Processore ARM

Nvidia annuncia l’accordo per l’acquisizione di ARM

Nvidia ha annunciato ufficialmente di aver definito l’acquisizione di ARM, per una cifra di 40 miliardi di dollari. Si tratta di una delle più grandi operazioni finanziarie avvenute nel settore dei chip.

I dettagli dell’accordo prevedono:

  • 12 miliardi di dollari cash;
  • 2 miliardi di dollari alla firma del contratto;
  • 21,5 miliardi da sborsarsi in azioni
  • 1,5 miliardi di dollari in azioni Nvidia destinate ai dipendenti ARM.

La sede di ARM resterà a Cambridge e verrà ampliata con l’obiettivo di diventare una struttura di ricerca di livello mondiale dedicata all’IA, e attrarre così ricercatori da tutto il mondo.

Jensen Huang, fondatore e CEO di Nvidia, ha dichiarato:

“L’Intelligenza Artificiale è la forza tecnologica più potente dei nostri tempi ed ha lanciato una nuova ondata di servizi nell’informatica. Nei prossimi anni, miliardi di computer che eseguono funzionalità di IA creeranno una nuova internet-delle-cose migliaia di volte più grande dell’odierna internet delle persone. La nostra combinazione darà vita a un’azienda favolosamente posizionata per l’era dell’IA”.

“Tale combinazione porta enormi vantaggi per le due aziende, i nostri clienti e l’industria di settore … Per l’ecosistema ARM, la combinazione accelererà le capacità di Ricerca & Sviluppo, espandendo il portafoglio di Proprietà Intellettuali con le tecnologie per GPU e IA all’avanguardia a livello mondiale”.

Nvidia prevede la creazione di supercomputer dedicati all’IA gestiti da tecnologie ARM.

Softbank, che controlla attualmente ARM, l’ha acquisita nel 2016 per una cifra di 32 miliardi di dollari. Il suo presidente e CEO Masayoshi Son, ha rilasciato dichiarazioni che indicano Nvidia come il partner perfetto per ARM.

EDall’acquisizione di ARM, abbiamo onorato i nostri impegni e investito massicciamente in persone, tecnologie, ricerca e sviluppo, ampliando le attività in nuove aree con elevato potenziale di crescita. Unire le forze con un leader mondiale nell’innovazione tecnologica creerà nuove e entusiasmanti opportunità per ARM. È una combinazione vincente che proietta Arm, Cambridge e il Regno Unito in prima linea per ciò che riguarda alcune delle innovazioni tecnologie più interessanti del nostro tempo ed è per questo che SoftBank è entusiasta di investire nel successo a lungo termine di ARM come uno dei principali azionisti di Nvidia. Non vediamo l’ora di sostenere il successo dell’attività congiunta”.

L’acquisizione, approvata dai consigli di amministrazione di ARM, SoftBank e Nvidia, dovrà ora superare gli esami previsti dalle competenti autorità americane, cinesi, europee e britanniche.

La società dovrà garantire a terze parti come Apple, AMD, Intel e Qualcomm, l’accesso alle tecnologie chiave di ARM.

Per il completamento dell’operazione serviranno circa 18 mesi.

ARM, lo ricordiamo per i meno addentro alla materia, è la società che produce i chip utilizzati da Apple per gli iPhone, per gli iPad e per i Mac di nuova generazione che inizieranno ad uscire entro la fine dell’anno.

Sembra che SoftBank avesse contattato anche Apple, per verificare un eventuale interesse di Cupertino nell’ acquisizione di Arm, ma evidentemente l’operazione non è stata considerata strategica da Tim Cook e soci.

Blog Nvidia.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *