MacBook scavati nell'alluminio

macbook-late-2008-guscio-unibody.jpgIl termine Brick non è saltato fuori durante la presentazione, e nemmeo
il sito Apple lo cita, ma la nuova metodologia produttiva è arrivata e
a beneficiarne non è soltanto la robustezza del prodotto, ma anche il
design e l'ambiente. Un MacBook ricavato da un unico blocco di
alluminio, semplicemente asportando il materiale con frese
automatizzate a controllo numerico, per una perfezione costruttiva
senza precedenti.
Un MacBook che ha eliminato molti componenti, e quel
che resta è quasi totalmente riciclabile

macbook-late-late-2008-epeatgold.jpgIl nuovo MacBook è stato progettato con le seguenti caratteristiche per ridurre l’impatto sull’ambiente:
– Guscio in alluminio e vetro altamente riciclabile
– Schermo a retroilluminazione LED privo di mercurio
– Vetro privo di arsenico
– Componenti interni privi di ritardanti di fiamma bromurati
– Cavi interni privi di PVC
– Packaging ridotto del 41%

Conforme ai requisiti ENERGY STAR.
Lo schermo a retroilluminazione LED del nuovo MacBook è un’altra
rivoluzione verde: la sua tecnologia LED usa il 30% di energia in meno
rispetto agli LCD tradizionali, inoltre è privo di mercurio, altamente
riciclabile e incapsulato in un vetro privo di arsenico.

E' così innovativo in campo ecologico da aver ottenuto la valutazione EPEAT Gold.
Si tratta del gradino più alto nella scala dell’EPEAT (Electronic
Product Environmental Assessment Tool), definita per valutare l’impatto
ambientale di un prodotto in base al grado di riciclabilità, al consumo
energetico e alle modalità di progettazione e fabbricazione. I prodotti
che hanno ottenuto lo status EPEAT Gold sono decisamente pochi, e i
notebook sono ancora meno.

Intelligente nei consumi.
Sviluppando il proprio hardware, il sistema operativo e il software, Apple è in grado di creare prodotti più intelligenti che consumano meno. Il disco rigido si spegne automaticamente quando non è attivo,  lo schermo riduce la luminosità quando si entra in una stanza buia, quando scrivi il processore rallenta il suo lavoro per risparmiare energia tra una battuta e l’altra. MacBook decide anche quale processore (CPU o GPU) è più adatto a eseguire una certa operazione in modo efficiente. Tanti piccoli dettagli che insieme fanno una grande differenza: quando è acceso, il nuovo MacBook usa un quarto della corrente assorbita da una lampadina.

Leggi il pdf del Rapporto Ambientale Apple.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *