Open Fiber lancia la Fibra simmetrica a 10Gpbs, Tim avvia la sperimentazione

Si apre una nuova frontiera per la fibra ottica. Mentre TIM annuncia la sperimentazione XGS-PON, mentre Open Fiber è in fase più avanzata ed ha comunicato la disponibilità commerciale sull’intera rete nazionale. 

L’attuale offerta Open Fiber prevede la FTTH (Fiber To The Home) a 1 Gbps di velocità, ed è basata su tecnologia GPON (Gigabit Passive Optical Network), con velocità massime teoriche di 2,5Gbps in download e 1,25Gbps in upload.

La sua evoluzione XG-PON è asimmetrica come la fibra attuale, e consente di raggiungere i 10Gbps in download e i 2,5Gbps in upload.

La tecnologia XGS-PON di Open Fiber è invece asimmetrica, con la S della sigla a significare proprio Summetric, ed è in grado quindi di arrivare a 10Gbps sia in download che in upload. 

Open Fiber ha avviato la sperimentazione oltre due anni fa a Milano, in collaborazione con Fibra.City. I test hanno avuto successo e Open Fiber è ora in grado di offrire questa tecnologia a tutti gli operatori interessati.

Da sottolineare che non serve nessun intervento sulla rete passiva, ma solo un aggiornamento in centrale e del terminale presso il cliente.

Non si conoscono al momento i prezzi per l’utente finale, ma si prevede che l’abbonamento sarà riservato ad una fascia di utenza particolare, con esigenze specifiche e in grado di sostenere un costo più elevato. 

Open Fiber ha recentemente annunciato alcuni dati che mostrano l’Italia al terzo posto in Europa come copertura FTTH e che l’80% del traguardo è stato raggiunto negli ultimi due anni grazie al suo contributo e agli ingenti investimenti effettuati sul territorio.

Riguardo alla sperimentazione della Tim sappiamo che prenderà il via il 27 marzo, per durare fino al 27 settembre, e sarà disponibile alle sole utenze connesse alle centrali di Settecamini (Roma), S. Luigi (Torino) e Principe (Genova). In questa fase TIM verificherà le potenzialità raggiungibili e le eventuali problematiche da superare prima di poter passare alla fase della commercializzazione.

La partecipazione alla sperimentazione è gratuita e l’adesione non modifica le condizioni contrattuali attuali (ma non si applicheranno gli SLA e le penali di delivery previsti). Tutti i titolari di un contratto TIM presso una delle tre centrali indicate possono candidarsi alla sperimentazione inviando una richiesta a [email protected]

Tra i primi a sperimentare questa banda, definita “Multi-Giga”, sarà Mediaset, presso lo studio televisivo dove viene registrata la trasmissione “Amici”, dove la velocità nominale di 10 Gbps migliorerebbe la gestione dei flussi video durante le registrazioni.

Maggiori informazioni sull’argomento sul sito OpenFiber.

Leggi gli articoli di Nonsolomac sul tema connettività.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube:


Offerta speciale

Le offerte del giorno di Amazon.it

Seguendo i link sponsorizzati Amazon, tu non spenderai un centesimo in più, mentre noi riceveremo una piccola commissione, che investiremo nel mantenimento e nella crescita del sito.


Gli ultimi articoli di Nonsolomac:


Aiutaci a far conoscere sempre più Nonsolomac, condividi questo articolo sui tuoi social preferiti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *