Nuovi iMac da 20", 24" e 28" ?

nuovi-imac-20-24-28.jpgNuove indiscrezioni sulle novità del keynote di Phil Shiller di domani sera arrivano dal sito PC Perspective, e riguardano la gamma desktop consumer. Il sito è ragionevolmente certo delle proprie fonti al punto da dare il 100% di probabilità per quattro nuovi iMac, due da 20" e due da 24" tutti dotati di chipseti NVIDIA, e ad un nuovo ridisegnato Mac mini. Ci sarebbe però una sorpresa inaspettata, un prodotto del quale avrebbe avuto alcune informazioni ma che ancora non ha fatto la sua comparsa tra i rumors circolati fino ad ora; stiamo parlando di un iMac da 28". Vediamo i dettagli di queste indiscrezioni …

Gli iMac da 20" e 24" saranno basati tutti su chipset NVIDIA MCP979, lo stesso usato nei recenti MacBook e MacBook Pro.
Vediamo come si strutturerebbe la nuova gamma:
– 20" entry level con chipset NVIDIA integrato;
– 20" con chipset NVIDIA integrato + GeForce 9600, setup quindi identico ai MacBook Pro da 15";
– 24" con chipset NVIDIA integrato + GeForce 9600;
– 24" con chipset NVIDIA integrato è GeForce 9800M, il più potente dei quattro;

Per la versione da 28" invece Apple avrebbe scelto una strada differente.
Al posto dei processori Intel Core 2 con chipset NVIDIA MCP979 il nuovo modello top di gamma userebbe un nuovo processore Intel Core i7, insieme alla piattaforma nota con il nome in codice Tylersburg.

Questo nuovo hardware darebbe all'iMac da 28" un significativo incremento di prestazioni rispetto agli altri modelli.
Tra le caratteristiche della piattaforma troviamo infatti:
– CPU quad core con HyperThreading per una potenza di calcolo fino a 8 thread;
– Supporto per memoria Triple-channel con controller per DDR3-1333 e oltre;
– Nessun chip grafico integrato, ma GPU GeForce mobility 9800M.

Apple a questo punto avrebbe tre segmenti consumer:
– iMac basati su chipset NVIDIA
– iMac basati su Core i7
– Mac Pro, che verranno presto aggiornati anch'essi con processori Core i7 e schede grafiche GT200.

I dubbi sull'iMac da 28" sono sulla tempistica, esso potrebbe essere presentato più avanti, magari insieme al rinnovo della gamma Mac Pro.

Lo scenario descritto è veramente molto interessante.
Ormai mancano poche ore, meno di 24, ed avremo le prime risposte.

PC Perspective

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *