Pentax torna al medio formato con la 645D

pentax-645d.jpgPentax torna al medio formato con un prodotto sulla carta molto interessante che va a collocarsi a metà strada tra le classiche medio formato e le professionali, ma con un prezzo più vicino a queste ultime. Il primo frutto di questo medio formato digitale Pentax si chiama 645D, una fotocamera con sensore CCD da 40 megapixel in formato 44 x 33 mm, corpo in lega di magnesio, vetro rinforzato e 70 guarnizioni che le permettono di lavorare anche in esterna, in condizioni ambientali difficili, con temperature fino a 10° sotto zero. Vediamo tutte le caratteristiche di questo nuovo prodotto …

– Sensore CCD da 40 megapixel in formato 44 x 33 mm, 1,7 volte maggiore di una full frame;
– Processore d'immagine PRIME II (Pentax Real Image Engine);
– Convertitore A/D a 14 bit;
– Sistema autofocus SAFOX IX a 11 sensori, di cui 9 a croce;
– Sistema misurazione della luce a 77 segmenti;
– Display da 3" antiriflesso con 921.000 pixel;
– Corpo in lega di magnesio;
– Vetro del display rinforzato;
– 70 guarnizioni per un uso fino a -10°C;
– Baionetta Pentax 645AF2, compatibile con obiettivi 645AF e 645A;
– Slot di memoria SD/SDHC;

Questa Pentax include funzioni software per la produzione diretta di scatti HDR, per l'espansione della gamma dinamica e per la gestione di colori ed effetti pellicola.

Sarà disponibile prima sul mercato giapponese ad un prezzo che si aggirerà sui 9.400$, accompagnata da un obiettivo appositamente progettato, il PENTAX-D FA 645 55mm F2.8 AL(IF) SDM AW, utilizzabile anche sulle fotocamere 645 a pellicola. Anche l'obiettivo è sigillato contro l'acqua e la polvere.

 

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.