Open Computer – Il ritorno dei cloni Mac ?

mac_clone.jpgPsystar, azienda californiana produttrice di personal computer, sta per lanciare Open Computer, un clone Mac dotato di processore Core 2 Duo e Mac OS X 10.5 Leopard preinstallato. Avete capito bene, i cloni Mac stanno per tornare … forse. Approfondiamo caratteristiche e risvolti legali di questa vicenda inaspettata …

Open Computer fino a poche ore fa aveva un nome differente, si chiamava Open Mac.
Questo computer avrà, come dicevamo, un processore Intel Core 2 Duo E4500 da 2.2GHz, shceda grafica integrata Intel GMA 950, 2GB di ram DDR2 a 667MHz, masterizzatore DVD 20x con interfaccia SATA dotato di tecnologia Lightscribe e quattro porte USB. Questa configurazione avrà un costo di 399,99$.

Questo computer nascerà con Mac OS X 10.5 Leopard preinstallato e sarà accompagnato da due dischi, quello originale di installazione di Leopard ed un disco di ripristino.

Macworld, nel dare la notizia, riporta dubbi sulla legalità dell’operazione, citando la licenza di Mac OS X nella quale Apple specifica che il software può essere installato solo su computer marcati Apple. Quelli di Psystar sarebbero però pronti ad impugnare la licenza in tribunale, sottolineandone un carattere monopolista che la renderebbe di fatto inefficace.

Questo computer assomiglia ad un Mac mini come caratteristiche hardware, ma è maggiormente espandibile, con la possibilità di sostituire anche la sceda grafica. L’estetica lascia molto a desiderare, stiamo parlando infatti di un prodotto che non presente nessuna caratteristica interessante ne per le forme ne per i materiali utilizzati.

Macworld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *