Macbook ARM inside

I Mac all’alba di una nuova era

Se ne parla da tempo, e che a Cupertino fossero in una fase avanzatissima di sviluppo le indiscrezioni lo dicono da tempo, la novità di queste ore è che sembrano essere di imminente presentazione. Di cosa parliamo ? Dei Macintosh con processore ARM. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare alla WWDC 2020, che prenderà il via il prossimo 22 giugno.

Nonostante le indiscrezioni sempre più circostanziate la diano come cosa certa, quando si parla di Apple le cose non sono mai certi fino a che non c’è l’ufficialità. Così fu nel lontano 2005,  quando Steve Jobs si presentò sul palco con un’immagine di sfondo che diceva “It’s True”, con la classica “e” calata “alla Intel”, per confermare le indiscrezioni sul passaggio dai processori PowerPC di IBM ad Intel.

Allora fece scalpore, oggi siamo più pronti di fronte a questo genere di situazioni, ma sarebbe di fatto l’inizio di una nuova era per i computer Macintosh.

L’indiscrezione sull’imminente presentazione arriva da Bloomberg.

Il progetto noto internamento con il nome in codice di Kalamata, prevederebbe al momento tre CPU basate su architettura ARM, proprio come per l’unità A14 sviluppata per gli iPhone di prossima generazione.

 

Si tratterebbe ovviamente solo di un annuncio, per preparare sviluppatori e software house alla novità e rilasciare i nuovi strumenti, in modo che inizino a lavorare per implementare nei propri software le modifiche necessarie. Il debutto dei Mac di nuova generazione avverrebbe, come già precedentemente indicato, nel corso del 2021.

Con questo passo Apple supererebbe la dipendenza dai processori sviluppati da Intel, del cui incremento prestazione sarebbe alquanto insoddisfatta, per passare a cpu sviluppate in proprio e quindi ottimizzate sulle proprie esigenze, sul proprio sistema operativo e sul proprio hardware.


Leggi gli articoli di Nonsolomac che parlano di Mac (inteso come hardware).


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *