Infrastrutture di rete mobile

Anche la Svezia blocca Huawei e ZTE per le reti 5G

La Svezia ha deciso che Huawei e ZTE dovranno restare esclusi dalle infrastrutture della rete 5G sul proprio territorio. Gli operatori che parteciperanno all’asta delle frequenze prevista per il prossimo mese, dovranno sottostare al divieto di utilizzare prodotti di rete fornti dai due produttori cinesi.

La Post and Telecom Authority, l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni svedese, ha precisato che la licenza per l’uso delle frequenze 5G presuppone che gli operatori non utilizzino i prodotti delle due aziende cinesi nei nuovi impianti, e che dovranno essere gradualmente rimossi dalle infrastrutture già presenti entro il 1° gennaio 2025.

E’ un vero e proprio ban ai danni di Huawei e ZTE, alla base del quale c’è sono le stesse ragioni che hanno visto altri paesi adottare provvedimenti analoghi (stati europei ed extra europei, come gli Stati Uniti).

Il tutto è legato ai rischi per la sicurezza nazionale che possono derivare dall’uso di apparecchiature fornite da aziende che si ritiene abbiamo un collegamento diretto con il Governo cinese. 

In conformità con la nuova legislazione, entrata in vigore dal 1° gennaio 2020, è stato effettuato un esame delle domande di concerto con le Forze Armate e il Servizio di Sicurezza svedesi per garantire che l’utilizzo delle attrezzature radio in queste bande di frequenza non provochi danni alla sicurezza della Svezia.

Le aste saranno due, una per l’assegnazione delle frequenza di 3,5GHz, l’altra per quella da 2,3GHz. Tra i partecipanti all’asta c’è anche Tele2, società che in precedenza aveva definito Huawei un partner importante, ma che adesso dovrà rivedere i propri piani.

Il provvedimento comporterà costi superiori per gli operatori, ma darà slancio alle aziende europee del settore, a cominciare dalla svedese Ericsson e da Nokia.

Gran Bretagna e Francia hanno già preso posizione contro Huawei e le sue infrastrutture, mentre in Italia TIM ha deciso di rinunciare ai prodotti Huawei sia per le proprie reti Italiane che Brasiliane.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Scopri le offerte del giorno di Amazon.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *