iPhone OS 3.0 – Resoconto "live" dell'evento

apple-iphone-os-3.0-copypaste.jpgQuesta sera si è svolta la conferenza Apple di presentazione del nuovo software iPhone OS 3.0. Come forse saprete Nonsolomac ha seguito in tempo reale le novità provenienti da Cupertino, nella consueta "diretta" testuale. Si tratta di una traduzione live, con informazioni stringate e dirette, in modo da riassumere in una paginetta tutto quello che è stato annunciato. Ci sarà spazio per successivi approfondimenti. In poche parole le novità si sono suddivise in due parti, quelle dedicate agli sviluppatori e quelle che interessanto direttamente l'utente finale. Tra le prime segnaliamo la connettività peer-to-peer, l'integrazione delle mappe di Google in altre applicazioni, nuove API per far dialogare l'iPhone e l'iPod touch con hardware di terze parti, come gli impianti Wi-Fi o i dispositivi medicali e le attesissime notifiche push, a fare le veci di un multitasking ancora non realizzabile, pena una riduzione pesante dell'autonomia del dispositivo. Tra le novità più importanti per l'utente finale sicuramente il copia e incolla, la ricerca Spotlight, e tantissime altre novità relative alla visualizzazione della tastiera, alla gestione di foto, contatti e contenuti audio e video. Se volete sapere altro proseguite nella lettura del resoconto "live" pubblicato in home page dalle ore 18 fin verso le 20 di questa sera, e spostato adesso in una pagina dedicata …

L'evento denominato iPhone OS 3.0 Software ha inizio, sul palco Greg
Joswiak
spiega che oggi Apple mostrerà "some of future plans",
tenendosi sul generico. Il testo che segue è scritto live, brevi frasi che sintetizzano in una paginetta tutto quello che si è visto questa sera.
Per gli approfondimenti rimandiamo ad articoli separati che pubblicheremo nelle prossime ore.


Come avviene sempre si inizia sfornando qualche cifra:

– 80 i paesi in cui è presente l'iPhone
– 13,7 milioni di iPhone venduti da giugno del 2007 (l'obiettivo era di 10 milioni di pezzi)
– 30 milioni di unità se sommiamo gli iPod touch, che appartengono alla stessa famiglia di OS
– 800.000 download dell'SDK per gli sviluppatori
– 50.000 sottoscrittori tra società e sviluppatori individuali, il 60%
dei quali non aveva mai sviluuppato su nessuna piattaforma Apple
– Oltre 25.000 le applicazioni presenti su App Store
– Il 96% delle applicazioni proposte sono state approvate da Apple
– 800.000.000 di download in soli 8 mesi


La parola passa a Scott Porstall per la preview dell' OS 3.0
.
Si tratta di un "major update", che introduce incredibili funzionalità per sviluppatori e clienti
L'obiettivo di Apple è fornire agli sviluppatori i migliori tool di
sviluppo e per ottenere questo si è lavorato molto duramente.


Sono state introdotte 1000 nuove API.

Miglioramenti per l'App Store, che rappresenta la miglior piattaforma per vendere il proprio software.
Il 70% del prezzo di vendita come sappiamo va agli sviluppatori, che vengono pagati con puntualità e con cadenza mensile.
Ci sono però alcuni sviluppatori che hanno chiesto la possibilità di proporre i loro software con differenti modelli di vendita,
come la sottoscrizione, la vendita di nuovi livelli per i giochi,
eBook, nuove mappe per un software di guide ecc.
Apple supporterà tutto
questo con ciò che verrà chiamato in-App Purchase.
I software gratuiti rimarranno tali e gli sviluppatori potranno continuare ad offrire software gratuitamente.

Supporto per la connettività Peer to Peer
Questa funzionalità è particolarmente interessante per i giochi, ma non si limita ad essi.
Grazie alle nuove API sarà possibile avere un pannello standard per
trovare altri dispositivi touch, in sostanza altri iPhone o iPod touch, che stanno usando
la stessa applicazione. Grazie ad una connessione IP sarà possibile
giocare con questi utenti via Bluetooth senza necessità di effettuare
il pairing.
La tecnologia si basa su Bonjour, e non sarà utile soltanto per i giochi, ma ne beneficierà qualsiasi applicazione peer-to-peer.

Accessori
Ci sono migliaia di accessori che lavorano benissimo con gli iPod e l'iPhone, come gli speaker.
Grazie al software 3.0 gli sviluppatori di accessori potranno scrivere
applicazioni specifiche che dialogano direttamente con il loro hardware.
Un esempio sono i dispositivi medici. Viene mostrato un misuratore di
pressione che si interfaccia con l'iPhone per mostrare i dati misurati dallo strumento.

Mappe
Apple ha lavorato con Google per costruire un'applicazione incredibile,
ma gli sviluppatori vogliono poter usare Mappe all'interno delle loro
applicazioni.
Con iPhone OS 3.0 Google Map può essere integrata in atlre applicazioni.
Una "one more thing" relativa alle mappe … rullo di tamburi … Gli
sviluppatori potranno usare "core location" per indicazioni "turn by
turn".
In sostanza arriveranno i software di navigazione satellitare.

Notifiche Push
La tecnologia Push, annunciata per lo scorso settembre, non è stata rilasciata. Apple è in forte ritanrdo su questo punto.
I motivi di questo ritardo sono molteplici, a cominciare dal grande
numero di applicazioni rilasciate in questi mesi fino alle richieste
fatte dai vari sviluppatori, che talvolta hanno chiesto di poter usare
la tecnologia push in modalità differenti da quelle inizialmente prese
in considerazione.
La struttura del server è stata quindi modificata dalle fondamenta per
poter ottenere i risultati attesi e la notifica push è in arrivo.
Apple ha anche testato la possibilità di eseguire applicazioni in
background, lo ha fatto con una semplice applcazione di Instant
Messaging come AIM.
I dati hanno dimostrato che la durata della batteria in standby scendeva dell'80%.
Provando un sistema di notifiche push di terze parti Apple ha verificato che la durata della batteria scendeva soltanto del 20%.
Il concetto di base resta invariato rispetto a quello mostrato a suo tempo.

API per streaming audio, video e in-game voice

Vengono ora mostrate alcune applicazioni che sfruttano le nuove API.
Questa parte della presentazione è piuttosto lunga, e non sappiamo se resterà spazio per le tante attese che ancora non hanno trovato riscontro.
Bastano pochi minuti però per essere accontentati.

La prima novità rivolta all'utente è "Cut, Copy and Paste", finalmente !
Apple ha lavorato duramente per disegnare un'interfaccia semplice per questa importante funzionalità.
Viene mostrata una demo.
Doppio tocco sul testo per iniziare a selezionarlo.
Trascinamento per completare e terminare la selezione.
Sopra nel frattempo sono comparse delle bolle contrassegnate con "Cut/Copy/Paste", pulsanti per dire cosa fare di quanto selezionato.
La demo mostra il copia e incola tra differenti applicazioni.
Ci sono vari sistemi per selezionare l'intero testo.
Una pressione lunga per selezionare un intero blocco di testo in Safari.
Viene copiato anche il testo in html.
Shake per il classico "undo".
Tutto questo funziona anche con le applicazioni di terze parti.

Foto multiple
E' ora possibile allegare foto multiple ad un messaggio di posta elettronica.
La modalità è il copia e incolla nel testo della mail.

Tastiera
La tastiera virtuale adesso può essere usata in orizzontale in tutte le applicazioni chiave, come Mail, Note e SMS.

Messaggi
Il nuovo software introduce la possibilità di inoltrare e cancellare messaggi multipli.
E' anche possibile aggiungere Contatti, foto e audio ricevuti con un messaggio.

Calendario
Nell'iPhone 1.0 erano supportati i calendari personali, lo scorso anno è stato aggiunto il supporto Exchange, sempre aggiornato.
Adesso Apple aggiunge il supporto per due tipi di calendari aggiuntivi, il primo è CalDAV.
Viene anche introdotto il supporto per la sottoscrizione dei claendari in formato .ics.
Viene aggiunto anche il supporto per notizie e note, nella parte bassa, ed la vista "landscape", ovvero orizzontale.

Ricerca
Nell'iPhone 2.0 è stata introdotta la ricerca all'interno dei contatti.
La ricerca viene ora estesa a tutti le applicazioni chiave, a
cominciare da Mail, con il supporto per tutti i campi a disposizione,
ma anche nei calendari, nella sezione iPod e nelle note. Per tutte
queste ricerche è stata introdotta una nuova Home Screen, chiamata Spotlight.


Queste sono solo alcune delle centinaia di nuove caratteristiche del software.

Il team Apple è molto eccitato per questo major update.


La beta per gli sviluppatori è disponibile da oggi.

Ora c'è un certo lavoro da fare per testare le applicazioni, compito al quale sono chiamati gli sviluppatori.


E' stato aggiunto App Store rivolto ad alcuni nuovi paesi, in totale adesso sono 77.


La disponibilità per l'utente finale è indicata genericamente per la prossima estate.

Sarà un aggiornamento gratuito per tutti i clienti dell'iPhone 3G, e funzionerà anche con l'iPhone originale.

Per l'iPod touch ci sarà un costo di aggiornamento pari a 9.95$.


La Demo è terminata ed inizia ora la sessione Q&A
(domande e risposte).
Grande assente è ancora il tethering, ovvero la possibilità di usare l'iPhone come modem.
Vediamo se qualche giornalista farà questa domanda.


Sul palco Scott, Greg e Phil Shiller.

D: Perchè il copia e incolla ha impegato così tanto tempo per essere disponibile.
R: Non è facile, c'erano problemi di sicurezza.

D: Flash ? Cosa state facendo in proposito ?
R: Non ci sono annunci in proposito oggi. Ci sono molti streaming video, l'HDTV, molte soluzioni video. (Non risposto)

D: Il peer to peer lavorerà con altri dispositivi ?
R: E' limitato ai dispositivi Bonjour.

D: Tethering ?
R: Supportiamo il tethering sul lato cliente, stiamo lavorando per integrarlo. Stiamo lavorando con gli operatori telefonici.

D: Notifiche Push. Will you make uptime promises ?
R: No

La sessione prosegue … ma non emergono ulteriori informazioni di rilievo.

Un caro saluto e un ringraziamento per chi ci ha seguito durante questo nuovo evento Apple.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *