La tramvia di Firenze diventa Wi-Fi !

Tramvia - Firenze - Wi-FiLa linea 1 della tramvia che collega Firenze e Scandicci diventa Wi-Fi, con un’area di copertura di quasi 8 km di lunghezza e 100 metri di larghezza. Tutti, cittadini e turisti, potranno collegarsi gratuitamente ad internet, scaricare la posta ed utilizzare gli innumerevoli sevizi che il web mette a disposizione. L’infrastruttura è di tipo misto wired-wireless, con un network Wi-Fi 802.11n che si poggia su una linea in fibra ottica da 1Gbps di capacità massima. L’investimento di 850.000 euro è stato reso operativo con Thales Italia, vincitrice dell’appalto, che ha utilizzato tecnologia Cisco. Scopriamo insieme tutti i dettagli …

Questa nuova rete Wi-Fi va ad aggiungersi alle altre zone della città e dei comuni dell’area metropolitana già coperte, prevalentemente piazze e luoghi di interesse, e s’inserisce nel progetto Wi Move portato avanti dalla Provincia di Firenze in collaborazione con Palazzo Vecchio.

Il Wi-Fi da oggi segue anche la linea della tramvia“, ha dichiarato Renzo Crescioli, assessore provinciale alle Reti Informative. “Il segnale è attivo sia alle fermate del tram sia all’interno dei vagoni dei treni. In condizioni ottimali possiamo arrivare ad avere un raggio di circa 100 metri anche all’esterno dei tram: cosa che darà vita a delle vere piazze digitali lungo il tracciato della tramvia. Penso per esempio alla zona della Leopolda e del nuovo Teatro del Maggio“… “Nelle prossime settimane concluderemo anche l’allaccio con la rete locale del Comune di Scandicci e il collegamento con le informazioni sulla mobilità che arrivano dal Supervisore del Traffico . Si tratta di un passo importante nell’ambito dell’impegno della Provincia per la realizzazione di numerosi hot spot nel nostro territorio che andranno a fare parte della rete federata FreeItalia WiFi”.

Matteo Renzi, sindaco della città, ha dichiarato: “L’investimento sul Wi-Fi e sull’innovazione tecnologica è l’ennesima dimostrazione di una Firenze che guarda al futuro. Oggi inauguriamo un’area Wi-Fi che, con i suoi quasi 8 chilometri di lunghezza e 100 metri di larghezza, è tra le più grandi d’Europa. Viaggiando sulla tramvia si potrà così navigare liberamente via internet e mantenersi connessi: un segnale che vogliamo dare ai cittadini e ai tanti turisti di Firenze, per dire che la città del futuro è una città connessa, innovativa e diversa da quella che abbiamo conosciuto”.

Alessio Bencivenni, Direttore generale di Thales Italia, e Nicola Villa, Global Urban leader di Cisco, hanno evidenziato che la questa nuova rete fiorentina appena inaugurata è tra le più avanzate in Europa e rappresenta “uno degli esempi più brillanti di connessione in mobilità”.

La rete viene vista dall’utente come un grande hot-spot Wi-Fi, e consenta un’esperienza di navigazione senza interruzioni, dalla fermata di salita a quella di discesa, ma è composta da una serie di hot-spot posizionati presso le fermate, i capolinea e nelle 15 vetture che garantiscono il servizio, raccolti in “mesh” attraverso una rete in fibra ottica pre-esistente, realizzata in parte nell’ambito del progetto Fi.Net del Comune ed in parte in occasione della realizzazione della tramvia. La copertura può essere estesa ulteriormente semplicemente installando nuovi hot-spot.

La rete aderisce inoltre al più ampio progetto FreeItaliaWifi, tutti coloro che sono già registrati a questa federazione nazionale delle reti libere locali possono navigare lungo la tramvia di Firenze con le medesime credenziali di accesso. La mappa della copertura è disponibile sul sito della provincia http://www.provincia.fi.it/infrastrutture/banda-larga/wi-move/ e del comune http://www.comune.fi.it/opencms/opencms/comune_firenze/ultime_notizie/e0211.html

Purtroppo permane una procedura di prima attivazione piuttosto contorta, che talvolta allontana il potenziale fruitore, e che richiede l’utilizzo di un numero di cellulare nazionale, tagliando fuori tutti gli stranieri che non hanno una sim di uno degli operatori italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *