Una gamma iPhone da 45 milioni di pezzi

Secondo la banca di investimento Piper Jaffry, Apple non si
appresterebbe a lanciare la seconda generazione dell'iPhone ma un
secondo iPhone, che andrebbe ad affiancarsi al modello attuale
. Da
questo, e dall'allargamento del mercato con lo sbarco in tanti nuovi
paesi, scaturisce la previsione di 45 milioni di iPhone venduti nel
corso del prossimo anno.

Vediamo nel dettaglio le previsioni di Munster, analista di Piper Jaffry.

Introduzione di un iPhone 3G con caratteristiche addizionali nei prossimi 3/6 mesi;
Trasformazione dell'iPhone in un'intera gamma di prodotti;
Calo del prezzo medio di vendita a 365$ nel corso del 2008, e 314$ nel 2009;
Introduzione di un nuovo modello nella fascia compresa tra i 200$ e i 300$;

L'analista raffronta la crescita delle vendite nei primi anni di commercializzazione degli iPod con le curve di crescita ottenute dall'iPhone nei mesi trascorsi dallo scorso giugno, per stilare previsioni di crescita inferiori che spingerebbero Apple ad un rapido avvicendamento di nuovi modelli.

Una carta determinante sarà la commercializzazione sul mercato cinese, visto che l'operatore indicato come  potenziale partner di Apple ha al suo attivo 370 milioni di clienti. Il mercato cinese potrebbe però costringere Apple a modificare il suo modello distributivo, a causa della posizione di China Mobile che controlla il 70% del mercato e per il più basso livello di competitività del mercato stesso.

Gli analisti di Piper Jaffray mantengono "Buy" come indicazione per gli investitori, con un target price per azione indicato in $250.

Fonte: AppleInsider

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *