Uno Via dei Pucci – L'inaugurazione

apple-premium-reseller-insegna.pngGiovedì scorso, come vi avevamo anticipato, a Firenze si è inaugurato il secondo Apple Premium Reseller della città, localizzato in pieno centro storico, a due passi da Piazza del Duomo: UNO VIA DEI PUCCI. A giudicare dall'affluenza è stato un successone, in certi momenti era difficile muoversi all'interno del negozio; tanti giovani e molti stranieri. La registrazione presso il desk dava diritto all'aperitivo, offerto presso il vicino Shots Bar, alla partecipazione all'estrazione di numerosi premi, avvenuta davanti al vicino Internet point di Via Ricasoli, e ad un gradito gadget, una felpina per iPod … (continua)

Il negozio ha due vetrine che si affacciano sulla stretta Via dei
Pucci, si sviluppa verso l'interno ed in parte su un piano
rialzato, dove è stato allestito uno spazio per i corsi dotato di
panchette in legno e di un grosso TV LCD. Al piano terra in mostra e tutti da provare i
nuovi MacBook unibody, i MacBook Air, gli iPod, oltre ad una tavoletta grafica
che permetteva di disegnare a mano libera sulla superficie touch-screen
del suo LCD. Vasta la gamma di accessori disponibili dedicati al Mac, all'iPod e all'iPhone, anche quelli più strani.

uno-via-dei-pucci-vetrine.pngAll'ingresso un buon calice di spumante per brindare all'evento.

Il nome ci piace, è azzeccato, così come gli slogan che hanno accompagnato la sua apertura: "NON UNO QUALUNQUE" e "Tutto il mondo Apple in UNO".

In tanti si sono trattenuti fino alle 21, orario dell'estrazione dei numerosi premi in palio. Si andava dalle custodie per gli iPod a quelle per i notebook Apple, fino agli ambiti iPod. L'estrazione è stata fatta, come dicevamo, nella trasversale Via Ricasoli, meno trafficata, ma il blocco stradale che ne è scaturito ha fatto comparire ad un certo punto anche due pattuglie dei Carabinieri, intervenute per capire cosa stava accadendo.

L'estrazione è comunque proseguita regolarmente.

Noi c'eravamo, abbiamo anche vinto un'interessante custodia per MacBook 15", e di questo ringraziamo gli organizzatori che nel caos del momento non abbiamo potuto raggiungere, e
abbiamo documentato la serata con una lunga serie di scatti
fotografici
.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *