare i nostri clienti a superare le sfide sull’onda dei nuovi dispositivi mobili in uscita sul mercato”, “Crediamo che il rilascio di nuove versioni a metà del ciclo dell’uscita precedente, aiuterà i nostri clienti a stare al passo con le tendenze del mercato”. Tutte le informazioni, i prezzi ed i possibili aggiornamenti sul sito Adobe. Su Amazon.it è disponibile un’ampio catalogo di libri e guide per le suite Adobe.

Adobe rilascia la pre-release del covertitore Flash-to-HTML5

Adobe, dando seguito alla preview mostrata lo scorso anno, rilascia una pre-release del convertitore Flash-to-HTML5. Con questo software gli sviluppatori potranno facilmente trasformare i propri progetti Flash in applicazioni Adobe Air e poi convertirle in codice HTML5, completemente editabile all’interno di programmi come Adobe Dreamweaver o manualmente tramite software di editing testuale. La disputa tra Flash e HTML5, avviata dopo il rilascio dei dispositivi iOS che non hanno mai integrato il supporto alla tecnologia Adobe, reputandola esosa di risorse per dispositivi mobili, sembra quindi giunta al capolinea. Apple l’ha avuta vinta nel sostenere fermamente il solo supporto al nuovo standard del web. Di seguito un video del software in azione …