Comprimere file PDF - Compress PDF Files

Comprimere un file PDF con Anteprima di MacOS

Le dimensioni dei file PDF a volte rappresentano un problema, specialmente se dobbiamo inviarli per eMail o caricarlo su un sito web. Quando ci si trova di fronte ad esigenze di questo tipo ci si mette spesso alla ricerca di software di terze parti dedicati a questo tipo di file, dimenticando che molto spesso MacOS include già tutto ciò che ci serve. Nello specifico è più che sufficiente l’appliazione Anteprima, inclusa nell’installazione del sistema operativo Apple.

Vediamo allora, senza perderci in giri di parola, come nostra abitudine, i semplici passi che ci permettono di mettere a dieta un file PDF utilizzando Anteprima, l’app pensata da Apple per visualizare immagini e PDF. Molti utenti si fermano a questo, senza sfruttarne a pieno le potenzialità.

  • Apri il documento PDF da alleggerire, un doppio click e via;
  • Seleziona la voce “Esporta” del menù “File”;
  • Seleziona il tipo di documento da generare, quindi PDF, dal menù a tendita “Formato”;
  • Imposta l’opzione “Riduci dimensione del File” nel menù a tendina “Filtro Quartz“;
  • Segli la cartella di destinazione;
  • Clicca su Salva.

Semplice vero ?

Per verificare l’efficacia dell’operazione, lo saprai sicuramente già fare, ti basta confrontare la finestra delle informazioni del file da cui si è partiti e del file che si è generato:

  • seleziona il file nel Finder;
  • Command + I per aprire la finestra “Informazioni”.

L’efficacia del “dimagrimento” è strettamente legata al contenuto del file PDF. Se contiene più che altro testo la riduzione sarà marginale, se contiene molte immagini possiamo sperare in una buona riduzione di “peso” del file.

Se la capacità di ridurre le dimensioni di un file PDF non ha soddisfatto le tue esigenze, sappi che è possibile personalizare il livello di compressione dei PDF installando dei profili di compressione aggiuntivi.

Per fare questo occorre visitare una pagina di Josh Carr su GitHub, dove sarà possibile scaricare il file zippato Apple-Quartz-Filters-master.zip. Una volta decompresso, occorre copiare tutti i file che conteneva in questo percorso: Macintosh HD > Libreria > PDF Services (per versioni di MacOS precedenti a Lion, la cartella sarà Filters e non PDF Services).

A questo punto, tornando ai passi sopra indicati, al posto della voce “Reduce File Size” troverai le nuove opzioni installate e potrai scegliere tra:

  • Reduce to 075 dpi average quality;
  • Reduce to 075 dpi low quality;
  • Reduce to 110 dpi average quality;
  • Reduce to 150 dpi average quality;
  • Reduce to 150 dpi low quality;
  • Reduce to 300 dpi average quality;
  • Reduce to 300 dpi low quality;
  • Reduce to 600 dpi average quality;
  • Reduce to 600 dpi low quality.

Sembra che il profilo capace di garantire il miglior compromesso fra il peso del file e la qualità fiale, sia Reduce to 150 dpi average quality, ma ti consigliamo di fare varie prove e di trovare quello a te più congeniale.

Il nostro test:

  • file di partenza un catalogo con foto e testi da 136,2 MB;
  • file generato con la riduzione standard di Anteprima 52,7 MB;
  • file generato con il filtro 150 dpi average quality 18,5 MB.

Se questo articolo ti è stato utile o se qualcosa non ha funzionato faccelo sapere nei commenti.

 


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube:


Offerta speciale

Le offerte del giorno di Amazon.it

Seguendo i link sponsorizzati Amazon, tu non spenderai un centesimo in più, mentre noi riceveremo una piccola commissione, che investiremo nel mantenimento e nella crescita del sito.


Gli ultimi articoli di Nonsolomac:


Aiutaci a far conoscere sempre più Nonsolomac, condividi questo articolo sui tuoi social preferiti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *