puresilicon-renegade-ssd.jpgOggi vi parliamo di dischi SSD (Solid State Drive), chi ci segue sa che teniamo sotto stretta osservazione lo sviluppo di questo genere di prodotti, ed ogni volta l'obiettivo dell'ultimo nato è il raggiungimento di prestazioni superiori a quelle fino a quel momento possibili. Questa volta non è così, i dischi che vi presentiamo, prodotti da PureSilicon, hanno nelle prestazioni il proprio neo, giustificato da peculiarità uniche sotto il profilo della sicurezza e dell'affidabilità. Approfondiamo insieme …

Il case del disco è di tipo "rugged", ovvero dotato di bordi realizzati
in materiale gommoso, che può anche essere personalizzato su specifiche
esigenze industriali, ed è scavato da un blocco di alluminio
anodizzato, un pò come i nuovi portatili Apple. Questa costruzione ed i
materiali utilizzati permettono un'operatività che va dai -45° a +85°,
ma la qualità del prodotto si riscontra anche nell'MTTF indicato in
oltre 2 milioni di ore.

Le prestanzioni sono limitate a 40MB/s in lettura, tutto sommato una
velocità accettabile, e addirittura 8MB/s in scrittura, lentezza dovuta
alla crittografia che viene eseguita "al volo" durante la scrittura.

Questa linea Renegade
nasce per utilizzi in ambito militare, aerospaziale e simili.
La gamma comprende SSD in formato 1.8" e 2.5", nei tagli da 4, 8, 16, 32 e 64GB, in versione SATA e PATA.
Al momento non si hanno informazioni sui costi dei vari modelli.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *