Adobe rilascia Lightroom 2

lightroom-2.jpgAdobe ha rilasciato Lightroom 2, la nuova attesa versione del noto software dedicato alla gestione del flusso di lavoro in campo fotografico, dallo scatto alla catalogazione, dal ritocco alla stampa e alla pubblicazione sul web. Le novità principali riguardano il supporto dei sistemi a 64 bit, l'organizzazione e la gestione della libreria, il fotoritocco e la stampa delle foto. La lotta con il rivale Aperture si fa sempre più dura, ma questa nuova versione dovrebbe consentire ad Adobe di guidare la corsa ancora per un pò. Vediamo più in dettaglio le nuove funzioni ed i requisiti minimi …

lightroom_2_boxjpg.jpgLightroom si propone come soluzione più completa e versatile del rivale Aperture, a cominciare dalla sua duplice versione per Mac e Windows presente nella confezione. La novità principale, come dicevamo sopra, è il supporto a 64 bit di cui beneficiao la velocità operativa e la gestione della memoria, ma questa nuova versione introduce anche il supporto per monitor multipli, l'organizzazione della libreria distribuita su più Hard Disk differenti sia interni che esterni.

Lightroom 2 introduce l'uso dei plug-in per estendere le proprie caratteristiche e funzioni, cosa che Aperture fa dalla prima versione.

Un'area in cui Adobe ha lavorato molto riguarda la stampa. Alcuni template ottimizzano l'uso della carta o dell'inchiostro in virtù delle necessità del formato impostato, formato che può essere impostato in più dimensioni sia sullo stesso foglio che su foggli separati.

Oltre alle novità sopra menzionate, la versione 2 di Lightroom porta con se una serie di miglioramenti delle funzioni già presenti, una maggior integrazione con Photoshop, che permette di trasferire più immagini contemporaneamente, funzione molto utile ad esempio nelle sequenze. Miglirata anche la gestione della libreria, in particolare con archivi di grandi dimensioni. Ricerca più rapida, editing delle foto più puntuale per quanto riguarda la regolazione (non distruttiva) del colore, dell'esposiizone e delle curve tonali.

Migliorate anche le funzioni di fotoritocco, come il
local adjustment brush, un pennello che permette di apportare
correzioni in aree definite al contrasto dell'immagine, alla sua esposizione e alla saturazione del colore, tutti particolare che riducono la necessità di elaborazione esterna in Photoshop.

Il costo di Lightroom 2.0 è di 298 €, mentre l'aggiornamento o la versione Educational costano 99 €.
Nonostante le indiscrezione che avevano fatto ipotizzare una versione in italiano, al momento in cui scriviamo le uniche lingue disponibili sono inglese, francese, tedesco e giapponese.

Maggiori informazioni sul sito Adobe.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *