UE – Copertura totale della banda larga entro il 2010

La Commissione Europea si è posta l'importante obiettivo di garantire
l'accesso ad internet a banda larga per tutti i cittadini dei paesi
membri
. L'accesso ad Internet ad alta velocità viene definito
"condizione essenziale" per una buona economia. La rappresentante della
Commissione Europea Viviane Reding ha riportato dati europei che vedono
il 7% della popolazione priva qualsiasi tipo di connessione,
percentuale che nelle zone rurali sale fino al 30%. La situazione però
è molto diversificata da paese a paese …

Paesi come Danimarca, Lussemburgo e Belgio hanno una banda larga che
copre il 100% della popolazione, mentre in Romania il 60% (75% nelle
zone rurali) ne è privo; ma anche paesi dall'economia molto sviluppata,
come la Germania e l'Italia hanno percentuali di copertura delle zone
rurali che si fermano rispettivamente al 12% e al 18%.

"Di fronte alla
crescente importanza della banda larga nella vita di ogni giorno è
opportuno che le decisioni su strumenti strategici come la gestione
dello spettro radio e i servizi mobili via satellite siano affiancate
da un vasto dibattito sul servizio universale nelle telecomunicazioni.
Il servizio universale deve costituire una specie di rete di sicurezza
che garantisce un livello minimo di servizio, come il collegamento a
una rete telefonica e l'accesso di base a internet, soddisfacendo
esigenze basilari che il mercato non riesce a soddisfare
".

L'obiettivo
è ambizioso, "L'internet ad alta velocità è il passaporto per la
società dell'informazione e costituisce un presupposto essenziale della
crescita economica. Per questo la Commissione intende fare in modo che
l'accesso a internet a banda larga diventi una realtà per tutti i
cittadini europei entro il 2010
". "Negli ultimi quattro anni abbiamo
fatto molti progressi e siamo già sulla buona strada nello sviluppo di
nuove tecnologie come la banda larga via satellite. Siamo anche fieri
del fatto che i primi otto paesi europei nella classifica della
diffusione della banda larga sopravanzano di gran lunga gli Stati
Uniti".

La Commissione pubblica oggi una relazione che illustra come la
concorrenza sui mercati della fornitura di internet a banda larga
permetta ai cittadini dell'UE un accesso diffuso a prezzi abbordabili.
Occorre però fare di più per garantire la banda larga per tutti.

Finora l'UE ha incentivato la diffusione della banda larga con tre tipi di iniziative …

Per proseguire l'argomento vi invitiamo a leggere questo interessante
documento in formato pdf pubblicato dalla commissione europea.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *