Grazie agli smartphone si torna alla pellicola !

Holga - Alcuni prodotti della gamma Il settore fotografico continua a sorprendere, con prodotti sempre nuovi, con segmenti nuovi come quello delle fotocamere EVIL in forte crescita, con cellulari sempre più dotati dal punto di vista tecnico. La fotografia tradzionale, quella su pellicola, sembrava ormai un retaggio del passato o appannaggio di una ristrettissima nicchia di mercato, ed invece proprio dagli smartphone di ultima generazione scaturisce un inaspettato ritorno al passato. Il tutto nasce sugli smartphone, iPhone in testa, con il grande successo di applicazioni come Instagram e simili, in grado di applicare sulle fotografie tutta una serie di filtri creativi per invecchiare le immagini ed ottenere effetti molto simili a ciò che era possibile ottenere con fotocamere a basso costo del passato, come Holga, Lomo e Polaroid. (Proseguiamo …)

Questi effetti creativi sono già comparsi negli ultimi modelli di reflex, mirrorless e compatte digitali, ma alla fine è proprio il mercato analogico ad essersi risvegliato e la pellicola sta riguadagnando una sua fetta di mercato e ampi spazi in alcuni importanti negozi come i centri Fnac, che offrono una grande varietà di prodotti nella sezione Lomography.

Fotocamere a bassissimo costo con focale fissa, formato 24×36, a partire da 39€ dellaLomography Diana mini 35, fino ai 199€ della confezione Lomography Diana DeLuxe Pack Limited Edition, che include sei diverse ottiche, flash ed un completo set di accessori.

Ed è ancora più curioso, e triste in un certo senso, che in questo stesso momento Polaroid cerchi fortuna sul mercato con il passaggio al digitale costituito da una fotocamera digitale con stampante ZINK integrata (e quindi portatile), dopo aver “buttato alle ortiche”, come si suol dire, tutto il passato. Oggi Polaroid ha in catalogo un solo modello di Instant Camera con pellicola, senza offrire più supporto ai vecchi modelli. (Polaroid su Amazon.it)

A questo ci pensa The Impossible Project, nato da alcuni ex-impiegati di Polaroid, che hanno rimesso in funzione i vecchi impianti di produzione delle pellicole e sono ripartiti da zero, non potendo più reperire gli originali reagenti utilizzati da Polaroid, cercando di raggiungere gli stessi risultati tramite una sorta di reverse engineering. Il risultato sono le pellicole in commercio per Polaroid 600 e Polaroid SX70. Trovate ad esemio la Impossible PX 600 Silver Shade anche su Amazon.it.

Fujifilm Instax - Instant CameraFujifilm è un’altra realtà che ha creduto in questo mercato, rinnovando la gamma di Instant Camera (foto a lato) con la lineaInstax e lavorando in termini di comunicazione sul pubblico più giovane e femminile.

Ilford ha creato la fotocamera Pinhole 5×4 con carta sensibile che stampa direttamente il positivo in bianco e nero. La fotocamera ha ottenuto un ottimo riscontro da parte degli istituti che insegnano fotografia e della comunità di fotografi appassionati del foro stenopeico.

Passiamo all’esperienza personale di chi vi scrive. Instagram è l’ideale per fotocamere come quella dell’iPhone 4, che non sono ovviamente in grado di dare i risultati di una compatta evoluta o di una reflex. La parola d’ordine è creatività ed emozione, sfocato, mosso, ingiallito, invecchiato, magari anche stropicciato (questo filtro in effetti manca), per scatti che colpiscono magari solo chi li esegue, o forse no, ma che regalano un qualcosa in più di una sterile fotografia mediamente ben fatta. L’analogico arricchisce tutto questo con la cura per l’esecuzione dello scatto, che con il digitale è andata un pò persa, con l’esperienza tattile data dalla carta chimica, della foto che si forma sotto i propri occhi (nel caso delle Instant camera), e nell’incertezza del risultato finale.

Di seguito una galleria fotografica di scatti che abbiamo eseguito con l’applicazione Instagram per iOS con un iPhone 4 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *