Problemi di sicurezza in alcuni processori Intel

Un gruppo di ricercatori di Invisible Thing Labs, specializzato nel settore della sicurezza informatica, ha pubblicato alcune informazioni relative ad una falla di sicurezza presente nei processori Intel. Realizzando codice proof-of-concept hanno utilizzato la cache della cpu per accedere in lettura e in scrittura nella memoria SMRAM, spazio di memoria relativo al System Management Mode (SMM) e normalmente protetto. L'SMM non è controllabile da nessun sistema operativo, avendo maggiori privilegi di un hypervisor, e pertanto un eventuale rootkit presente in questo spazio risulterebbe molto difficile da individuare; l'unico modo per leggere questo spazio di memoria sarebbe quello di disassemblare il firmware. Il problema non riguarderebbe le schede madri DQ45, e quindi nelle ultime piattaforme Intel avrebbe già trovato soluzione. Hwupgrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *