Apple TV non vende come da aspettative

Apple TV, un successo mancato, un prodotto forse incompreso, o meglio incompleto. E' questa la sensazione di molti utenti che all'inizio avevano accolto con grande interesse la novità, scoprendo però poi che il prodotto concepito da Apple era solo un'estensione di iTunes per un settore del video digitale che ancora non decolla, principalmente a causa dei difficili rapporti tra Apple e le case di produzione.


Lo società specializzata in ricerche di mercato Forrester aveva previsto vendite per 1 milione di pezzi entro  la fine dell'anno, adesso invece ha stilato nuove previsioni secondo le quali le vendite rimarranno lontane da quanto stimato inizialmente.

Sempre secondo le indagini condotte, tra le persone che hanno sentito parlare di Apple TV soltanto il 5% si è poi interessata effettivamente al prodotto, visitando le pagine del sito Apple, e le intenzioni di acquisto si fermano al 3%.

Apple ha bisogno di cambiare qualcosa, se vuole che Apple TV trovi posto nei salotti dei propri clienti.
La nostra opinione è che le funzionalità pensate da Apple, con la stretta integrazione di iTunes in modalità wireless, debbano essere una caratteristica che si aggiunge a quanto ognuno di noi si aspetta di trovare sotto al televisore del salotto, ovvero un dispositivo di registrazione digitale. Sono già troppi i prodotti che dobbiamo posizionare accanto alla TV: videoregistratore VHS per le registrazioni del passato, decoder digitale terrestre, home theatre, consolle di gioco, e dovendo scegliere il prossimo sicuramente la preferenza va per un videoregistratore con hard disk incorporato, per un registratore di DVD o, piuttosto che la Apple TV per un Mac mini, che è un comuter completo ed espandibile tramite una semplice chiavetta USB per diventare un vero e proprio videoregistratore digitale.

Fateci sapere cosa pensate di questo argomento.

 



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *