iPhone – Apple sul podio del fatturato con solo due modelli

apple-sul-podio.pngDopo i risultati finanziari del Q4 2008 facciamo una piccola
riflessione sul modo in cui Apple è entrata nel settore telefonico
,
guadagnando in 16 mesi di commercializzazione dei suoi 2 modelli, mai
venduti contemporaneamente e distibuiti solo negli ultimi quattro mesi
in un numero di paesi considerevole, la terza posizione in classifica
per fatturato
, dietro al leader di mercato Nokia, a Samsung, ma avanti
a nomi come Sony Ericsson, LG, Motorola e RIM …

Prima gli USA, nel giugno del 2007, a cui sono seguiti il Regno Unito,
la Germania e la Francia verso la fine dello scorso anno.
Successivamente è stata la volta dell'Irlanda, dell'Austria, e solo ad
un anno dal debutto del modello originale l'iPhone ha raggiunto una
distribuzione ragionevole di 22 paesi, già ampliatasi abbondantemente
negli ultimi mesi ed in dirittura di arrivo per i 70 paesi previsti
entro la fine del 2008.

Avete mai fatto un giro sul sito web dei concorrenti ? … Fatelo !

Facciamo una rilettura della classifica per fatturato, con la nota del
fatturato e del numero di modelli presentati sul proprio sito web:
1 – Nokia – 12.7 miliardi di $ – 98 modelli
2 – Samsung – 5.9 miliardi di $ – 88 modelli
3 – Apple – 4.6 miliardi di $ – 1 solo modello
4 – Sony Ericsson – 4.2 miliardi di $ – 71 modelli
5 – LG – 3.4 miliardi di $ – 21 modelli
6 – Motorola – 3.2 miliardi di $ – 38 modelli
7 – RIM – 2.1 miliardi di $ – 15 modelli

Imbarazzante, vero ? … per gli altri naturalmente.
Apple ha dimostrato di aver capito il mercato molto di più di colossi
che hanno una storia, o tutta la propria storia, al servizio del
settore telefonico, e di essere riuscita ad interpretarlo e, come da
sua abitudine, di innovarlo immediatamente, diventando un traino ed un
esempio da seguire.

Cosa riserverà il futuro ?
Molto dipende dalle scelte di Cupertino.
Se la strada sarà, come fu per l'iPod, di un progressivo ampliamento
della gamma al fine di abbracciare tutte le fasce del mercato, crediamo
che il primo posto in classifica sia un obiettivo del tutto ragionevole
e raggiungibile. Nel frattempo vediamo molto a rischio quel secondo
posto di Samsung, che nel settore telefonico si muove da grande attore
ma conidee meno chiare che in altri ambiti.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *