Serie A su DAZN

La Serie A passa a DAZN, una nuova sfida per le connessioni internet

Una notizia bomba, capace di cambiare gli equilibri della TV a pagamento e di influire pesantemente sul traffico in streaming. La Serie A passa su DAZN, che si è aggiudicata i diritti tv per le prossime tre stagioni. A meno che non arrivino accordi con Sky o Mediaset, le dirette delle partite del massimo campionato italiano di calcio passeranno per la connessione internet.

Ma quanto traffico internet sarà necessario per la visione di una partita ?

Una singola partita potrebbe avere un peso stimato da DAZN in circa 400MB all’ora, che tra pre-partita, intervallo e post-partita porta a 1GB di traffico dati, anche se è disponibile un’opzione che permette di ridurre la qualità delle immagini e di conseguenza il consumo di traffico, consentendo così la visione anche quando la banda a disposizione dell’utente è limitata.

E se per le connessioni mobili il limite potrebbe essere il bundle dati a disposizione, per quelle fisse il problema potrebbe essere rappresentato proprio dalla banda disponibile. I parametri ufficiali per la miglior fruizione del servizio sono i seguenti (velocità consigliata):

  • 2.0 Mbps per la risoluzione SD (Definizione Standard);
  • 3.5 Mbps per la risoluzione HD (Alta Definizione);
  • 6.0 Mbps per la risoluzione HD con un alto frame rate (velocità di download minima consigliata per guardare le partite sulla TV);
  • 8.0 Mbps per la risoluzione HD, la più alta qualità video e il più alto frame rate.

I requisiti sono alla portata di chiunque abbia una ADSL, mentre per la massima qualità video sarà necessaria una connessione in fibra ottica. C’è da tenere presente però che la richiesta di banda sulle centrali potrebbe crescere di molto e potrebbero verificarsi quindi disservizi, rallentamenti, considerando anche che mentre si guarda la partita altri componenti della famiglia potrebbero voler guardare un film su Netflix o giocare con gli amici online.

La novità rappresenta quindi una nuova sfida anche per gli operatori telefonici, che già oggi sono in difficoltà a causa delle prestazioni fornite agli utenti, troppo spesso al di sotto delle aspettative e delle promesse, e una conferma arriva da DAZN stessa, che dichiara: “Certe volte il tuo dispositivo non può utilizzare il 100% della velocità di download disponibile. In questi casi avrai bisogno di una larghezza di banda fino al 100% maggiore per ottenere la miglior qualità possibile”.

Una nota: DAZN non supporta VPN (Virtual Private Network) e Proxy, che devono quindi essere disabilitati prima di iniziare a guardare un evento.

www.dazn.it

Leggi gli articoli di Nonsolomac sul tema connettività.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube:


Offerta speciale

Le offerte del giorno di Amazon.it

Seguendo i link sponsorizzati Amazon, tu non spenderai un centesimo in più, mentre noi riceveremo una piccola commissione, che investiremo nel mantenimento e nella crescita del sito.


Gli ultimi articoli di Nonsolomac:


Aiutaci a far conoscere sempre più Nonsolomac, condividi questo articolo sui tuoi social preferiti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *