Facebook

L’AGCM multa Facebook di 7 milioni di euro

L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha sanzionato Facebook per 7 milioni di euro, per non aver messo in pratica le prescrizioni stabilite dal provvedimento emesso dalla stessa autorità nel novembre del 2018 per la mancata informativa sull’attività di raccolta dei dati e la sua finalità commerciale, durante la fase di registrazione sulla piattaforma.

L’attuale multa si somma a quella inflitta nel 2018, pari a 5 milioni di euro.

Le informazioni fornite da Facebook erano state considerate generiche e incomplete, senza distinzione tra l’utilizzo dei dati necessario per la personalizzazione dei propri servizi e l’utilizzo per realizzare campagne pubblicitarie mirate.

L’Autorità aveva disposto la cessazione dell’attività considerata ingannevole per l’utente, e aveva anche disposto la pubblicazione di una dichiarazione di rettifica sull’app Facebook, sulla pagina personale di ciascun utente italiano e sulla hompage. 

Con l’istruttoria appena terminata è stato accertato che Facebook Inc. e Facebook Ireland Ltd non hanno ottemperato a niente di tutto ciò, limitandosi ad eliminare la dicitura relativa alla gratuità del servizio. Non hanno quindi pubblicato la dichiarazione di rettifica e non hanno neanche interrotto la pratica scorretta che aveva portato alla sanzione del 2018.

L’Autorità puntualizza che si tratta di informazioni di cui il consumatore necessita per decidere se aderire al servizio, alla luce del valore economico assunto per Facebook dai dati ceduti dall’utente, che costituiscono il corrispettivo stesso per l’utilizzo del servizio.

Puoi leggere direttamente il testo del provvedimento.

Leggi altri articoli di Nonsolomac che parlano di Facebook.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *