Asta Wimax – Prime assegnazioni e ritiri importanti

wimax_235.gifL'asta per l'assegnazione delle frequenze Wimax è andata avanti a ritmo serrrato, il Ministero ha premuto sull'acceleratore effettuando 4 sessioni di rilanci nella 5° giornata dei rilanci e addirittura 6 sessioni nella 6° giornata svoltasi oggi. Si sono verificati dei ritiri importanti e sono usciti i primi verdetti. Nel frattempo la cifra totale dell'asta ha raggiunto e abbondantemente superato i 100 milioni di euro.

Elettronica Industriale (Mediaset) si ritira da tutte le zone di gara, cedendo il passo a Telecom Italia, Ariadsl, AFT (Linkem) ed E-via (del gruppo Retelit). Telecom Italia si ritira a sorpresa dalla Zona di Gara 1 costituita da Lombardia, Trento e Bolzano, zona in cui la vivacità dell'asta ha portato il valore delle Licenze sopra i 9 milioni di Euro.

Il primo verdetto riguarda la Sardegna, dove le tre contendenti rimaste in gara, Telecom, AFT e Ariadsl, si sono aggiudicate i tre diritti disponibili per cifre superiori ai 600.000 euro ciascuna.

Altro ritiro degno di nota è quello della società a capitale misto pubblico/privato della Regione Friuli Venezia Giulia, Mercurio FVG. Ieri già si era ritirata Trentino Network, altra società a partecipazione pubblica; evidentemente i rilanci hanno raggiunto livelli non sostenibili per questo genere di soggetti.

Non sappiamo ancora la cifra complessiva raggiunta a fine di questa settimana di rilanci, non appena sarà resa nota aggiorneremo questo articolo.

Fonte: Morse.it
 

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *