USA, una task force con dentro Tim Cook per il supporto all’economia

Lo stato della California ha creato una task force il cui l’obiettivo è suggerire iniziative per supportare l’economia e riportarla sul binario giusto, non appena lo shutdown attualmente in vigore per il contenimento della pandemia verrà “allentato”. Tim Cook è uno dei membri di questa task force, che si riunirà due volte al mese.

La CNBC ha rivelato molti dei 70 membri nominati: Tom Steyer, il miliardario che ha partecipato alle primarie democratiche per il South Carolina (salvo poi annunciare il ritiro), sarà il Presidente, coadiuvato da Ann O’Leary, ex senior advisor di Hilary Clinton.

Tra i membri si segnalano Janet Yellen, ex Presidente dellaFederal Reserve, Bob Iger, Presidente Esecutivo della Disney, ed appunto Tim Cook, CEO di Apple, .

L’economia della California, la quinta più grande del mondo, nonostante il numero di casi di coronavirus non sia altissimo è stata pesantemente colpita. In base ai dati diffusi dal governatore Newsom, nell’ultimo mese 2,7 milioni di californiani hanno chiesto il sussidio di disoccupazione, il cui dato potrebbe toccare il tasso record del 13%, come nella recessione del 2009.

Secondo i dati del Dipartimento della Salute californiano i casi sono 28.000, con 970 morti. Numeri contenuti se li raffrontiamo con gli oltre 222.000 casi dello Stato di New York, che ha registrato ben 12.000 morti.


Seguici sui social e sul nostro canale YouTube

Sostienici con i tuoi acquisti, metti tra i tuoi preferiti il link ad Amazon. Tu non spenderai un centesimo in più, noi riceveremo una piccola commissione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *