L'iPhone 3G e gli auricolari bluetooth (aggiornato)

iphone-3g-auricolare-nokia.jpgSull'iPhone si sono scritti fiumi di parole, articoli su articoli, recensioni, gallerie fotografiche, sono stati analizzati pregi e difetti, caratteristiche hardware e funzionalità software, si è parlato dei suoi accessori, principalmente il Dock, le custodie e poco altro, ma niente di niente riguardo agli auricolari bluetooth in commercio. Come funzionano con l'iPhone ? Va bene un qualsiasi modello, qualsiasi marca ? Perchè acquistare il modello marcato Apple ? Noi ne abbiamo provati un paio e vi diciamo le nostre impressioni …


iphone-3g-auricolare-nokia-abbinamento-2.jpgGli arucolari in nostro possesso sono entrambi della Nokia, si tratta del BH-101 e del BH-200, due modelli di fascia bassa acquistati ormai mesi e mesi fa per una cifra intorno ai 29€ il primo e 39€ il secondo.

In realtà non ci sono chissà quali prove da fare se non procedere all'abbinamento e usare il prodotto per un pò di tempo, per capire se nell'uso quotidiano emergono difficoltà di qualche natura.

La ricerca e l'abbinamento con l'iPhone sono stati immediati, senza nessuna difficoltà abbiamo quindi potuto iniziare subito ad utilizzarli. Da segnalare che l'iPhone, che al momento aveva il firmware 2.0, non ci ha chiesto, a differenza dei Nokia, se vogliamo che ogni volta venga richiesta la password per collegare i due dispositivi. A noi quell'opzione non manca, anzi può risultare estremamente fastidioso doverla inserire ogni volta.

iphone-3g-auricolare-nokia-abbinamento-5.jpgL'iPhone si contraddistingue per una gestione ottimale della scelta del dispositivo audio da utilizzare per le conversazioni; in qualunque momento di una telefonata è estremamente facile passare la conversazione tra l'altoparlante dell'iPhone, il vivavoce integrato o l'auricolare bluetooth, con un'esperienza d'uso mai riscontrata prima. Se l'auricolare bluetooth non è al momento connesso all'iPhone è sufficiente accenderlo per vederlo aggiunto alle opzioni del telefono Apple, pronto ad essere utilizzato anche per la telefonata in corso.

Dei due auricolari non siamo particolarmente contenti, ma si tratta di una questione ergonomica che, oltre a non calzarci in maniera ottimale sull'orecchio, determina una certa distanza tra il piccolo altoparlante dell'auricolare stesso ed il nostro padigione auricolare, con conseguente livello del volume inadeguato in molte situazioni.

Prossimamente proveremo l'auricolare originale Apple, al momento quello che vi possiamo dire che ha in dotazione un interessantissimo cavo dotato di connettore USB che permette di ricaricare contemporaneamente l'auricolare e l'iPhone, grazie ad uno specifico alloggiamento. Oltre a questo il livello di ricarica dell'auricolare è accessibile direttamente dall'iPhone, evitando le consuete osservazioni di spie più o meno piccole, più o meno visibili che ci costringono a dover decidere se stanno lampeggiando abbastanza piano oppure troppo velocemente; insomma le carte per sfondare l'auricolare Bluetooth Apple sembrerebbe avercele tutte, e ad un prezzo allineato ai migliori prodotti della concorrenza.

Restate sintonizzati su queste pagine e ne saprete di più.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *