DJI Mavic 3

DJI ha presentato il Mavic 3

DJI ha presentato MAVIC 3, il proprio nuovo drone pieghevole, completamente ridisegnato e dotato di caratteristiche incredibili e prestazioni senza precedenti. Nuovo sistema Hasselblad a doppia fotocamera, rilevamento omnidirezionale degli ostacoli fino a 200 metri, modalità di volo intelligente ed autonomia fino a 46 ore. Scopriamo tutti i dettagli.

Sistema di fotocamere

La fotocamera L2D-20C incorpora un sensore CMOS da 4/3 di livello professionale, con un obiettivo principale da 24 mm, che offre una gamma dinamica fino a 12,8 stop ed una migliore gestione del rumore in caso di luminosità scarsa, e che permette di catturare immagini fisse da 20 megapixel in formato RAW a 12 bit e registrare video a 5.1K a 50 fps, con ampie possibilità di ritaglio, oppure 4K a 120 fps per realizzare notevoli video in slow motion. L’apertura dell’ottica è regolabile da f/2.8 a F/11.

La seconda fotocamera è dotata di un’ottica da 162 mm con zoom ibrido 28x (digitale + ottico) e apertura di f/4.4, e permette di avvicinare gli oggetti distanti, offrendo all’utente prospettive più dinamiche e  superiori possibilità creative.

Ferdinand Wolf, direttore creativo, DJI Europa, ha dichiarato che “Mavic 3 consente agli utenti di realizzare scatti epici senza sacrificare dimensioni ridotte, prestazioni straordinarie, sicurezza di volo pervasiva e qualità dell’immagine superba. Siamo fiduciosi che questo drone stupirà gli appassionati di videografia e fotografia, così come le case di produzione professionali e gli operatori dei media in tutto il mondo”.

La messa a fuoco automatica (VDAF) consente una messa a fuoco rapida in grado di operare con più sensori di visione, per acquisire dati sulla distanza e ottimizzare la velocità.

Mavic 3 usauna Soluzione per Colori Naturali di Hasselblad (HNCS) basata su decenni di esperienza fotografica e introdotta nelle fotocamere DJI già con il Mavic 2 Pro. Mavic 3 registra così video ad alta risoluzione catturando 1 miliardo di colori con un profilo colore D-Log a 10 bit, offrendo così all’utente una gradazione più naturale dei colori, con molti più dettagli.

Il Mavic 3 è disponibile anche in una versione Cine, che permette la codifica in Apple ProRes 422 HQ per una velocità dati massima di 3.772 Mbit/s, offrendo così ai professionisti un potente strumento per la post-produzione. Mavic 3 Cine integra un veloce SSD con capacità da 1 TB. Data la mole di dati, anche il cavo dati è nuovo e permette una velocità di trasferimento di 10 Gbit/s.

I sensori

Mavic 3 offre un sistema di navigazione e rilevamento degli ostacoli migliore per fornire una maggior sicurezza di volo. Il sistema APAS 5.0 combina gli input di 6 sensori di visione fish-eye e 2 sensori grandangolari, che rilevano continuamente gli ostacoli in tutte le direzioni e pianificano così rotte di volo che consentono di evitarli, anche in ambienti complicati.

ActiveTrack 5.0 consente al drone di rilevare gli ostacoli e muovenersi insieme al soggetto mentre esso procede in avanti, indietro, a sinistra, a destra e in diagonale, e di volare a fianco o intorno a un soggetto in movimento. Se il soggetto si muove troppo velocemente ed esce temporaneamente dall’inquadratura, i sensori visivi sul corpo della fotocamera continueranno a tracciare e inquadrare il soggetto in modo intelligente e lo riprenderanno quando esso riapparirà nell’inquadratura. Queste nuove funzioni consentono movimenti del drone e della fotocamera molto più fluidi e diversificati durante l’utilizzo di ActiveTrack.

Posizione più precisa

Mavic 3 ha un potente algoritmo di posizionamento che gli permette di migliorare la precisione di stazionamento in volo sfruttando i segnali dei satelliti GPS, GLONASS e BeiDou. Mavic 3 aggancia più segnali satellitari., e lo fa più velocemente, garantendo una maggior precisione.

Sistemi di sicurezza

Mavic 3 ha altri sistemi di sicurezza utili alla sicurezza in volo, sia per il drone che per eventuali altri velivoli che si trovino nelle vicinanze:

Il geofencing permette di avvisare i piloti quando si vola in luoghi sensibili, aiuta a rispettare i limiti di altitudine, offrendo ai piloti maggior consapevolezza delle restrizioni in vigore;

Il sistema AeroScope Remote ID consente alle autorità di identificare e monitorare i droni in volo nei luoghi sensibili;

Il sistema AirSense integrato di Mavic 3, avvisa sugli aerei e gli elicotteri presenti nelle vicinanze che trasmettono segnali ADS-B, in modo che i piloti possano spostarsi rapidamente in posizione sicura. 

Autonomia

Con Mavic 3, DJI ha riprogettato tutta l’efficienza di volo, in modo da ottenere un’autonomia maggiore, dichiarata fino a 46 minuti in condizioni di volo ottimali, e chiunque abbia un minimo di esperienza con i droni sa quanto la durata della batteria possa essere un elemento talvolta molto limitante, sia dal punto di vista creativo che operativo.

La maggiore autonomia è stata ottenuta in primis aumentando la capacità della batteria, ma anche agendo su vari fattori, dalle eliche con una maggiore efficienza energetica, alla riduzione del peso del telaio e dei vari componenti, fino ad una ridotta resistenza aerodinamica, diminuita del 35% rispetto alla generazione precedente.

Return to Home migliorato

Il sistema Return To Home (RTH) di DJI ha migliorato la sicurezza dei droni DJI, riportando automaticamente un drone al punto di partenza se la batteria scendeva ad un livello di carica critico o se veniva persa la connessione con il controller. Il funzionamento prevede che il drone salga in alto in modo da eliminare la possibilità di impatto con qualsiasi ostacolo presente sul suo percorso, e ritorni indietro in linea retta, atterrando poi in verticale. Mavic 3 migliora questo sistema calcolando automaticamente il percorso più breve, sicuro ed efficiente per tornare alla base, tenendo anche in considerazione la velocità del vento, determinando così in tempo reale la potenza necessaria per tornare indietro.

Segnale più stabile

Mavic 3 integra il sistema di trasmissione DJI O3+, che offre una trasmissione video stabile, fluida e chiara anche in condizioni difficili, come il volo in un ambiente con forti interferenze di segnale. La massima distanza di controllo sale a 15 km, grazie ad un segnale più stabilità.

Mavic 3 è il primo drone di DJI che offre una trasmissione di immagine a 1080p e 60fps. Questo significa che la visuale della fotocamera viene visualizzata con una risoluzione vicina a ciò che la telecamera registra effettivamente. 

Modalità intelligenti

Mavic 3 offre nuove modalità intelligenti per creare e modificare foto e video avvincenti controllando la traiettoria di volo e i movimenti della fotocamera: 

  • MasterShots consente agli utenti di creare contenuti di alta qualità in modo più semplice e veloce. Dopo l’editing e il doppiaggio automatici nell’app, i video possono essere creati in pochi minuti e condivisi direttamente con gli amici;
  • La modalità Panorama consente alle immagini di essere unite ed elaborate direttamente dal drone, senza bisogno dell’app DJI Fly o qualsiasi post-produzione, catturando paesaggi mozzafiato con ampiezza e dettagli ultra ricchi;
  • QuickTransfer consente agli utenti di archiviare ed elaborare i materiali sui propri dispositivi mobili senza collegarsi al radiocomando. Mavic 3 può ora trasmettere materiali dal drone al dispositivo mobile più rapidamente attraverso il protocollo Wi-Fi 6.

Nuovi accessori avanzati

DJI introduce nuove modalità per il controllo, la ripresa ed il trasporto del Mavic 3:

  • Un nuovo controller intelligente, DJI RC Pro, che offre un’esperienza di controllo più fluida, migliorata grazie ad un’antenna potenziata per consentire una distanza di trasmissione estesa fino a 15 km. Il suo schermo ad alta luminosità da 1000 nit consente una migliore visione e controllo per i voli all’aperto. Il suo sistema di batterie offre una durata operativa estesa fino a 3 ore e ricarica fino a 90 minuti;
  • Un Caricabatterie portatile da 65 W, che permette la ricarica rapida in 96 minuti ed offre la compatibilità con i dispositivi più recenti, grazie alla presenza dell’uscita USB-C;
  • La Borsa da trasporto convertibile, che ha un nuovo design ed è configurabile a zaino o a tracolla, in modo trasportare il Mavic 3, gli accessori, un laptop e persino vestiti e altri oggetti personali;
  • L’obiettivo grandangolare del Mavic 3 offre un FOV fino a 108° per un’esperienza di volo in stile FPV ancora più coinvolgente;
  • La Cover di stoccaggio per DJI Mavic 3 utilizza un design leggero e minimalista per proteggere la fotocamera, lo stabilizzatore e le eliche quando si ripiega e si trasporta Mavic 3;
  • Il Set di filtri ND, disponibile in due gamme (ND4/8/16/32 e ND64/128/256/512), che consente alla fotocamera di eccellere in qualsiasi condizione di illuminazione intensa;
  • Il Cavo dati Lightspeed a 10 Gbit/s, che consente agli utenti di scaricare materiali dal drone al computer ad una velocità più alta. Il backup del materiale è disponibile in loco, grazie alla trasmissione ad alta velocità.

DJI Care Refresh

DJI Care Refresh è disponibile anche per il Mavic 3 e copre vari incidenti come:

  • danni causati dall’acqua;
  • collisioni;
  • il flyaway.

Col piano annuale si può sostituire il drone fino a 2 volte in un anno, e copre un incidente flyaway. Il piano biennale prevede la sostituzione fino a 3 volte in 2 anni, e copre 2 incidenti flyaway.

Per maggiori dettagli: DJI Care Refresh.

Prezzo e disponibilità

Il Mavic 3 è già disponibile per l’acquisto su DJI-STORE.IT e presso gli altri rivenditori autorizzati; questi i prezzi:

  • versione standard a 2.119 € – Acquista
  • versione Fly More Combo a 2.829 € – Acquista
  • versione Cine Premium Combo a 4.839 €,  che include un’unità SSD da 1 TB integrata e supporta la registrazione video in Apple ProRes 422 HQ – Acquista

Puoi consultare la scheda tecnica completa sul dito DJI.

Scopri le offerte sui prodotti DJI presenti su Amazon.

Leggi tutti gli articoli di Nonsolomac sul mondo dei droni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *