Pioneer sviluppa un disco ottico da 400GB

pioneer-disco-ottico-400gb-16-strati.jpgPioneer ha annunciato di aver sviluppato un disco ottico a 16 strati, in grado memorizzare la bellezza di 400GB di dati, 25GB per ciascun layer. Si tratta di una grande notizia, viste le sempre crescenti necessità di memorizzazione e backup, ed ora lo sviluppo si sposta sull'applicazione di queste tecnologie per la realizzazione di supporto registrabili.


La tecnologia messa a punto da Pioneer consentirebbe di superare i fenomeni di crosstalk tra strati adiacenti, ottenendo così da ciascun livello un segnale privo di disturbi.

Pioneer avrebbe realizzato anche un
dispostivo di lettura ottimizzato per questo tipo di
supporti ottici utilizzando componenti in grado di compensare le
aberrazioni sferiche e ricevitori ottici dall'elevato rapporto
segnale/rumore. Il nuovo disco dovrebbe, e questo è un altro fattore estremamente importante,
poter mantenere la retrocompatibilità con gli attuali dispositivi
Blu-Ray presenti sul mercato.

Pioneer illustrerà i
dettagli in occasione
dell'International Symposium on Optical Memory and Optical Data Storage
2008, che si svolgerà alle Hawaii dal prossimo 13 Luglio.

Fonte: Hwupgrade

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *